ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 5 luglio 2012 | Edilone.it

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 5 luglio 2012

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 5 luglio 2012 - Proroga termini degli adempimenti e dei versamenti tributari nonche' dei versamenti relativi ai contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali, ai sensi dell'articolo 29, comma 15 e 15-bis del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14. (Ordinanza n. 4024). (12A07614) - (GU n. 161 del 12-7-2012 - Suppl. Ordinario n.146)

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 5 luglio 2012

Proroga termini degli adempimenti e dei versamenti tributari nonche’
dei versamenti relativi ai contributi previdenziali ed assistenziali
e dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e
le malattie professionali, ai sensi dell’articolo 29, comma 15 e
15-bis del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14. (Ordinanza n.
4024). (12A07614)

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l’articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto-legge 15 maggio 2012, n. 59;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28
ottobre 2011, con il quale e’ stato dichiarato lo stato di emergenza
in relazione alle eccezionali avversita’ atmosferiche verificatesi
nel mese di ottobre 2011 nei territori delle province di La Spezia e
Massa Carrara;
Viste le ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri n.
3973 e n. 3974 del 5 novembre 2011,concernenti i primi interventi
urgenti conseguenti alle eccezionali avversita’ atmosferiche
verificatesi, nel mese di ottobre 2011, nei territori delle province
di La Spezia e Massa Carrara;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’11
novembre 2011, con il quale e’ stato dichiarato, tra l’altro, lo
stato di emergenza in relazione alle eccezionali avversita’
atmosferiche verificatesi dal 4 all’8 novembre 2011 nel territorio
della regione Liguria;
Vista l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3985
del 2 dicembre 2011, concernente disposizioni urgenti di protezione
civile dirette a fronteggiare i danni conseguenti alle eccezionali
avversita’ atmosferiche verificatesi dal 4 all’ 8 novembre 2011 nel
territorio della regione Liguria, nonche’ lo stato di emergenza in
relazione alle eccezionali avversita’ atmosferiche verificatesi nel
mese di ottobre 2011 nel territorio della provincia di La Spezia;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25
novembre 2011, con il quale e’ stato dichiarato lo stato di emergenza
in relazione agli eccezionali eventi alluvionali che hanno colpito il
territorio dell’isola d’Elba il giorno 7 novembre 2011;
Vista l’ordinanza n. 4002 del 16 febbraio 2012, concernente
disposizioni urgenti di protezione civile dirette a fronteggiare i
danni conseguenti agli eccezionali eventi alluvionali che hanno
colpito il territorio dell’isola d’Elba il giorno 7 novembre 2011;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7
aprile 2011, con il quale e’ stato dichiarato lo stato di emergenza
in relazione alle eccezionali avversita’ atmosferiche verificatesi
nei primi giorni del mese di marzo 2011 nel territorio della regione
Puglia;
Vista l’ordinanza n. 3988 del 22 dicembre 2011, concernente primi
interventi urgenti di protezione civile diretti a fronteggiare i
danni conseguenti alle eccezionali avversita’ atmosferiche
verificatesi nei primi giorni del mese di marzo 2011 nel territorio
della regione Puglia;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10
marzo 2011, con il quale e’ stato dichiarato lo stato di emergenza in
relazione agli eccezionali eventi meteorologici che hanno colpito il
territorio della regione Basilicata nel periodo dal 18 febbraio al 1°
marzo 2011;
Vista l’ordinanza n. 3984 del 25 novembre 2011, concernente primi
interventi urgenti di protezione civile diretti a fronteggiare i
danni conseguenti agli eccezionali eventi meteorologici che hanno
colpito il territorio della regione Basilicata nel periodo dal 18
febbraio al 1° marzo 2011;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25
novembre 2011, con il quale e’ stato dichiarato lo stato di emergenza
in relazione alle eccezionali avversita’ atmosferiche verificatesi il
22 novembre 2011 nel territorio della provincia di Messina;
Visto l’articolo 29, comma 15, del decreto legge 29 dicembre 2011,
n. 216, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012,
n. 14, il quale dispone, nei confronti dei soggetti interessati dalle
eccezionali avversita’ atmosferiche verificatesi nel mese di ottobre
2011 nei territori delle province di La Spezia e Massa Carrara e nei
giorni dal 4 all’8 novembre 2011 nel territorio della provincia di
Genova e di Livorno, nonche’ nel territorio del comune di Ginosa e
nel territorio della provincia di Matera, la proroga al 16 luglio
2012 dei termini degli adempimenti e versamenti tributari nonche’ dei
versamenti relativi ai contributi previdenziali ed assistenziali e
dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le
malattie professionali che scadono rispettivamente nel periodo dal 1°
ottobre 2011 al 30 giugno 2012 e dal 4 novembre 2011 al 30 giugno
2012;
Visto l’articolo 29, comma 15, del decreto-legge 29 dicembre 2011,
n. 216, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012,
n. 14, che rinvia ad una apposita ordinanza del Presidente del
Consiglio dei Ministri la statuizione dei criteri per
l’individuazione dei soggetti che usufruiscono dell’agevolazione nei
limiti di spesa previsti dal medesimo comma 15;
Visto l’articolo 29, comma 15-bis, del citato-decreto legge n. 216
del 2011, il quale stabilisce, nel rispetto del limite di spesa di
cui al comma 15 e con i medesimi termini e modalita’, nei confronti
dei soggetti interessati dalle eccezionali avversita’ atmosferiche
verificatesi il giorno 22 novembre 2011 nel territorio della
provincia di Messina, la sospensione, fino al 16 luglio 2012,dei
termini degli adempimenti e dei versamenti tributari, nonche’ dei
versamenti relativi ai contributi previdenziali e assistenziali e dei
premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le
malattie professionali, che scadono nel periodo dal 22 novembre 2011
al 30 giugno 2012;
Viste le note del Commissario Delegato della regione Toscana n.
AOOGRT/140009/P.150 del 15 maggio 2012, del Commissario Delegato
della regione Liguria n. 64 del 17 maggio 2012, del Commissario
Delegato della regione Puglia n. AOO_026 – 0004673 del 28 maggio
2012, del Commissario Delegato della regione Basilicata n. 88645/7101
del 18 maggio 2012, della Presidenza della regione Siciliana n. 34944
del 18 maggio 2012, con le quali sono stati inviati gli elenchi dei
soggetti che hanno subito il fermo della propria attivita’ economica
o sono stati oggetto di ordinanza di sgombero da parte della
competente autorita’ comunale o sono destinatari di provvedimenti di
sgombero o di evacuazione dalla propria abitazione, ovvero, a causa
della interruzione della viabilita’, della sospensione delle utenze
di elettricita’, acqua e gas, per un periodo di almeno quindici
giorni, non hanno potuto ottemperare regolarmente ai propri obblighi
tributari e contributivi;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze;

Dispone:

Art. 1

1. Nei confronti dei soggetti inclusi negli allegati elenchi che, a
seguito delle eccezionali avversita’ atmosferiche verificatesi nel
mese di ottobre 2011 nel territorio delle province di La Spezia e
Massa Carrara, nei giorni dal 4 all’8 novembre 2011 nel territorio
della provincia di Genova e di quella di Livorno, nel mese di marzo
2011 nel territorio del comune di Ginosa, nei giorni dal 18 febbraio
al 1° marzo 2011 nel territorio della provincia di Matera e nel
giorno 22 novembre 2011 nel territorio della provincia di Messina,
hanno subito il fermo della propria attivita’ economica o sono stati
oggetto di ordinanza di sgombero da parte della competente autorita’
comunale ovvero sono destinatari di provvedimenti di sgombero o di
evacuazione dalla propria abitazione, e’ disposta la proroga, al 16
luglio 2012, dei termini degli adempimenti e versamenti tributari che
scadono, rispettivamente, nei periodi dal 1°ottobre 2011 al 30 giugno
2012, dal 4 novembre 2011 al 30 giugno 2012, dal 1° marzo 2011 al 30
giugno 2012, dal 18 febbraio 2011 al 30 giugno 2012 e dal 22 novembre
2011 al 30 giugno 2012. La proroga non si applica agli adempimenti e
versamenti da effettuare in qualita’ di sostituti d’imposta. Il
versamento delle somme oggetto di proroga e’ effettuato a decorrere
dal 16 luglio 2012 in un numero massimo di sei rate mensili di pari
importo. Non sono comunque applicabili sanzioni ed interessi per la
mancata effettuazione da parte dei sostituti d’imposta degli
adempimenti e dei versamenti i cui termini scadono dalle predette
date nelle quali si sono verificati gli eventi fino alla data di
entrata in vigore della presente ordinanza, qualora gli stessi siano
effettuati entro i termini e con le modalita’ previste nel precedente
periodo. La proroga si applica limitatamente agli adempimenti e ai
versamenti tributari relativi alle attivita’ svolte. Non si fa luogo
al rimborso di quanto gia’ versato.
2. Nei confronti dei soggetti inclusi negli allegati elenchi che, a
seguito delle eccezionali avversita’ atmosferiche verificatesi nel
mese di ottobre 2011 nel territorio delle province di La Spezia e
Massa Carrara, nei giorni dal 4 all’8 novembre 2011 nel territorio
della provincia di Genova e di quella di Livorno, nel mese di marzo
2011 nel territorio del comune di Ginosa, nei giorni dal 18 febbraio
al 1° marzo 2011 nel territorio della provincia di Matera e nel
giorno 22 novembre 2011 nel territorio della provincia di Messina,
hanno subito il fermo della propria attivita’ economica o sono stati
oggetto di ordinanza di sgombero da parte della competente autorita’
comunale ovvero sono destinatari di provvedimenti di sgombero o di
evacuazione dalla propria abitazione, e’ disposta la proroga al 16
luglio 2012, dei termini relativi ai versamenti dei contributi
previdenziali ed assistenziali e dei premi per l’assicurazione
obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali che
scadono, rispettivamente nei periodi dal 1°ottobre 2011 al 30 giugno
2012, dal 4 novembre 2011 al 30 giugno 2012, dal 1° marzo 2011 al 30
giugno 2012, dal 18 febbraio 2011 al 30 giugno 2012 e dal 22 novembre
2011 al 30 giugno 2012. Il versamento delle somme oggetto di proroga
e’ effettuato a decorrere dal 16 luglio 2012 in un numero massimo di
sei rate mensili di pari importo. Non si fa luogo al rimborso di
quanto gia’ versato.

Art. 2

1. Nei confronti dei soggetti inclusi negli allegati elenchi che, a
causa della interruzione della viabilita’, della sospensione delle
utenze di elettricita’, acqua e gas, per un periodo di almeno
quindici giorni, conseguenti agli eventi indicati nell’articolo 1,
comma 1, non hanno ottemperato tempestivamente agli adempimenti e
versamenti tributari non si applicano sanzioni ed interessi, qualora
gli stessi siano effettuati entro il 16 luglio 2012.
2. Nei confronti dei soggetti inclusi negli allegati elenchi che, a
causa della interruzione della viabilita’, della sospensione delle
utenze di elettricita’, acqua e gas, per un periodo di almeno
quindici giorni, conseguenti agli eventi indicati nell’articolo 1,
comma 2, non hanno effettuato tempestivamente i versamenti dei
contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per
l’assicurazione obbligatoria, non si applicano sanzioni ed interessi,
qualora gli stessi siano effettuati entro il 16 luglio 2012.

Art. 3

1. Agli oneri derivanti alla presente ordinanza, si provvede, per
l’anno 2011, con le risorse allo scopo individuate dall’articolo 29,
comma 15, del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 febbraio 2012, n. 14.
La presente ordinanza sara’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 5 luglio 2012

Il Presidente: Monti

—>ALLEGATI IN CORSO DI INSERIMENTO<--- REGIONE BASILICATA Parte di provvedimento in formato grafico REGIONE LUGURIA Parte di provvedimento in formato grafico Parte di provvedimento in formato grafico Parte di provvedimento in formato grafico Parte di provvedimento in formato grafico Parte di provvedimento in formato grafico REGIONE PUGLIA Parte di provvedimento in formato grafico REGIONE SICILIA Parte di provvedimento in formato grafico REGIONE TOSCANA Parte di provvedimento in formato grafico

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 5 luglio 2012

Edilone.it