PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE | Edilone.it

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L’INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - DECRETO 2 luglio 2004: Fondo per il finanziamento di progetti di innovazione tecnologica nelle pubbliche amministrazioni. (GU n. 246 del 19-10-2004)

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L’INNOVAZIONE E
LE TECNOLOGIE

DECRETO 2 luglio 2004

Fondo per il finanziamento
di progetti di innovazione tecnologica
nelle pubbliche
amministrazioni.

IL MINISTRO PER L’INNOVAZIONE E LE
TECNOLOGIE
di concerto con

IL MINISTRO PER LA FUNZIONE PUBBLICA

e
IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto il
comma 1 dell’art. 26 della legge 27 dicembre 2002, n. 289,
con il
quale e’ stato istituito il Fondo per il finanziamento di
progetti
di innovazione tecnologica nelle pubbliche amministrazioni e
nel Paese
con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2003;
Visto il
comma 7 dell’art. 29 della legge 28 dicembre 2001, n. 448,
come
modificato dall’art. 27, comma 10, lettera b), della legge
16
gennaio 2003, n. 3;
Visto l’art. 8 del decreto legislativo 12
febbraio 1993, n. 39, e
successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
9
agosto 2001, recante delega di funzioni nelle
materie
dell’innovazione tecnologica e dello sviluppo della
societa’
dell’informazione al Ministro per l’innovazione e le
tecnologie,
dott. Lucio Stanca;
Visto il decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri in data
29 novembre 2002, recante delega di
funzioni in materia di funzione
pubblica al Ministro per la funzione
pubblica, avv. Luigi Mazzella;
Visto il decreto del Ministro per
l’innovazione e le tecnologie,
del Ministro per la funzione pubblica
e del Ministro dell’economia e
delle finanze in data 14 ottobre
2003, con il quale sono state
disciplinate le procedure e le
modalita’ di funzionamento del
suddetto Fondo;
Visto il decreto
del Ministro per l’innovazione e le tecnologie in
data 14 maggio
2003, pubblicato nella Gaz-zetta Ufficiale del
5 luglio 2003 n.
154, recante utilizzo e disciplina delle funzioni di
indirizzo,
coordinamento e impulso inerenti il fondo di finanziamento
per i
progetti strategici nel settore informatico di cui all’art. 27,
commi
1 e 2, della legge 16 gennaio 2003, n. 3;
Visto il verbale della
seduta del Comitato dei Ministri per la
societa’ dell’informazione
del 29 luglio 2003, con l’allegata tabella
riassuntiva, nella quale
detto Comitato ha valutato e approvato i
progetti ad alto contenuto
innovativo ed elevata valenza strategica
presentati dalle
Amministrazioni centrali, ed ha individuato per
sette di tali
progetti quale Fondo di finanziamento quello di cui al
menzionato
comma 1 dell’art. 26 della legge 27 dicembre 2002, n. 289,
per un
importo di cofinanziamento totale pari Euro 33,7 milioni;
Rilevato
che per questi sette progetti e’ stata seguita la
procedura
di cui al citato decreto del Ministro per l’innovazione e
le
tecnologie del 14 maggio 2003, come da documentazione
acquisita
anche con riferimento al comma 3 dell’art. 1;
Ritenuta la
necessita’ di procedere con urgenza all’erogazione dei
finanziamenti
stante la rapida evoluzione tecnologica in corso presso
le pubbliche
amministrazioni e l’esigenza di realizzare in tempi
brevi i
progetti da finanziare; l’idoneita’ della procedura prevista
dal
citato decreto del 14 maggio 2003 a fornire garanzie istruttorie
e di
valutazione analoghe a quelle previste dal decreto del Ministro
per
l’innovazione e le tecnologie, di concerto con il Ministro per
la
funzione pubblica e il Ministro dell’economia e delle finanze
del
14 ottobre 2003;
Decreta:

Art. 1.

1. Sono individuati nell’allegato A del
presente decreto i progetti
gia’ valutati e approvati dal Comitato
dei Ministri per la societa’
dell’informazione in data 29 luglio
2003, da sostenere con un
cofinanziamento a valere sulle
disponibilita’ del Fondo di cui al
comma 1 dell’art. 26 della legge 27
dicembre 2002, n. 289.
2. Al finanziamento dei progetti
individuati, di costo complessivo
pari a Euro 51.700.000,00, si
provvede:
a) quanto a Euro 18.000.000,00 con i fondi di
pertinenza delle
Amministrazioni proponenti;
b) quanto a Euro
33.700.000,00 mediante le risorse finanziarie
del citato Fondo per
il finanziamento di progetti di innovazione
tecnologica nelle
pubbliche amministrazioni e nel Paese, per
l’annualita’ 2003.

Art. 2.

1. Il cofinanziamento
sara’ erogato sugli appositi capitoli delle
Amministrazioni che
gestiscono i progetti mediante decreti di
variazioni di
bilancio adottati dal Ministro dell’economia e delle
finanze su
proposta del Ministro per l’innovazione e le tecnologie,
previa
valutazione di congruita’ del Centro nazionale
per
l’informatica nella pubblica amministrazione (CNIPA) a mezzo
del
parere da rendersi ai sensi dell’art. 8 del decreto legislativo n.
39
del 1993.

Art. 3.

1. Le
economie di bilancio derivanti dalle procedure di gara e le
somme a
qualsiasi titolo risultanti dai minori costi, rispetto a
quelli
originari, in sede di realizzazione dei progetti, sono
versate
all’entrata del bilancio dello Stato dalle
Amministrazioni
interessate, in misura proporzionale al
cofinanziamento, per essere
riassegnate al fondo di cui all’art.
26, comma 1, della legge
27 dicembre 2002, n. 289.

Art. 4.

1. Entro sei mesi dalla
concessione del contributo, ovvero nove
mesi ove sia esperita gara
europea, hanno inizio i lavori che sono
ultimati nei successivi due
anni. In caso di ritardi nella esecuzione
o di difformita’ rispetto
al progetto presentato, il soggetto
realizzatore e’ tenuto a
restituire le somme ricevute.
2. Il Dipartimento per
l’innovazione e le tecnologie vigila
sull’esecuzione dei
progetti; a tal fine puo’ chiedere relazioni ed
effettuare ispezioni.

Il presente decreto viene trasmesso ai competenti organi
di
controllo per la registrazione e pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 2 luglio 2004

Il Ministro per l’innovazione e le tecnologie

Stanca

Il Ministro per la funzione pubblica

Mazzella

Il Ministro
dell’economia e delle finanze

Tremonti

Registrato alla Corte dei conti il 20 settembre
2004

Ministeri istituzionali, Presidenza del Consiglio dei
Ministri,
registro n. 9, foglio n. 348

Allegato
A

=====================================================================
Amministrazione
| Denominazione | Fabbisogno | Cofinanziamento
proponente |
progetto | (mlEuro) |
(mlEuro)
=====================================================================

|Carta | |

|multiservizi | |
Min. difesa |difesa
| 5 |
2,5
———————————————————————

|Vendite | |

|giudiziarie di | |
Min. giustizia |immobili
| 15,5 |
7,0
———————————————————————

|Scuola on-line e| |

|portale | |
|nazionale
| |
|dell’offerta |
|
MIUR |formativa | 3 |
2,0
———————————————————————
Min.
aff. |Norme in rete – | |
region.
|Regioni | 6,2 |
4,2
———————————————————————

|Servizi on-line | |

|per la | |
|prevenzione
| |
Min. interno |incendi | 3
|
3,0
———————————————————————

|Supporto alle | |

|decisioni in | |
|materia di
| |
Min. interno |immigrazione | 16
|
13,0
———————————————————————

|Network | |
Min. beni att.
|turistico- | |
cultur. |culturale
| 3 |
2,0
———————————————————————
Totale
(in | | |
milioni di euro)|51,7
| 33,7 |

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L’INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

Edilone.it