Ministero dell'interno | Edilone.it

Ministero dell’interno

Ministero dell'interno - Impianti di cucina e di lavaggio stovaglie funzionanti a gasolio, a gas metano e/o a g.p.l. a servizio di ristoranti, mense collettive, alberghi, ospedali e simili.

Lettera circolare 05/04/1979 n. 8242/4183
Ministero dell’interno –
Impianti di cucina e di lavaggio stovaglie funzionanti a gasolio, a
gas metano e/o a g.p.l. a servizio di ristoranti, mense collettive,
alberghi, ospedali e simili.

TESTO

Alcuni Comandi Provinciali WWF.
hanno rappresentato le difficoltà derivanti dall’applicazione delle
disposizioni contenute nella Circolare n. 73 del 29 luglio 1971 e
nelle Lettere – Circolari n. 27030/4122/1 del 21 ottobre 1974, n.
412/4183 del 6 febbraio 1975 e n. 3355/4183 del 6 marzo 1975,
concernenti la contiguità e le comunicazioni tra i

locali contenenti
gli impianti indicati in oggetto e quelli destinati alla consumazione
dei pasti o comunque a permanenza di persone.

Ciò premesso, esaminati
i problemi connessi con una diversa soluzione del caso prospettato,
sentiti i pareri espressi dagli Ispettorati Regionali ed
Interregionali VV.F., tenuto conto del fatto che, durante l’esercizio,
gli impianti risultano permanentemente presidiati, le norme
disciplinanti gli impianti indicati in oggetto sono così modificate
per quanto concerne la contiguità e le comunicazioni:

– gli impianti
di cucina e lavaggio stoviglie possono essere installati in ambienti
sottostanti, contigui e comunicanti con quelli destinati alla
consumazione dei pasti e/o a permanenza di persone, alle seguenti
condizioni:

Le aperture di comunicazione devono essere munite di
porte a tenuta di fumo tenute chiuse da apposito congegno a
funzionamento automatico oppure chiudibili, in caso di incendio, da
dispositivo azionato da rivelatore di fumo;

2)I locali destinati a
contenere 1 predetti impianti devono essere provvisti di una o più
superfici di aerazione di superficie non inferiore ad 1/20 della
superficie in pianta del locale con un minimo di o,50 mq.

Nel caso di
alimentazione .a g.p.l.-, delle predette superfici almeno un terzo
deve essere posto nella parte inferiore delle pareti
esterne;
L’installazione degli impianti .di che trattasi nello stesso
ambiente destinato al consumo dei pasti è consentita purché l’intero
locale sia realizzato in conformità di quanto stabilito ai precedenti
punti 1) e 2);

4) Ciascun bruciatore – come previsto dalla Lettera –
Circolare n. 5038/4183 del 9 aprile 1975 – dovrà essere munito di ”
rubinetto valvolato ” comandato da meccanismo a termocoppia o
equivalente, con tempo massimo di intervento di 60 sec. per la
intercettazione del flusso gassoso in caso di spegnimento della
fiamma.

Ministero dell’interno

Edilone.it