Servizi antincendi negli stabilimenti industriali, depositi e simili

Servizi antincendi negli stabilimenti industriali, depositi e simili - Chiarimenti
Lettera Circolare

Per opportuna conoscenza e per gli adempimenti di competenza,
nel richiamare l’attenzione sulle disposizioni che disciplinano la
istituzione dei servizi antincendi all’interno di industrie o depositi
pericolosi, si danno in appresso alcuni chiarimenti intesi a
conseguire uniformità di applicazione delle disposizioni stesse
ed in particolare del disposto dell’art. 12 della Legge 13 maggio
1961, n. 469.Come è noto, l’art. 2, lettera c) della Legge
citata prescrive che «Spetta al Ministero dell’Interno
provvedere alla determinazione degli stabilimenti industriali,
depositi e simili tenuti ad istituire un proprio servizio di
prevenzione ed estinzione incendi, specificando la dotazione minima di
personale e di materiale per detto servizio, nonché le relative
caratteristiche tecniche», mentre l’art. 12, lettera i) della
stessa Legge prescrive che «I Comandi Provinciali propongono al
Ministero dell’Interno quali stabilimenti industriali, depositi e
simili debbano avere servizi propri di prevenzione ed estinzione degli
incendi, ed esercitano la vigilanza ed il controllo su detti servizi
al fine di assicurarne l’efficienza ed il normale
funzionamento».Ciò premesso questo Ministero, sentito al
riguardo anche il parere di un’apposita Commissione costituita da
tecnici del Corpo, per univocità di indirizzo e per chiarezza
interpretativa della norma ritiene che, nell’applicazione dell’art. 2
della citata Legge, per quanto concerne l’organizzazione del servizio
antincendi negli stabilimenti industriali, depositi e simili, debbano
essere precisati i seguenti criteri:l) il personale facente parte
della squadra antincendi può espletare anche altre mansioni,
oltre a quelle inerenti il servizio antincendio, purché non
siano pregiudicate la tempestività e l’efficacia
dell’intervento;2) all’organizzazione ed al funzionamento del servizio
di prevenzione ed estinzione degli incendi deve essere preposta una
persona idonea allo svolgimento dei seguenti compiti: provvedere
all’organizzazione e all’addestramento delle squadre antincendio, al
controllo e alla manutenzione delle attrezzature antincendio e, in
collaborazione con la direzione tecnica dello stabilimento,
all’applicazione delle misure di prevenzione incendi; attuare i
programmi di preparazione tecnica delle squadre antincendio
predisposti dai Comandi Provinciali VV.F.; predisporre, in
collaborazione con il Comando Provinciale VV.F., i piani di primo
intervento in base ai rischi ipotizzabili; in caso di sinistro,
collaborare con il comandante dei reparti di intervento dei VV.F.;3) a
norma delle disposizioni vigenti il Comando Provinciale VV.F.
eserciterà il controllo su detto servizio al fine di
assicurarne l’efficienza ed il normale funzionamento curando
altresì la preparazione tecnica del personale preposto al
servizio stesso.

Documento allegato

A questa pagina é allegato un file.

Scarica l file allegato