Siti del circuito Teknoring


  homepage/ / / Sui pagamenti delle P.a. due nuovi decreti

Sui pagamenti delle P.a. due nuovi decreti

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale, regolano certificazione e criteri per i crediti che le imprese vantano con gli Enti Locali, ma per l'Ance "non sono risolutivi"

Di
Pubblicato sul Canale varie il 09 luglio 2012

Il problema dei ritardi dei pagamenti delle P.a. alle imprese è stato individuato, nei mesi scorsi, come una delle cause principali dell'impasse produttiva del settore edilizio. A tal proposito, l'Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili) ha esercitato una forte azione sui decisori pubblici per chiedere di trovare una soluzione efficace.

Nella Gazzetta Ufficiale n. 152 del 2 luglio 2012 sono stati finalmente pubblicati due decreti molto attesi in materia. Uno riguarda la certificazione dei crediti vantati dalle imprese nei confronti degli Enti locali, l'altro i criteri per la compensazione dei crediti certificati. Sono i decreti attuativi della Legge di Stabilità 2012 (n. 183 del 12 novembre 2011), necessari per rendere operative le operazioni di smobilizzo (cessione pro soluto, pro solvendo e anticipazioni bancarie) dei crediti delle imprese previste dall’accordo sottoscritto tra Abi e parti economiche il 22 maggio.

Secondo l’Ance, pur trattandosi di due normative importanti, esse non sono risolutive per le imprese del settore, poiché introducono inutili appesantimenti burocratici e perdite di tempo per le imprese di costruzioni in particolare nel caso di anticipazioni.

L'associazione intende impegnarsi affinché venga riconosciuta la specificità ai contratti dei lavori pubblici, sulla base del Codice dei Contratti Pubblici (d.lgs. n. 163 del 12 aprile 2006), e del relativo Regolamento di attuazione (D.P.R. n. 207, del 5 ottobre 2010), che “determinano già, con grande chiarezza, il processo per il riconoscimento della certezza, liquidità ed esigibilità dei crediti vantati dalle imprese appaltatrici”.

L'Ance segnala inoltre che nella Gazzetta Ufficiale n. 143 del 21 giugno 2012 sono stati pubblicati altri due decreti relativi alla certificazione dei crediti delle imprese con le amministrazioni statali e alla possibilità di pagamento dei crediti della P.a. con titoli di Stato, anche essi sembrerebbero limitare il loro ambito di applicazione alla somministrazione di forniture e servizi. Anche su questa materia, si intende fare pressione per applicare i contenuti dei due decreti anche ai lavori pubblici.

“Per completare infine il quadro dei provvedimenti governativi destinati al progressivo pagamento dei debiti pregressi” conclude l'Ance “manca ancora la pubblicazione di un 5° decreto attuativo, relativo all’accesso al fondo centrale di garanzia istituito dalla legge 23 dicembre 1996, n.662”.

V.R.



Articoli consigliati

Software più scaricati


Wolters Kluwer Italia © 2008-2014 – Partita IVA 10209790152
News In Evidenza