MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 13 gennaio 2006 | Edilone.it

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – DECRETO 13 gennaio 2006

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 13 gennaio 2006 - Modalita' per l'applicazione delle disposizioni in materia di ritiro dal mercato di carne avicola, ai sensi dell'articolo 5 della legge 30 novembre 2005, n. 244. (GU n. 21 del 26-1-2006)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 13 gennaio 2006

Modalita’ per l’applicazione delle disposizioni in materia di ritiro
dal mercato di carne avicola, ai sensi dell’articolo 5 della legge
30 novembre 2005, n. 244.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Visto il decreto-legge 1° ottobre 2005, n. 202, convertito nella
legge 30 novembre 2005, n. 244, relativo a misure urgenti per la
prevenzione dell’influenza aviaria ed in particolare l’art. 5;
Considerata la necessita’ di intervenire urgentemente per
realizzare gli aiuti alimentari previsti;
Considerata la necessita’ di assicurare il rimborso della carne di
pollame invenduta da destinare ad aiuti alimentari e che, a tal fine,
occorre fissare le modalita’ di acquisto da parte di AGEA
conformemente alla normativa comunitaria in materia di aiuti
alimentari;
Vista la nota del Ministero degli affari esteri, n. 3632 del 4
gennaio 2006, con la quale vengono fornite indicazioni dei Paesi
interessati a ricevere gli aiuti alimentari in argomento;
Decreta:

Art. 1.
1. L’AGEA e’ autorizzata ad acquistare attraverso procedura di
aggiudicazione carne di pollame, da destinare ad aiuti alimentari,
delle tipologie di prodotto ed ai relativi prezzi massimi, espressi
in Euro/kg, riportati all’allegato 1 del presente decreto.

Art. 2.
1. Il quantitativo totale di prodotto oggetto della misura e’ di
17.000 tonnellate e la dotazione finanziaria destinata all’operazione
di acquisto e’ pari a 20 milioni di euro.
2. Le operazioni di acquisto cessano nel momento in cui uno dei due
limiti di cui al comma precedente viene raggiunto.

Art. 3.
1. Gli interessati possono presentare la richiesta di conferimento
sulla base del modello di domanda predisposto da AGEA, per un
quantitativo minimo di prodotto pari a 0,5 tonnellate ed un
quantitativo massimo non superiore a 2.000 tonnellate complessive.
2. Sono considerate valide solamente le offerte di prodotto, con i
relativi prezzi pari o inferiori a quelli riportati in allegato I,
presentate da una persona fisica o giuridica che abbia operato nel
settore dell’allevamento e della lavorazione del pollame da carne o
da riproduzione da almeno 12 mesi precedenti l’entrata in vigore del
presente decreto e che e’ iscritta al registro delle imprese della
Camera di commercio per tale attivita’.

Art. 4.
1. I conferimenti devono riguardare prodotti di origine comunitaria
ottenuti a partire dal 20 agosto 2005 ed ogni conferente potra’
presentare massimo due domande ad AGEA.

Art. 5.
1. L’AGEA predispone le procedure di attuazione del presente
decreto, fissando la data di inizio e di termine ai fini della
ricevibilita’ delle domande.
Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 13 gennaio 2006
Il Ministro: Alemanno

Allegato 1

=====================================================================
Carcasse e tagli carni |Euro/kg fresco|Euro/kg congelato
=====================================================================
a) Polli Golden e/o livornesi | 2,40 | 2,10
b) Galletti tipo Vallespluga (Busti)| 2,40 | 2,10
c) Polli (busti) | 1,40 | 1,20
d) Quarti posteriori di pollo | 1,40 | 1,20
e) Ali di pollo | 1,00 | 0,80
f) Fusi di tacchino | 1,00 | 0,80
g) Cosce di tacchino | 1,10 | 0,90
h) Ali di tacchino | 1,00 | 0,80
i) Tacchino (busti) | 1,30 | 1,10
j) Faraone e anatre | 2,40 | 2,10

PAESI DI DESTINAZIONE

Russia e tutti i paesi della ex Russia.
Croazia.
Kenia.
Etiopia.
Somalia.
Tanzania.
Senegal.
Ghana.
Sudan.
Repubblica Democratica del Congo.
Angola.

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – DECRETO 13 gennaio 2006

Edilone.it