MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 17 giugno 2010 | Edilone.it

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 17 giugno 2010

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 17 giugno 2010 - Aggiornamento ed istituzione dei diritti di segreteria delle camere di commercio e relativa approvazione della tabella A. (10A08075) - (GU n. 156 del 7-7-2010 )

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DECRETO 17 giugno 2010

Aggiornamento ed istituzione dei diritti di segreteria delle camere
di commercio e relativa approvazione della tabella A. (10A08075)

IL DIRETTORE GENERALE
per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la
normativa tecnica del Ministero dello sviluppo economico

di concerto con

L’ISPETTORE GENERALE CAPO
dell’ispettorato generale di finanza delle pubbliche amministrazioni
del Ministero dell’economia e delle finanze

Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito con
modificazioni dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, che ha fra l’altro
istituito il Ministero dello sviluppo economico, e l’art. 1, commi
376 e 377, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, nonche’ il
decreto-legge 16 maggio 2008, n. 85, convertito con modificazioni
nella legge 14 luglio 2008, n. 121, che sono ulteriormente
intervenuti sull’assetto dei Ministeri, ed i conseguenti Regolamenti
di organizzazione;
Visto l’art. 18, comma 1, lettera e) della legge 29 dicembre 1993,
n. 580 secondo cui le voci e gli importi dei diritti di segreteria
sull’attivita’ certificativa per le iscrizioni in ruoli, elenchi,
registri e albi tenuti dalle camere di commercio sono modificati ed
aggiornati con decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, di concerto con il Ministro del tesoro, tenendo
conto dei costi medi di gestione e di fornitura dei relativi servizi
e tenuto, altresi’, conto dell’art. 13, commi 13 e 14, della legge 24
dicembre 1993, n. 537;
Visto il decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 23 recante
«Riforma dell’ordinamento relativo alle camere di commercio,
industria, artigianato e agricoltura, in attuazione dell’art. 53
della legge 23 luglio 2009, n. 99», (pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 46 del 25 febbraio 2010);
Visto in particolare il comma 19 dell’art. 1 che modificato l’art.
18 della legge 29 dicembre 1993, n, 580 prevedendo alla lettera e) i
«contributi volontari, i lasciti e le donazioni di cittadini o di
enti pubblici e privati»;
Visto il decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del
territorio e del mare 17 dicembre 2009 recante «Istituzione del
sistema di controllo della tracciabilita’ dei rifiuti, ai sensi
dell’art. 189 del decreto legislativo n. 152 del 2006 e dell’art.
14-bis del decreto-legge n.78 del 2009, convertito, con
modificazioni, dalla legge n.102 del 2009» (pubblicato sul
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13 gennaio
2010);
Visto il decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del
territorio e del mare 15 febbraio 2010, recante «Modifiche ed
integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 48 del 27 febbraio 2010 ed entrato in vigore il giorno
successivo alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ai sensi
dell’art. 13 dello stesso decreto;
Ritenuto che il decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela
del territorio e del mare 17 dicembre 2009 cosi’ come modificato dal
decreto Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del
mare 15 febbraio 2010 si riferisce alla lettera e) dell’art. 18 della
legge prima della modifica richiamando, pertanto, i «diritti di
segreteria sull’attivita’ certificativa svolta e sull’iscrizione in
ruoli, elenchi, registri ed albi tenuti ai sensi delle disposizioni
vigenti»;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive
modificazioni, e in particolare l’art. 16, concernente l’attribuzione
delle funzioni dei dirigenti di uffici dirigenziali generali;
Visto il decreto interministeriale 22 dicembre 1997 concernente
l’approvazione delle misure dei diritti di segreteria per atti o
servizi connessi alla gestione del registro delle imprese e degli
altri ruoli, registri e albi e in genere per i servizi adottati o
resi dalle camere di commercio e dagli uffici provinciali
dell’industria, del commercio e dell’artigianato;
Visti i decreti dirigenziali interministeriali 18 febbraio 1999, 23
marzo 2000, 15 maggio 2001, 30 ottobre 2001, 10 giugno 2003, 29
novembre 2004, 29 luglio 2005, 10 febbraio 2006, 22 febbraio 2007, 29
agosto 2007, 16 giugno 2008 e 2 novembre 2009 che hanno apportato
modificazioni ed integrazioni alle tabelle A e B, allegate al decreto
interministeriale 22 dicembre 1997 ed hanno modificato e introdotto
ulteriori diritti di segreteria;
Visto l’art. 3, comma 4, del decreto ministeriale 17 dicembre 2009
cosi’ come modificato dal decreto ministeriale 15 febbraio 2010;
Visto l’art. 9, comma 7, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7,
convertito con modificazioni nella legge 2 aprile 2007, n. 40 che
prevede l’introduzione di Comunicazione Unica per l’avvio e per la
modifica della impresa;
Considerato che Comunicazione Unica vale quale assolvimento di
tutti gli adempimenti amministrativi previsti per l’iscrizione al
registro delle imprese ed ha effetto ai fini previdenziali,
assistenziali e fiscali nonche’ per l’ottenimento del codice fiscale
e della partita IVA»;
Vista la risoluzione dell’Agenzia delle entrate n. 24 del 29 marzo
2010;
Ritenuto necessario istituire un apposito diritto di segreteria
relativo al rilascio per ciascuna unita’ locale del primo dispositivo
USB per l’interazione con il sistema SISTRI e al rilascio di un
dispositivo aggiuntivo richiesto dalla stessa unita’ locale;
Ritenuto necessario integrare le note alle voci 1, 2 e 4 della
tabella A);
Ritenuto opportuno approvare e ripubblicare integralmente il nuovo
testo della tabella A) coordinato con le integrazioni e modifiche
apportate;

Decreta:

Art. 1

Sono approvati gli importi dei diritti di segreteria di cui alla
allegata tabella A), che forma parte integrante del presente decreto.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed entrera’ in vigore il giorno successivo alla
pubblicazione.

Roma, 17 giugno 2010

Il direttore generale: Vecchio

L’ispettore generale capo: Grisolia

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 17 giugno 2010

Edilone.it