Ordinanza 06/06/2002 | Edilone.it

Ordinanza 06/06/2002

Ordinanza 06/06/2002 n. 291 - Regione Sardegna - Rimodulazione della programmazione dell'utilizzo dei volumi di risorsa derivabili fino alla data del 30 settembre 2002. Gazzetta Ufficiale 27/06/2002 n. 149

Ordinanza 06/06/2002 n. 291
Regione Sardegna – Rimodulazione della
programmazione dell’utilizzo dei volumi di risorsa derivabili fino
alla data del 30 settembre 2002.
Gazzetta Ufficiale 27/06/2002 n.
149

IL COMMISSARIO GOVERNATIVO
Ente gestore: Consorzio di bonifica
della Gallura
Vista l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei
Ministri n. 2409
in data 28 giugno 1995, con la quale il presidente
della giunta
regionale e’ stato nominato, ai sensi dell’art. 5 della
legge
24 febbraio 1992, n. 225, commissario governativo per
l’emergenza
idrica in Sardegna;
Vista l’ordinanza del Presidente del
Consiglio dei Ministri n. 2424
in data 24 febbraio 1996, con la quale
sono state apportate modifiche
ed integrazioni alla predetta ordinanza
n. 2409/1995;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri del
13 dicembre 2001, con il quale e’ stato prorogato, per
ultimo, lo
stato di emergenza idrica in Sardegna fino alla data del 31
dicembre
2003;
Vista la propria ordinanza n. 285 del 12 marzo 2002,
con cui e’
stata disposta la programmazione dell’utilizzo dei volumi
di risorsa
derivabili fino alla data del 30 settembre 2002 e sono
state inoltre
stabilite le assegnazioni per gli ulteriori eventuali
afflussi al
sistema dal 1 febbraio 2002 al 30 settembre 2002, con
priorita’ alla
ricostituzione delle scorte per l’erogazione civile,
alla
eliminazione delle restrizioni nell’erogazione ad usi civili
ed
infine all’utilizzo irriguo;
Atteso che il serbatoio del Liscia ha
registrato nello scorso
periodo un rilevante incremento di risorse che
consente una
rimodulazione delle assegnazioni stabilite dall’ordinanza
n. 285/02;
Atteso che il comune di Arzachena ha richiesto per le vie
brevi, in
considerazione dell’incremento delle risorse invasate dal
serbatoio
del Liscia ed in vista della imminente apertura della
stagione
turistica, l’eliminazione delle restrizioni nell’erogazione
ad uso
potabile;
Atteso che il consorzio di bonifica della Gallura, ha
chiesto, con
nota prot. n. 1496/02 del 15 aprile 2002, per poter
garantire,
sebbene a livelli minimi, la produzione foraggera per le
scorte
invernali, l’assegnazione di ulteriori 1,3 Mmc di risorsa per
usi
irrigui;
Atteso che con nota presidenziale n. 1512/gab del 29
maggio 2002 e’
stata disposta, nelle more della rimodulazione delle
assegnazioni,
l’eliminazione delle restrizioni dell’erogazione
potabile;
Considerato che, il bilancio idrico previsto nel periodo dal
1
giugno 2002 al 30 settembre 2002 nel sistema idrico Liscia a
Calamaiu
risulta essere il seguente:

Valori in milioni
di mc

Volumi
invasati al 31 maggio 2002 33,8
A dedurre perdite per evaporazione
2,0
A dedurre scorta minima negli invasi
al 30 settembre 2002 (1)
16
Totale volume derivabile dal 1° giugno
al 30 settembre 2002
15,8

(1) Pari a circa sei mesi di erogazione potabile.
Ordina:
Art.
1.
Disposizioni relative al sistema Liscia a Calamaiu
1. Con effetto
immediato e’ vincolato, fino al 30 settembre 2002,
quale scorta per
usi idropotabili un volume di risorsa idrica pari 16
Mmc disponibile
nel serbatoio del Liscia a Calamaiu.

Art. 2.
Assegnazione delle
risorse idriche del sistema Liscia a Calamaiu
Dal 1 giugno al 30
settembre 2002 i volumi di risorsa disponibili
nel sistema Liscia a
Calamaiu sono assegnati ai vari usi come
indicato nella seguente
tabella:

Valori in milioni
di mc

Usi civili 10,7
Usi irrigui
2,3
Usi industriali 0,7
Totale erogazioni dal 1° giugno
al 30
settembre 2002 13,7

E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e
di far osservare
la presente ordinanza.
La presente ordinanza e’
immediatamente esecutiva ed e’ pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana, ai sensi
dell’art. 5 della legge 24
febbraio 1992, n. 225, e nel bollettino
ufficiale della regione
Sardegna, parte II.
Cagliari, 6 giugno 2002
Il commissario
governativo: Pili

Ordinanza 06/06/2002

Edilone.it