MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA | Edilone.it

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA - DECRETO 10 ottobre 2003: Criteri per la ripartizione tra le Universita' e gli istituti universitari delle risorse destinate al finanziamento delle borse di studio per i corsi di dottorato di ricerca e per corsi post-laurea, per l'anno finanziario 2003. (GU n. 290 del 15-12-2003)

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

DECRETO 10 ottobre 2003

Criteri per la ripartizione tra le Universita’ e gli istituti
universitari delle risorse destinate al finanziamento delle borse di
studio per i corsi di dottorato di ricerca e per corsi post-laurea,
per l’anno finanziario 2003.

IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE
DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, che istituisce il Ministero
dell’universita’ e della ricerca scientifica e tecnologica;
Vista la legge 3 luglio 1998, n. 210, con particolare riferimento
all’art. 4, che demanda al Ministro dell’universita’ e della ricerca
scientifica e tecnologica il compito di determinare annualmente i
criteri per la ripartizione tra gli Atenei delle risorse disponibili
per il conferimento di borse di studio per la frequenza dei corsi di
perfezionamento, anche all’estero, delle scuole di specializzazione,
per i corsi di dottorato di ricerca e per attivita’ di ricerca post
laurea e post dottorato;
Visto il regolamento in materia di dottorato di ricerca approvato
con decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1999, n. 224, e
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 162 del 13 luglio 1999;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, che istituisce
il Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca;
Vista la nota n. 692 del 1° agosto 2003 con la quale il Presidente
del comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario
ha trasmesso i criteri espressi dal Comitato stesso in merito alla
ripartizione dei fondi sopracitati;
Ritenuto di adottare i criteri suggeriti dal Comitato nazionale per
la valutazione del sistema universitario;
Decreta:
Art. 1.
Per l’anno finanziario 2003, dopo aver detratto gli importi da
assegnare alle Universita’ per il pagamento delle borse di dottorato
di ricerca finanziate dal Ministero e attive nell’anno in questione
nonche’ la quota da destinare agli interventi di cui all’art. 1,
comma 1, della legge 11 luglio 2003, n. 170, le rimanenti risorse
disponibili sul capitolo 5491 dello stato di previsione della spesa
di questo Ministero, destinate al finanziamento di borse di studio
per la frequenza dei corsi di perfezionamento, anche all’estero,
delle scuole di specializzazione, per i corsi di dottorato di ricerca
e per attivita’ di ricerca post laurea e post dottorato, sono
ripartite tra le universita’ ed istituti universitari secondo i
seguenti criteri:
65% delle risorse disponibili ripartito:
a) per il 35% proporzionalmente al numero complessivo dei
laureati negli anni solari 2001 e 2002 pesati in funzione dell’eta’,
secondo la seguente tabella

=====================================================================
Classe di eta’ |Peso
=====================================================================
25 e meno…. |0,4
26-27…. |0,3
28-29…. |0,2
30 e oltre…. |0,1

b) per il 30% proporzionalmente al numero dei dottori di
ricerca che hanno sostenuto positivamente l’esame per il rilascio del
titolo nel periodo 1° gennaio 2001 – 31 dicembre 2002.
Per la SISSA di Trieste il finanziamento e’ calcolato in relazione
al numero complessivo dei posti dei corsi di dottorato di ricerca
attivi nell’anno 2003 sulla base dell’importo minimo della borsa di
studio pari a Euro 10.561,55.
Per gli Atenei di recente istituzione, per i quali non siano ancora
disponibili dati relativi ai dottori di ricerca per gli anni solari
2001 e 2002, il finanziamento e’ determinato attribuendo a ciascun
corso di dottorato attivo nell’anno 2003 un importo pari al doppio
del contributo medio per dottore di ricerca, media calcolata sulla
quota del 30% da ripartire sulla base del numero totale dei dottori
di ricerca.
Per gli Atenei di recente istituzione, per i quali siano
disponibili dati relativi ai dottori di ricerca solo per l’anno 2002,
il finanziamento e’ determinato attribuendo a ciascun corso di
dottorato, attivo nell’anno 2003, un importo pari al contributo medio
per dottore di ricerca, media calcolata sulla quota del 30% da
ripartire sulla base del numero totale dei dottori di ricerca.
35% proporzionalmente al numero di iscritti ai corsi di
dottorato, attivi nell’anno 2003, degli Atenei il cui nucleo ha
prodotto valutazioni esaurientemente positive, come dalla colonna 1
della tabella predisposta dal Comitato nazionale di valutazione del
sistema universitario, che costituisce parte integrante del presente
decreto.
Ai fini della ripartizione della presente quota, non sono presi in
considerazione i corsi di cui al decreto ministeriale 18 maggio 2001,
articoli 11 e 12.
Il presente decreto e’ inviato alla Corte dei conti per la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.

Roma, 10 ottobre 2003
Il Ministro: Moratti

Registrato alla Corte dei conti il 19 novembre 2003
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 5, foglio n. 140

Tabella 4
RELAZIONI DEI NUCLEI DI VALUTAZIONE INTERNA

—-> Vedere Tabella a pag. 21 della G.U. allegata in formato zip/pdf

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Edilone.it