Modificazione al decreto ministeriale 24 novembre 1984 | Edilone.it

Modificazione al decreto ministeriale 24 novembre 1984

Modificazione al decreto ministeriale 24 novembre 1984 concernente norme di sicurezza antincendio per il trasporto, la distribuzione, l'accumulo e l'utilizzazione del gas naturale con densità non superiore a 0,8
Decreto Ministeriale

IL MINISTRO DELL’INTERNO
Visto l’art. 2 della legge 26 luglio 1965, n. 966;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n.
577;
Visto il proprio decreto in data 24 novembre 1984 concernente
«Norme di sicurezza antincendio per il trasporto, la distribuzione,
l’accumulo e l’utilizzazione del gas naturale con densità non
superiore a 0,8»;
Vista la norma UNI-ISO 4437 del luglio 1988 relativa ai tubi di
polietilene (PE) per condotte interrate per la distribuzione di gas
combustibili;
Rilevata la necessità di sostituire il dettato richiamato al punto
3.1.4, lettera a), del decreto ministeriale 24 novembre
1984 per uniformarlo alla norma UNI-ISO 4437 del luglio 1988;
Preso atto che il comitato centrale tecnico scientifico per la
prevenzione incendi di cui agli articoli 10 e 11 del decreto del
Presidente della Repubblica 29 luglio 1982, n. 577, ha convenuto
sull’opportunità di procedere a tale aggiornamento;
Decreta:La norma UNI 7614 – 84 di cui al punto
3.1.4, lettera a), del decreto ministeriale 24 novembre
1984, specificato in premessa, è sostituita dalla norma UNI-ISO
4437 del luglio 1988.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
———— Nota all’articolo unico:
Il testo vigente del punto 3.1.4 della sezione terza del decreto
ministeriale 24 novembre 1984, come modificato dal decreto qui
pubblicato, è il seguente: «3.1.4. TUBI Dl POLIETILENE a)
Processo di fabbricazione. I tubi da impiegare per la costruzione
delle condotte devono essere fabbricati con resine derivate dalla
polimerizzazione dell’etilene opportunamente stabilizzate con
nerofumo. Devono essere impiegati i tipi A o B di polietilene come
definiti dalla norma UNI-ISO 4437 del luglio 1988 e che abbiano una
tensione a trazione minima garantita, alla quale il tubo è in grado di
resistere per 50 anni a 20°C, non minore di 6,5 N/mm2.
I tubi sono formati per estrusione. b) Caratteristiche
chimico-fisiche. Il polietilene impiegato nella formazione dei tubi
deve avere: una massa volumica superiore a C,930 g/cm3.
un contenuto di nerofumo non minore del 2% in massa. c)
Caratteristiche meccaniche. Sui tubi deve essere controllato a
campione: il valore della tensione al punto di snervamento che non
deve essere inferiore a 19 N/mm2 per polietilene tipo A ed a 15 N/mm2
per polietilene tipo B; il valore della tensione a cui corrisponde
una pressione interna alla quale uno spezzone di tubo deve resistere
per 170h a 80°C; tale valore non deve essere inferiore a 3 N/mm2 per
polietilene tipo A ed a 4 N/mm2 per polietilene tipo B. d) Prove e
controlli di officina Su tutti i tubi deve essere eseguita la prova
a pressione idraulica.
Devono essere inoltre controllati a campione il diametro e lo spessore
. e) Rispondenza alle prescrizioni e valutazione. I tubi, ove
non diversamente prescritto da questa normativa, devono essere
prodotti, controllati e marcati secondo le prescrizioni delle norme
UNI corrispondenti o, in mancanza, secondo altre norme applicabili,
anche estere».

Modificazione al decreto ministeriale 24 novembre 1984

Edilone.it