MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Edilone.it

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 7 luglio 2005: Esonero di alcuni operatori del settore biologico dagli obblighi previsti dall'articolo 8, paragrafo 1, del regolamento (CEE) n. 2092/1991, come modificato dall'articolo 1, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 392/2004, e approvazione di nuova modulistica, sezione C, «preparazioni alimentari». (GU n. 160 del 12-7-2005)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 7 luglio 2005

Esonero di alcuni operatori del settore biologico dagli obblighi
previsti dall’articolo 8, paragrafo 1, del regolamento (CEE) n.
2092/1991, come modificato dall’articolo 1, paragrafo 2, del
regolamento (CE) n. 392/2004, e approvazione di nuova modulistica,
sezione C, «preparazioni alimentari».

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Visto il reg. (CEE) n. 2092/91 del Consiglio del 24 giugno 1991
relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e
all’indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate
alimentari;
Visto, in particolare l’art. 8, paragrafo 1 del citato reg. (CEE)
n. 2092/91 con il quale si stabilisce che gli operatori che
producono, preparano o importano da un Paese terzo i prodotti di cui
all’art. 1 dello stesso regolamento ai fini della loro
commercializzazione devono a) notificare tale attivita’ all’autorita’
competente dello Stato membro in cui l’attivita’ stessa e’ esercitata
e b) assoggettare la loro azienda al regime di controllo di cui
all’art. 9 dello stesso regolamento;
Visto il decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 220, di attuazione
degli articoli 8 e 9 del reg. (CEE) n. 2092/91 in materia di
produzione agricola ed agro-alimentare con metodo biologico;
Visto in particolare il punto 7 del citato decreto legislativo n.
220/1995 riguardante la modulistica ad uso degli operatori
interessati a notificare la propria attivita’ ai sensi dell’art. 8
del reg. (CEE) n. 2092/91;
Visto il decreto ministeriale 4 agosto 2000, n. 91436, che reca
modalita’ di attuazione del reg. (CE) n. 1804/99 e in particolare
l’art. 1 alle III che dispone modifiche alla notifica di attivita’ di
produzione con metodo biologico in attuazione al reg. (CEE) n.
2092/91;
Visto il reg. (CE) n. 392/2004 del Consiglio del 24 febbraio 2004
che modifica il reg. (CEE) n. 2092/91;
Visto in particolare l’art. 1, punto 2 del predetto regolamento n.
392/2004 che:
modifica l’art. 8, paragrafo 1 del reg. (CEE) n. 2092/91,
integrando nella categoria degli operatori biologici, coloro che
immagazzinano e coloro che commercializzano prodotti di cui all’art.
1 del citato reg. (CEE) n. 2092/91;
prevede la possibilita’ per gli Stati membri di esentare
dall’applicazione dell’art. 8, paragrafo 1 gli operatori che
rivendono tali prodotti direttamente al consumatore o utilizzatore
finale e che non li producono, non li preparano, li immagazzinano
solo in connessione con il punto di vendita o non li importano da un
Paese terzo;
Visto l’art. 2 del citato reg. (CE) n. 392/2004 che rende
applicabile l’art. 1, punto 2 dello stesso regolamento a partire dal
1° luglio 2005;
Preso atto che sulla possibilita’ di esentare alcuni operatori
dall’applicazione delle disposizioni di cui all’art. 8, paragrafo 1
del reg. (CEE) n. 2092/91, come modificato dal paragrafo 2), art. 1
del reg. (CE) n. 392/2004, sono state effettuate consultazioni e
incontri con le regioni e le provincie autonome e con il comitato
consultivo agricoltura biologica ed ecocompatibile;
Preso atto che da tali consultazioni e’ emersa unanime posizione
favorevole ad esentare dall’applicazione delle disposizioni di cui
all’art. 8, paragrafo 1 del reg. (CEE) n. 2092/91, come modificato
dal paragrafo 2), art. 1 del reg. (CE) n. 392/2004, gli operatori che
rivendono i prodotti di cui all’art. 1 del reg. (CEE) n. 2029/91 al
consumatore o utilizzatore finale in imballaggio preconfezionato e
pre-etichettato e che non li producono, non li preparano, li
immagazzinano solo in connessione con il punto vendita o non li
importano da un Paese terzo;
Considerato che occorre prevedere apposita modulistica per le nuove
categorie di operatori che restano fuori dal regime di esenzione
previsto al precedente paragrafo, trattasi degli operatori che
immagazzinano e degli operatori che commercializzano prodotti di cui
all’art. 1 del reg. (CEE) n. 2029/91, destinati al consumatore o
utilizzatore finale, in imballaggio non preconfezionato e non
pre-etichettato;
Considerato che tale modulistica si rende necessaria a partire dal
1° luglio 2005 al fine di consentire agli operatori interessati di
notificare la propria attivita’ ai sensi dell’art. 8 del reg. (CEE)
n. 2092/91 sopra richiamato e che la stessa andra’ in applicazione a
partire dal 1° luglio 2005 e comunque a partire dalla data di
pubblicazione del presente decreto nella serie generale della
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana;
Decreta:
Art. 1.
Gli operatori che rivendono i prodotti di cui all’art. 1 del reg.
(CEE) n. 2029/91 al consumatore o utilizzatore finale in imballaggio
preconfezionato e pre-etichettato e che non li producono, non li
preparano, li immagazzinano solo in connessione con il punto vendita
o non li importano da un Paese terzo, sono esentati dagli obblighi
previsti dall’art. 8, paragrafo 1 del reg. (CEE) n. 2092/91
modificato.

Art. 2.
E’ approvata la modulistica, facente parte del presente decreto e
riportata nell’allegato 1.

Art. 3.
Le disposizioni di cui agli articoli 1 e 2 vanno in vigore a
partire dal 1° luglio 2005 e comunque a partire dalla data di
pubblicazione del presente decreto nella serie generale della
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 7 luglio 2005
Il Ministro: Alemanno

Allegato

—-> Vedere allegato da pag. 20 a pag. 25 in formato zip/pdf

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Edilone.it