MINISTERO DELL'INTERNO - COMUNICATO | Edilone.it

MINISTERO DELL’INTERNO – COMUNICATO

MINISTERO DELL'INTERNO - COMUNICATO - Riconoscimento e classificazione di alcuni manufatti esplosivi (GU n. 263 del 11-11-2005)

MINISTERO DELL’INTERNO

COMUNICATO

Riconoscimento e classificazione di alcuni manufatti esplosivi

Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.3174-XV.J(2862) del
7 ottobre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Sfera petunia
rossa CAL 130 MM» (peso netto g 1014) e’ riconosciuto, su istanza del
sig. Parente Giuseppe, titolare di fabbrica di fuochi artificiali in
Torremaggiore (Foggia) – contrada Pagliata Vecchia, ai sensi
dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e
classificato nella IV categoria dell’allegato A al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.3177-XV.J(2865) del
7 ottobre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Cilindro peonia
blu CAL 130 MM» (peso netto g 1464) e’ riconosciuto, su istanza del
sig. Parente Giuseppe, titolare di fabbrica di fuochi artificiali in
Torremaggiore (Foggia) – contrada Pagliata Vecchia, ai sensi
dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e
classificato nella IV categoria dell’allegato A al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.10341-XV.J(3290) del
7 ottobre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
De Carlo M sfera 10 (peso netto g 356,5);
De Carlo M sfera 13 (peso netto g 761);
De Carlo M sfera 16 (peso netto g 1263);
sono riconosciuti, su istanza del sig. De Carlo Martino, titolare di
fabbrica di fuochi artificiali in Gioia del Colle (Bari) – zona
Castiglione, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato A
al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.11682-XV.J(3286) del
7 ottobre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
De Carlo M Sfera 21 (peso netto g 3167);
De Carlo M 160-3 (peso netto g 6090);
De Carlo M 210 (peso netto g 8068);
sono riconosciuti, su istanza del sig. De Carlo Martino, titolare di
fabbrica di fuochi artificiali in Gioia del Colle (Bari) – zona
Castiglione, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato A
al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.3899-XV.J(3648) del
4 ottobre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
bomba Siciliano Gabriele C.80 (peso netto g 256);
bomba Siciliano Gabriele C.160 (peso netto g 1420);
sono riconosciuti, su istanza del sig. Siciliano Gabriele, titolare
di deposito di esplosivi di IV e V categoria in Pignataro Maggiore
(Csarta) – loc. Cauciano, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle
leggi di pubblica sicurezza e classificati nella IV categoria
dell’allegato A al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.6902-XV.J(3934) del
7 ottobre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
DCI 001 – fuoco a terra – spettacolo multicolor 01 (peso netto
g 2400);
DCI 002 – fuoco a terra – spettacolo multicolor 02 (peso netto
g 2400);
DCI 003 – fuoco a terra – spettacolo multicolor 03 (peso netto
g 2401);
DCI 004 – fuoco a terra – spettacolo multicolor 04 (peso netto
g 2401);
DCI 005 – fuoco a terra – spettacolo multicolor 05 (peso netto
g 1500);
DCI 006 – fuoco a terra – spettacolo multicolor 06 (peso netto
g 1800);
DCI 007 – fuoco a terra – spettacolo 25 multicolor 07 (peso
netto g 600);
DCI 008 – fuoco a terra – spettacolo 25 multicolor 08 (peso
netto g 414);
DCI 009 – fuoco a terra – spettacolo 25 multicolor 09 (peso
netto g 300);
DCI 010 – fuoco a terra – spettacolo 25 multicolor 10 (peso
netto g 200);
DCI 011 – fuoco a terra – spettacolo 25 multicolor 11 (peso
netto g 220);
DCI 012 – fuoco a terra – spettacolo ventaglio 100 multicolor
12 (peso netto g 2400);
DCI 013 – fuoco a terra – spettacolo ventaglio 100 multicolor
13 (peso netto g 2400);
DCI 014 – fuoco a terra – super spettacolo ventaglio multicolor
14 (peso netto g 3008);
DCI 015 – fuoco a terra – spettacolo para’ multicolor 15 (peso
netto g 190);
DCI 016 – fuoco a terra – spettacolo para’ multicolor 16 (peso
netto g 180);
DCI 017 – fuoco a terra – spettacolo esagono multicolor
17 (peso netto g 362);
DCI 018 – fuoco a terra – spettacolo mini esagono multicolor 18
(peso netto g 236);
DCI 022 – cilindro aereo calibro 70 (peso netto g 294);
DCI 023 – sfera aerea calibro 70 (peso netto g 135);
DCI 024 – sfera aerea calibro 96 (peso netto g 295);
DCI 025 – sfera aerea calibro 119 (peso netto g 560);
DCI 026 – sfera aerea calibro 144 (peso netto g 890);
DCI 027 – sfera aerea calibro 195 (peso netto g 1956);
sono riconosciuti, su istanza del sig. D’Amplo Giuseppe, titolare di
fabbrica di fuochi artificiali in Mineo (Catania) – contrada Fiume
Caldo, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica
sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato A al
regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n.557/P.A.S.17253-XV.J(3895) del
4 ottobre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
fischio Albano (peso netto g 4,5);
tronetto Albano (peso netto g 3);
rana Albano (peso netto g 2);
serpentello a variazione Albano (peso netto g 10);
sono riconosciuti, su istanza della sig. Albano Carolina, titolare di
fabbrica di fuochi artificiali in Giugliano in Campania (Napoli) –
loc. Scarafea Grande, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle
leggi di pubblica sicurezza e classificati nella IV categoria
dell’allegato A al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.6683-XV.J(3957) del
4 ottobre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
BP2002 super stallion 16 shots (d.f.: BP2002 – perfetto) (peso
netto g 193);
BP2058 command test 25 shots (d.f.: BP2058 – perfetto) (peso
netto g 243,2);
BP2081 howling tiger 25 shots (d.f.: BP2081 – perfetto) (peso
netto g 253,5);
BP2575 killer heat (d.f.: BP2575 – perfetto) (peso netto g
178);
BP2583/M.M. troubleshooter (d.f.: BP2583 – perfetto) (peso
netto g 198);
BP2842 double exposure (d.f.: BP2842 – perfetto) (peso netto
g 200);
sono riconosciuti, su istanza del sig. Medaglia Matteo, titolare di
deposito di esplosivi di IV e V categoria in Agerola (Napoli) – loc.
Fiubana, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato A
al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.6474-XV.J(3954) del
4 ottobre 2005, i manufatti esplosivi denominati:
new diamante (peso netto g 75,5);
new mig 100 (peso netto g 48);
new sirio 1 (peso netto g 75,3);
new sirio 3 (peso netto g 160,5);
new sirio 4 (peso netto g 175,5);
saturno 2A (peso netto g 108,5);
P.G. 2005 (peso netto g 1405,5);
new saturno 1 – C. 200 (peso netto g 2678,5);
P.G. nastro (peso netto g 29);
P.G. miccia 2 (peso netto g 2525);
P.G. miccia 4 (peso netto g 3600);
P.G.S.1 (peso netto g 5,7);
P.G.S.2 (peso netto g 3,8);
P.G.S.3 (peso netto g 5,7);
P.G.S.4 (peso netto g 5,7);
sono riconosciuti, su istanza del sig. Parente Giuseppe, titolare di
fabbrica di fuochi artificiali in Baldissero Torinese (Torino) – loc.
Bella Veduta, ai sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di
pubblica sicurezza e classificati nella IV categoria dell’allegato A
al regolamento di esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.3173-XV.J(2686) del
4 ottobre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Cilindro
crisantemo bianco cal. 75 mm» (peso netto g 309) e’ riconosciuto, su
istanza del sig. Parente Giuseppe, titolare di fabbrica di fuochi
artificiali in Torremaggiore (Foggia) – contrada Pagliata Vecchia, ai
sensi dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza
e classificato nella IV categoria dell’allegato A al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.
Con decreto ministeriale n. 557/P.A.S.3176-XV.J(2864) del
4 ottobre 2005, il manufatto esplosivo denominato «Sfera fiordaliso
verde cal. 100 mm» (peso netto g 484) e’ riconosciuto, su istanza del
sig. Parente Giuseppe, titolare di fabbrica di fuochi artificiali in
Torremaggiore (Foggia) – contrada Pagliara Vecchia, ai sensi
dell’art. 53 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e
classificato nella IV categoria dell’allegato A al regolamento di
esecuzione del citato testo unico.

MINISTERO DELL’INTERNO – COMUNICATO

Edilone.it