MINISTERO DELL'INTERNO - COMUNICATO | Edilone.it

MINISTERO DELL’INTERNO – COMUNICATO

MINISTERO DELL'INTERNO - COMUNICATO - Riconoscimento e classificazione di alcuni manufatti esplosivi (GU n. 275 del 25-11-2005)

MINISTERO DELL’INTERNO

COMUNICATO

Riconoscimento e classificazione di alcuni manufatti esplosivi

Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.15443-XV.J(3889) del
2 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Sfera peonia
acquatica rossa cal 80 mm» (peso netto g 201) e’ riconosciuto, su
istanza del sig. Parente Giuseppe, titolare di fabbrica di fuochi
artificiali in Torremaggiore (Foggia) – contrada Pagliata Vecchia, ai
sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza
e classificato nella IV categoria dell’allegato «A» al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.3538-XV.J(3787) del
2 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Cartuccia
esplosiva per sistema antincendio motori P/N 209-062-908-19» e’
riconosciuto, su istanza della Agusta S.p.a., con sede legale in
Cascina Costa di Samarate (Varese), ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella V
categoria – gruppo «A» dell’allegato «A» al regolamento di esecuzione
del citato testo unico, con numero ONU 0323, l.4S.
Il suddetto manufatto e’ destinato ad impieghi militari.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.10795-XV.J(3767) del
2 novembre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
Rendino Manna 18-60 (peso netto g 20);
Rendino Manna 18-70 (peso netto g 22);
Rendino Manna 26-70 (peso netto g 36).
sono riconosciuti, su istanza del sig. Manna Giuseppe, titolare di
fabbrica di fuochi artificiali in Pianura (Napoli), ai sensi
dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e
classificati nella IV categoria dell’allegato «A» al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.14774-XV.J(3884) del
2 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Miccia Rapida
Padre Pio» (peso netto g/m 16,5) e’ riconosciuto, su istanza del sig.
Luigi Cipriani, in nome e per conto della Pirotecnica Padre Pio
S.r.l., con sede in San Severo (Foggia), ai sensi dell’art. 53 del
testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella IV
categoria dell’allegato «A» al regolamento di esecuzione del citato
testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.1896-XV.J(2914) del
2 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Enterprise 12000
2 Aperture» (peso netto g 197) e’ riconosciuto, su istanza del sig.
Nasti Vincenzo, titolare di fabbrica di fuochi artificiali in via
Vallone dei Gerolomini – Napoli, ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella IV
categoria dell’allegato «A» al regolamento di esecuzione del citato
testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.1895-XV.J(2913) del
2 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Enterprise 12000
3 Aperture» (peso netto g 270) e’ riconosciuto, su istanza del sig.
Nasti Vincenzo, titolare di fabbrica di fuochi artificiali in via
Vallone dei Gerolomini – Napoli, ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella IV
categoria dell’allegato «A» al regolamento di esecuzione del citato
testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.1894-XV.J(2912) del
2 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Candela Romana
Nasti 60» (peso netto g 237,5) e’ riconosciuto, su istanza del sig.
Nasti Vincenzo, titolare di fabbrica di fuochi artificiali in via
Vallone dei Gerolomini – Napoli, ai sensi dell’art. 53 del testo
unico delle leggi di pubblica sicurezza e classificato nella IV
categoria dell’allegato «A» al regolamento di esecuzione del citato
testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.7239-XV.J(3844) del
9 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «724 Pirotecnica
Teanese S.r.l.» (peso netto g 590,90) e’ riconosciuto, su istanza del
sig. Mottola Angelo, titolare di deposito di esplosivi di IV e V
categoria in Teano (Caserta) – loc. Crocella – fraz. Pugliano, ai
sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza
e classificato nella IV categoria dell’allegato «A» al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.7242-XV.J(3847) del
9 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «03BP-100
Pirotecnica Teanese S.r.l.» (peso netto g 589) e’ riconosciuto, su
istanza del sig. Mottola Angelo, titolare di deposito di esplosivi di
IV e V categoria in Teano (Caserta) – loc. Crocella – fraz. Pugliano,
ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica
sicurezza e classificato nella IV categoria dell’allegato «A» al
regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.7244-XV.J(3850) del
9 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «03BP-97
Pirotecnica Teanese S.r.l.» (peso netto g 1093,50) e’ riconosciuto,
su istanza del sig. Mottola Angelo, titolare di deposito di esplosivi
di IV e V categoria in Teano (Caserta) – loc. Crocella – fraz.
Pugliano, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificato nella IV categoria dell’allegato
«A» al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.11115-XV.J(2916) del
9 novembre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
Bruscella B tonante 8 (peso netto g 230);
Bruscella B tonante 9 (peso netto g 445);
Bruscella B tonante 14 (peso netto g 835);
Bruscella B tonante 16 (peso netto g 1225);
Bruscella B 80-1 (peso netto g 430);
Bruscella B 90-2 (peso netto g 730);
Bruscella B 80-3 (peso netto g 510);
Bruscella B 210 (peso netto g 8073).
sono riconosciuti, su istanza del sig. Bruscella Bartolomeo, titolare
di fabbrica di fuochi artificiali in Modugno (Bari) – loc. Procida
Maffei, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica
sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato «A» al
regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.10743-XV.J(3541) del
9 novembre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
FS936 (peso netto g 196,5);
FS938 (peso netto g 196,5);
FS973 (peso netto g 300);
FS1024 (peso netto g 162,5);
FS1023 (peso netto g 171),
sono riconosciuti, su istanza del sig. Lipori Giovanni, titolare di
deposito di esplosivi di IV e V categoria in via Cupa Leutrec, n. 4/6
– Napoli, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato
«A» al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.9433-XV.J(3447) del
9 novembre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Magnolia 210»
(peso netto g 5818) e’ riconosciuto, su istanza del sig. Orzella
Alberto, titolare di fabbrica di fuochi artificiali in Trevi nel
Lazio (Frosinone), ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi
di pubblica sicurezza e classificato nella IV categoria dell’allegato
«A» al regolamento di esecuzione del citato testo unico.

MINISTERO DELL’INTERNO – COMUNICATO

Edilone.it