PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE - DECRETO 8 marzo 2005: Rimodulazione del programma di cui all'ordinanza n. 2621 | Edilone.it

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE – DECRETO 8 marzo 2005: Rimodulazione del programma di cui all’ordinanza n. 2621

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE - DECRETO 8 marzo 2005: Rimodulazione del programma di cui all'ordinanza n. 2621 del 1° luglio 1997: «Interventi per fronteggiare situazioni di emergenza e risanamento del suolo, connessi a dissesti idrogeologici ed alla salvaguardia delle coste nelle regioni Basilicata, Calabria, Molise, Sardegna e Sicilia». (GU n. 68 del 23-3-2005)

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE

DECRETO 8 marzo 2005

Rimodulazione del programma di cui all’ordinanza n. 2621 del
1° luglio 1997: «Interventi per fronteggiare situazioni di emergenza
e risanamento del suolo, connessi a dissesti idrogeologici ed alla
salvaguardia delle coste nelle regioni Basilicata, Calabria, Molise,
Sardegna e Sicilia».

IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 giugno 2001,
con il quale il dr. Gianni Letta e’ stato nominato Sottosegretario di
Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
22 giugno 2001, concernente la delega di funzioni al Sottosegretario
di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri dr. Gianni Letta;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303 recante
l’ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri a norma
dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 56;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
23 dicembre 1999, pubblicato sul Supplemento Ordinario alla Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 24 del 31 gennaio 2000,
concernente la disciplina finanziaria e contabile della Presidenza
del Consiglio dei Ministri;
Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto-legge 26 luglio 1996, n. 393, convertito, con
modificazioni, dalla legge 25 settembre 1996, n. 496;
Visto l’art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343 recante
«Disposizioni urgenti per assicurare il coordinamento operativo delle
strutture preposte alle attivita’ di protezione civile» convertito,
con modificazioni, dalla legge n. 401 del 9 novembre 2001;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
12 dicembre 2001, recante l’organizzazione del Dipartimento della
protezione civile, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 295 del 20 dicembre 2001, registrato dalla
Corte dei Conti il 19 luglio 2002, al reg. 9, foglio n. 224;
Viste le ordinanze del Ministro dell’interno delegato per il
coordinamento della protezione civile n. 2621 del 1° luglio 1997
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 159
del 10 luglio 1997, n. 2630 del 24 luglio 1997 pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 175 del 29 luglio
1997, n. 2637 del 12 agosto 1997 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 195 del 22 agosto 1997, n. 2769 del
25 marzo 1998 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 73 del 28 marzo 1998, n. 2878 del 20 ottobre 1998
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 254
del 30 ottobre 1998 concernenti dissesti idrogeologici e salvaguardia
delle coste nelle regioni Basilicata, Molise, Sardegna e Sicilia;
Visto il decreto del Sottosegretario di Stato all’interno delegato
per il coordinamento della protezione civile del 2 agosto 1999,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 184
del 7 agosto 1999, «Rimodulazione dei programma di cui all’ordinanza
n. 2621 del 1° luglio 1997 – Interventi per fronteggiare situazioni
di emergenza e risanamento del suolo connessi a dissesti
idrogeologici ed alla salvaguardia delle coste nelle regioni
Basilicata, Molise, Sardegna e Sicilia»;
Visto il decreto del Sottosegretario di Stato all’interno delegato
per il coordinamento della protezione civile del 13 agosto 1999,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 197
del 23 agosto 1999, «integrazioni al decreto 2 agosto 1999
concernente: Rimodulazione del programma di cui all’ordinanza n. 2621
del 1° luglio 1997 – Interventi per fronteggiare situazioni di
emergenza e risanamento del suolo connessi a dissesti idrogeologici
ed alla salvaguardia delle coste nelle regioni Basilicata, Molise,
Sardegna e Sicilia»;
Visti i decreti del Ministro dell’interno delegato per il
coordinamento della protezione civile 15 giugno 2000, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 145 del 23
giugno 2000; 12 marzo 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 72 del 27 marzo 2001; 20 dicembre 2001,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 300
del 28 dicembre 2001 di rimodulazione del programma di cui
all’ordinanza n. 2621 del 1° luglio 1997 «Interventi per fronteggiare
situazioni di emergenza e risanamento del suolo connessi a dissesti
idrogeologici ed alla salvaguardia delle coste nelle regioni
Basilicata, Molise, Sardegna e Sicilia».
Visto il decreto del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del
Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2005, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 24 del 31 gennaio 2005,
«Rimodulazione del programma di cui all’ordinanza n. 2621 del 1°
luglio 1997 – Interventi per fronteggiare situazioni di emergenza e
risanamento del suolo connessi a dissesti idrogeologici ed alla
salvaguardia delle coste nelle regioni Basilicata, Calabria, Molise,
Sardegna e Sicilia»
Vista la nota n. 14469 del 12 novembre 2004 con la quale il Sindaco
del comune di Marineo (Palermo) ha segnalato lo stato di pericolo in
cui versa parte dell’abitato a causa del fenomeno di caduta massi che
interessa il costone roccioso sovrastante la via Sotto la Rupe, nel
tratto compreso tra via Nazario Sauro e la via Silvio Pellico;
Considerato che si rende necessaria la parziale rimodulazione degli
interventi ricompresi nell’elenco 1 del programma di cui al decreto
del Sottosegretario di Stato all’Interno delegato per il
Coordinamento della protezione civile del 2 agosto 1999 e successive
modifiche ed integrazioni, utilizzando i fondi che si possono rendere
disponibili a valere sulle risorse oggetto dell’impegno di cui al
decreto del capo del Dipartimento reggente rep. n. 4376 del
31 dicembre 1997 che formeranno oggetto di richiamo della perenzione
amministrativa, tenuto conto dei lunghi tempi previsti per la
realizzazione dell’intervento «Consolidamento dissesti viabilita’
provinciale di Palermo», il cui soggetto attuatore e’
l’amministrazione provinciale di Palermo;
Ritenuto che per le caratteristiche delle opere in progetto, gli
interventi di consolidamenti del versante di cui sopra possano essere
eseguiti nei rispetto del vigente ordinamento nazionale in materia di
opere pubbliche;
Sentita la regione Siciliana;
Decreta:
Art. 1.
1. Il programma degli interventi di cui all’ordinanza n. 2621 del
1° luglio 1997 e’ integrato e modificato secondo quanto riportato
nella tabella allegata al presente decreto. La relativa attuazione
resta subordinata alla preventiva reiscrizione in bilancio delle
risorse di cui all’art. 3.

Art. 2.
1. Per le motivazioni esposte in premessa, per la realizzazione
degli interventi nel comune di Marineo (Palermo) non trovano
applicazione le deroghe di cui all’art. 7 dell’ordinanza n. 2621/1997
e successive modifiche ed integrazioni.

Art. 3.
1. Ai relativi oneri finanziari si provvedera’ a valere sulle
risorse oggetto dell’impegno di cui al decreto del Capo del
dipartimento reggente rep. n. 4376 del 31 dicembre 1997,
opportunamente richiamate dalla perenzione amministrativa.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Roma, 8 marzo 2005

Il Sottosegretario di Stato: Letta

Allegato

—-> Vedere Allegato a pag. 7 della G.U. in formato zip/pdf

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE – DECRETO 8 marzo 2005: Rimodulazione del programma di cui all’ordinanza n. 2621

Edilone.it