MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Edilone.it

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 6 agosto 2002: Norme di applicazione del reg. CE n. 2571/97, relativo alla vendita a prezzo ridotto di burro e alla concessione di un aiuto per la crema, il burro e il burro concentrato, destinati alla fabbricazione di prodotti della pasticceria, di gelati e di altri prodotti alimentari - proroga dei termini previsti all'art. 28, decreto 8 febbraio 2002, commi 4 e 5. (GU n. 198 del 24-8-2002)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 6 agosto 2002

Norme di applicazione del reg. CE n. 2571/97, relativo alla vendita a
prezzo ridotto di burro e alla concessione di un aiuto per la crema,
il burro e il burro concentrato, destinati alla fabbricazione di
prodotti della pasticceria, di gelati e di altri prodotti alimentari
– proroga dei termini previsti all’art. 28, decreto 8 febbraio 2002,
commi 4 e 5.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Visto il decreto 8 febbraio 2002, pubblicato nel supplemento
ordinario n. 127 alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.
141 del 18 giugno 2002, concernente “norme di applicazione del
regolamento CE n. 2571/97, relativo alla vendita a prezzo ridotto di
burro e alla concessione di un aiuto per la crema, il burro e il
burro concentrato, destinati alla fabbricazione di prodotti della
pasticceria, di gelati e di altri prodotti alimentari;
Visto il decreto legislativo 27 maggio 1999, n. 165, relativo alla
soppressione dell’AIMA e istituzione dell’Agenzia per le erogazioni
in agricoltura (AGEA), a norma dell’art. 11 della legge 15 marzo
1997, n. 59;
Visto il decreto legislativo 15 giugno 2000, n. 188, contenente
disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 27
maggio 1999, n. 165;
Visto il decreto-legge 22 ottobre 2001, n. 381, contenente
disposizioni urgenti concernenti l’Agenzia per le erogazioni in
agricoltura (AGEA), l’anagrafe bovina e l’Ente irriguo umbro-toscano;
Vista la legge 29 dicembre 1990, n. 428, contenente disposizioni
per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee, ed in particolare l’art. 4, comma 3;
Considerata l’opportunita’ di prorogare il periodo transitorio,
previsto dal decreto 8 febbraio 2002, durante il quale taluni
controlli da affidare all’AGEA continuano ad essere effettuati
dall’Ispettorato centrale repressione frodi, attesa la complessita’
degli adempimenti da svolgere;
Decreta:
Articolo unico
All’art. 28 del decreto 8 febbraio 2002, i commi 4 e 5 sono
sostituiti dai seguenti:
1. I controlli relativi ai prodotti addizionati di rivelatori
utilizzati nel quadro del regolamento CE n. 2571/97 sono espletati,
nei 150 giorni successivi all’entrata in vigore del presente decreto,
dall’Ispettorato centrale repressione frodi, coadiuvato dagli “organi
di controllo” di cui all’art. 2, comma 4.
2. Nel corso dei trenta giorni successivi al termine del periodo di
cui al comma 4 l’Ispettorato centrale repressione frodi fornisce il
proprio supporto agli “organi di controllo” di cui all’art. 2, comma
4, per l’espletamento dei controlli relativi ai prodotti addizionati
di rivelatori utilizzati nel quadro del regolamento CE n. 2571/97.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 6 agosto 2002
Il Ministro: Alemanno
Registrato alla Corte dei conti il 13 agosto 2002
Ufficio di controllo sui Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 2 Politiche agricole e forestali, foglio n. 56

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Edilone.it