MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE | Edilone.it

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 26 maggio 2005: Ripartizione, per l'anno 2005, del finanziamento di euro 313.418.392,58, previsto dall'articolo 2, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2001, per lo svolgimento delle funzioni amministrative, conferite alle regioni e alle province autonome di Trento e di Bolzano, in materia di agricoltura e pesca, ai sensi del decreto legislativo 4 giugno 1977, n. 143. (GU n. 130 del 7-6-2005)

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 26 maggio 2005

Ripartizione, per l’anno 2005, del finanziamento di euro
313.418.392,58, previsto dall’articolo 2, comma 1, del decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio 2001, per lo
svolgimento delle funzioni amministrative, conferite alle regioni e
alle province autonome di Trento e di Bolzano, in materia di
agricoltura e pesca, ai sensi del decreto legislativo 4 giugno 1977,
n. 143.

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Vista la legge 15 marzo 1997, n. 59;
Visto il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, recante
«Conferimento alle regioni delle funzioni amministrative in materia
di agricoltura e pesca e riorganizzazione dell’Amministrazione
centrale»;
Visto in particolare l’art. 4, comma 1, del citato decreto
legislativo n. 143/1997, il quale ha previsto che alla individuazione
dei beni e delle risorse finanziarie, umane, strumentali e
organizzative da trasferire alle regioni a seguito del conferimento
delle funzioni amministrative in materia di agricoltura e pesca si
provvede con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, da
adottarsi ai sensi dell’art. 7, comma 1, della legge n. 59 del 1997;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
11 maggio 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 134 del
12 giugno 2001, concernente «Individuazione dei beni e delle risorse
finanziarie, umane, strumentali e organizzative da trasferire alle
regioni ai sensi dell’art. 4, comma 1, del decreto legislativo
4 giugno 1997, n. 143»;
Visto in particolare l’art. 2, comma 1, del predetto decreto con il
quale viene disposto che, ai fini dell’esercizio da parte delle
regioni delle funzioni amministrative gia’ conferite alle stesse dal
decreto legislativo n. 143 del 1997, e’ trasferito alle medesime, a
decorrere dal 1° gennaio 2002, l’importo complessivo di lire
638.668.502.000 (pari ad euro 329.844.754,09), comprensivo delle
risorse finanziarie per le spese di funzionamento, pari a lire
31.805.871.000 (corrispondenti ad euro 16.426.361,51);
Visto il successivo art. 6, il quale dispone che le risorse
finanziarie come sopra individuate sono iscritte in apposito fondo
istituito nello stato di previsione del Ministero del tesoro, del
bilancio e della programmazione economica (ora Ministero
dell’economia e delle finanze), per essere ripartite tra le regioni
con decreto del Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica (ora Ministro dell’economia e delle finanze)
sulla base di criteri fissati dalla Conferenza permanente per i
rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e
di Bolzano;
Considerato che per l’attuazione della predetta disposizione, il
Ministero delle politiche agricole e forestali ha proposto
all’approvazione della Conferenza Stato-Regioni il riparto delle
risorse sopra richiamate, peraltro limitatamente all’importo di euro
313.418.392,58;
Considerato che la Conferenza Stato-Regioni, nella seduta del
3 marzo 2005, ai sensi di quanto previsto dal predetto art. 6 del
gia’ citato decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
11 maggio 2001, ha espresso, con atto rep. n. 2258, parere favorevole
al riparto tra le regioni del ridotto importo di euro 313.418.392,58
nei termini proposti dal Ministero delle politiche agricole e
forestali, nella stesura concordata nella sede del Comitato tecnico
permanente di coordinamento in materia di agricoltura nella
formulazione di cui alla tabella allegata al citato atto;
Considerato che le risorse finanziarie da riconoscere alle regioni
per l’anno 2005 per l’esercizio delle funzioni trasferite in materia
di agricoltura e pesca risultano attualmente iscritte sul cap. 2862
(u.p.b. 4.1.2.18) dello stato di previsione di questo Ministero per
l’anno finanziario 2005, per effetto di quanto previsto dall’art. 6,
comma 1, del decreto legislativo 18 febbraio 2000, n. 56 e successive
modificazioni e integrazioni;
Ritenuto, pertanto, di dover provvedere al riparto dell’importo
complessivo di euro 313.418.392,58 tra le regioni e le province
autonome di Trento e di Bolzano secondo quanto indicato nell’allegato
prospetto A, in relazione al finanziamento (escluse le spese di
funzionamento) per l’anno 2005 delle funzioni conferite in materia di
agricoltura e pesca ai sensi del decreto legislativo 4 giugno 1997,
n. 143;

Decreta:

Il finanziamento di euro 313.418.392,58, determinato dall’art. 2,
comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
11 maggio 2001 in relazione all’esercizio delle funzioni conferite in
materia di agricoltura e pesca ai sensi del decreto legislativo
4 giugno 1997, n. 143, ad eccezione delle spese di funzionamento, e’
ripartito tra le regioni e le province autonome di Trento e di
Bolzano secondo quanto indicato nell’allegato prospetto A.
Roma, 26 maggio 2005
Il Ministro: Siniscalco

Prospetto A

RIPARTO TRA LE REGIONI E LE P.A. DI TRENTO E DI BOLZANO DELLE RISORSE
FINANZIARIE PER L’ANNO 2005 CONNESSE ALL’ESERCIZIO DELLE FUNZIONI
CONFERITE IN MATERIA DI AGRICOLTURA E PESCA
(Decreto legislativo n. 143/1997 – decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri 11 maggio 2001)

—-> Vedere immagine a pag. 27 in formato zip/pdf

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Edilone.it