PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE | Edilone.it

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L’INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - DECRETO 14 aprile 2005: Direttive tecniche per favorire lo sviluppo del commercio elettronico e semplificare l'acquisto di beni e servizi in materia sanitaria. (GU n. 131 del 8-6-2005)

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L’INNOVAZIONE E
LE TECNOLOGIE

DECRETO 14 aprile 2005

Direttive tecniche per
favorire lo sviluppo del commercio elettronico
e semplificare
l’acquisto di beni e servizi in materia sanitaria.

IL
MINISTRO PER L’INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

di concerto con

IL MINISTRO DELLA SALUTE

e

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA
E DELLE FINANZE

Visto l’art. 59 della legge 23 dicembre 2000, n.
388, concernente
acquisto di beni e servizi degli enti decentrati di
spesa;
Visto l’art. 2, comma 1 del decreto-legge 18 settembre
2001, n.
347, convertito in legge 16 novembre 2001, n. 405, il quale
prevede
che le regioni adottano le opportune iniziative per
favorire lo
sviluppo del commercio elettronico e semplificare
l’acquisto di beni
e servizi in materia sanitaria, in
conformita’ alle direttive
tecniche stabilite dal Ministro per
l’innovazione e le tecnologie, di
concerto con i Ministri della salute
e dell’economia e delle finanze;
Visto il decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri 9 agosto
2001, concernente delega di funzioni
del Presidente del Consiglio dei
Ministri al Ministro senza
portafoglio per l’innovazione e le
tecnologie;
Visto il decreto
del Presidente della Repubblica, 4 aprile 2002, n.
101, recante
criteri e modalita’ per l’espletamento da parte delle
amministrazioni
pubbliche di procedure telematiche di acquisto
per
l’approvvigionamento di beni e servizi;
Considerato che
nell’ambito del programma di razionalizzazione
della spesa per
beni e servizi delle pubbliche amministrazioni, il
Ministero
dell’economia e delle finanze ha gia’ realizzato, in
conformita’
a quanto previsto dall’art. 11 del decreto del Presidente
della
Repubblica 4 aprile 2002, n. 101, l’avvio di un
mercato
elettronico per consentire alle pubbliche amministrazioni
l’acquisto
in rete di beni e servizi per importi inferiori
alla soglia
comunitaria;
Preso atto che le regioni e gli enti
locali sviluppano e gestiscono
propri mercati elettronici per
l’acquisto di beni e servizi sanitari,
configurando un possibile
scenario in cui coesisteranno a livello
nazionale una pluralita’ di
mercati elettronici indipendenti;
Ritenuto, altresi’, che per
garantire lo sviluppo efficiente del
commercio elettronico e la
semplificazione del processo di acquisto
e’ necessario garantire la
piu’ ampia partecipazione di fornitori e
di clienti alle piattaforme
di mercato elettronico;
Valutato che al fine di consentire
l’aggregazione della domanda di
fornitura e di ridurre le diseconomie
derivanti dalla frammentazione
dei centri d’acquisto da parte delle
amministrazioni e’ necessario
sviluppare una classificazione unica
a livello nazionale dei beni
merceologici nel settore sanitario;

Acquisito il parere della Conferenza Stato-regioni, ai
sensi
dell’art. 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281,
espresso
nella riunione del 1° luglio 2004;
Di concerto con i
Ministri della salute e dell’economia e delle
finanze;

E m a n a
la seguente direttiva
tecnica:

Art. 1.

Oggetto

1. La direttiva definisce le regole di gestione
e di manutenzione
della classificazione dei farmaci per il mercato
elettronico delle
pubbliche amministrazioni di cui all’art. 11
del decreto del
Presidente della Repubblica 4 aprile 2002, n. 101.

2. La tabella di classificazione dei farmaci allegata
costituisce
parte integrante della presente direttiva.

Art. 2.
Gestione delle
classificazioni

1. Il Ministero della salute gestisce la tabella di
classificazione
dei farmaci allegata alla presente direttiva, anche
avvalendosi di
soggetti pubblici e privati garantendo:
a) il
costante aggiornamento delle correlazioni dei
codici
autorizzazione immissione in commercio (AIC) dei farmaci
alla
classificazione anatomico terapeutica chimica (ATC)
complementare;
b) la revisione periodica della struttura della
classificazione,
da effettuarsi con frequenza non superiore ai due
anni e l’eventuale
apporto delle modifiche necessarie, per far
fronte alle evoluzioni
del mercato, anche tenendo conto dei
risultati della verifica e del
monitoraggio di cui all’art. 4;
c)
che le classificazioni contenute nella tabella allegata
alla
presente direttiva ed i relativi aggiornamenti siano
messi a
disposizione delle piattaforme elettroniche d’acquisto
utenti sul
sito internet del Ministero della salute.

Art. 3.
Modifica delle
classificazioni

1. Con decreto del Ministro della salute di
concerto con il
Ministro dell’economia e finanze e dell’innovazione e
le tecnologie,
sentita la Conferenza Stato-regioni, si provvede
all’aggiornamento
dell’allegata tabella di classificazione.
2. Gli
aggiornamenti alle classificazioni possono essere formulati
dai
soggetti di cui all’art. 11 del decreto del Presidente
della
Repubblica, 4 aprile 2002, n. 101, dalle regioni e dalle
province
autonome previo l’invio di proposte ad un apposito indirizzo
di posta
elettronica del Ministero della salute.
3. Con decreto
di cui al comma 1, il Ministro della salute
definisce le
regole per gestire la classificazione nei periodi
transitori
intercorrenti tra l’approvazione di una classificazione e
la
successiva.

Art. 4.

Verifica e monitoraggio delle classificazioni

1. E’ istituita,
presso il Ministero della salute, una Commissione
per la verifica ed
il monitoraggio delle classificazioni, composta da
rappresentanti
del Ministero della salute, del Ministero
dell’economia e
delle finanze, della Presidenza del Consiglio dei
Ministri –
Dipartimento per l’innovazione e le tecnologie, delle
regioni e
delle province autonome.
2. L’incarico di componente della
Commissione e la partecipazione
alle riunioni della Commissione
non danno luogo a compensi ne’ a
gettoni di presenza e gli
eventuali oneri di missione sono a carico
delle amministrazioni di
appartenenza nell’ambito degli ordinari
stanziamenti di bilancio.

3. La Commissione provvede all’analisi delle proposte di
modifiche
pervenute ai sensi dell’art. 3, comma 2, ai fini della
stesura del
decreto di modifica di cui all’art. 3, comma 1.
4. La
Commissione effettua la verifica ed il monitoraggio entro
diciotto
mesi dall’entrata in vigore della presente tabella e
comunque
entro i diciotto mesi dalla revisione periodica di cui
all’art.
2, comma 1, lettera b).

Art.
5.
Decorrenza della classificazione

1. I
soggetti istituzionali del Servizio sanitario nazionale
adottano
entro sei mesi dall’entrata in vigore della presente
direttiva
come classificazione merceologica unica la classificazione
denominata
anatomico terapeutica chimica (ATC) complementare,
allegata.

Roma, 14 aprile 2005

Il Ministro per
l’innovazione
e le tecnologie

Stanca

Il Ministro della
salute
Sirchia

Il Ministro dell’economia
e delle finanze

Siniscalco

Registrato alla Corte dei conti
il 24 maggio 2005

Ministeri istituzionali – Presidenza del
Consiglio dei Ministri,
registro n. 7, foglio n. 53

Allegato

CRITERI
DI CLASSIFICAZIONE DEI FARMACI ATTRAVERSO LA CLASSIFICAZIONE

ANATOMICO CHIMICO TERAPEUTICA (ATC) COMPLEMENTARE

Specifiche
tecniche.
Attualmente la classificazione ATC Complementare a sei
livelli,
estende la classificazione internazionale ATC
(Anatomico,
terapeutica, chimica) di cinque livelli, fino al
dettaglio della
forma farmaceutica/via di somministrazione.

Successivamente la stessa classificazione potra’ essere
estesa
anche al dettaglio delle unita/dosi.
La classificazione
e’ quindi articolata come illustrato
nell’esempio
successivo:

=====================================================================

| Codice ATC | | |
Livello
|Complementare| Lunghezza | Tipo |
Descrizione
=====================================================================

| | | | Apparato

| | | |gastro
1° livello
| | | |intestinale-
ATC |
A | 1 |Alfanumerico
|metabolismo
———————————————————————

livello | | | | Preparati
ATC
| A01 | 2 |Numerico
|stomatologici
———————————————————————

livello | | | | Preparati
ATC
| A01A | 1 |Alfanumerico
|stomatologici
———————————————————————

| | | | Agenti

| | | |impiegati

| | | |nella
4° livello |
| | |profilassi
ATC | A01AA
| 1 |Alfanumerico |…

[Continua nel file zip allegato]

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L’INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

Edilone.it