MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 5 marzo 2009 | Edilone.it

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 5 marzo 2009

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 5 marzo 2009 - Ripartizione delle risorse finanziarie, a favore delle regioni, finalizzate alla realizzazione dei piani di edilizia scolastica. (GU n. 63 del 17-3-2009 )

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

DECRETO 5 marzo 2009

Ripartizione delle risorse finanziarie, a favore delle regioni,
finalizzate alla realizzazione dei piani di edilizia scolastica.

IL DIRETTORE GENERALE
per il personale scolastico

Visto il decreto legislativo 23 febbraio 1993, n. 29 e successive
integrazioni e modifiche;
Vista la legge 11 gennaio 1996, n. 23 recante norme per l’edilizia
scolastica ed, in particolare, gli articoli 2 e 4;
Vista la legge 2 ottobre 1997, n. 340 ed in particolare l’art. 1,
comma 8;
Visto il decreto legge 18 maggio 2006, n. 181 convertito, con
modificazioni, nella legge 17 luglio 2006, n. 233;
Vista la legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante disposizioni per
la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato ed, in
particolare, l’art. 1, comma 625 che aveva autorizzato, per
l’attivazione dei piani di edilizia scolastica previsti dall’art. 4
della legge n. 23/1996 precitata, la spesa di 50 milioni di euro per
l’anno 2007 e di 100 milioni di curo per ciascuno degli anni 2008 e
2009, appostando tali somme sul capitolo 7160 di questo Ministero;
Visto il decreto ministeriale 16 luglio 2007, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 172 del 26 luglio 2007, con il quale e’ stato
definito lo schema di riparto tra le singole Regioni e Province
Autonome delle somme citate, inerenti all’intero triennio 2007/2009
ed, in particolare, quelle afferenti alla corrente annualita’ 2009,
nonche’ stabiliti i criteri e gli indirizzi per la formulazione dei
relativi Piani e per la finalizzazione delle correlate risorse;
Vista l’Intesa Istituzionale raggiunta nella Conferenza unificata
del 26 settembre 2007, Repertorio Atti n. 82/CU di pari data, nonche’
il conseguente Patto per la sicurezza, sottoscritto da questo
Ministero con le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano
il successivo 20 dicembre 2007;
Visti i DD.DD. 21 novembre 2007, 18 luglio 2008 ed i dicembre 2008,
con i quali sono state, rispettivamente, assegnate puntualmente alle
Amministrazioni precitate le somme a ciascuna di esse spettanti,
relativamente ai piani annuali 2007 e 2008 del suindicato triennio
2007/ 2009;
Visto il D.P.R. 21 dicembre 2007 n. 260, concernente il Regolamento
sull’organizzazione di questo Ministero;
Visti il D.P.R. 7 maggio 2008 ed il decreto legge 16 maggio 2008,
n. 85;
Vista la legge 22 dicembre 2008, n. 203, recante disposizioni per
la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato;
Visto il decreto 30 dicembre 2008, con il quale il Ministero
dell’economia e delle finanze ha proceduto alla ripartizione in
capitoli delle Unita’ previsionali di base relative al bilancio di
previsione dello Stato per l’anno finanziario 2009;
Preso atto che, a fronte delle predette disposizioni, sul capitolo
7160 risultano concretamente appostate, per il corrente esercizio
finanziario 2009, risorse pari ad euro 77.248.029, in luogo di quelle
precedentemente previste dalla legge n. 296/2006 ed in base alle
quali era stato formulato, con decreto ministeriale 16 luglio 2007,
lo schema di riparto, tra ciascuna Regione e Provincia Autonoma,
relativo all’annualita’ 2009;
Preso atto, pertanto, della necessita’ di dover procedere alla
puntuale esecuzione delle citate, sopravvenute disposizioni ed alla
conseguente rimodulazione proporzionale delle somme, come gia’
previste a favore di ciascuna Regione e Provincia Autonoma dal
prefato decreto ministeriale 16 luglio 2007, per il rimanente
integralmente confermato ed espressamente richiamato nelle presenti
premesse;
Visto il decreto ministeriale 5 gennaio 2009, n. 1, con il quale il
Ministro ha assegnato ai titolari degli Uffici di cui si articola
l’Amministrazione Centrale le risorse finanziarie iscritte nello
stato di previsione di questo Ministero per l’anno 2009;
Visto il D.D. 16 gennaio 2009, n. 1, con il quale il Capo del
Dipartimento per l’Istruzione ha affidato ai direttori generali le
risorse finanziarie assegnate con il DM sopra richiamato ed, in
particolare, quelle appostate sul capitolo 7160;
Decreta:

Art. 1.

Ai sensi e per gli effetti di quanto indicato nelle premesse,
integralmente richiamate nel presente dispositivo di cui
costituiscono parte integrante, le risorse finanziarie di euro
77.248.029,00, effettivamente previste sul capitolo 7160 del bilancio
di questo Ministero per il corrente esercizio 2009 e finalizzate alla
realizzazione dei piani di edilizia scolastica contemplati dall’art.
4 della legge il gennaio 1996, n. 23, sono ripartite tra le Regioni e
Province Autonome nel seguito indicate, con gli importi a lato di
ciascuna di esse riportati:

—-> Vedere da pag. 70 a pag. 71 <---- Art. 2. Ai sensi della normativa richiamata in premessa, i piani relativi all'annualita' 2009, formulati da codeste Regioni e Province Autonome a seguito di quanto indicato dal decreto ministeriale 16 luglio 2007 - integralmente confermato, ad eccezione di quanto previsto dal precedente art. 1, per ogni altro termine, condizione, disposizione, modalita', indirizzo, finalita', criterio e base di calcolo - dovranno pervenire a questo Ministero entro novanta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del presente decreto. Roma, 5 marzo 2009 Il direttore generale: Chiappetta

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA – DECRETO 5 marzo 2009

Edilone.it