MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Edilone.it

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 15 luglio 2004: Modalita' e procedure per l'erogazione del contributo statale sulla spesa assicurativa dei rischi agricoli. (GU n. 254 del 28-10-2004)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 15 luglio 2004

Modalita’ e procedure per l’erogazione del contributo statale sulla
spesa assicurativa dei rischi agricoli.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale 23 aprile 2004, n. 95, concernente
«Interventi finanziari a sostegno delle imprese agricole, in
attuazione dell’articolo 1, comma 2, lettera i), della legge 7 marzo
2003, n. 38»;
Visto il proprio decreto 18 luglio 2003, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale 30 luglio 2003, n. 175, che istituisce presso l’Istituto di
servizi per il mercato agricolo alimentare (ISMEA) la banca dati
assicurativi dei rischi agricoli;
Visto l’articolo 2, comma 4, del medesimo decreto legislativo n.
102/2004 che prevede, tra l’altro, di stabilire con decreto del
Ministro delle politiche agricole e forestali i termini, le modalita’
e le procedure di erogazione del contributo sui premi assicurativi;
Ritenuto di provvedere a tale adempimento;
Decreta:
Articolo 1.
Contributi sulle polizze collettive
1. I soggetti di cui all’articolo 11 del decreto legislativo
29 marzo 2004, n. 102, costituiti per gli scopi e con le modalita’
previsti dal medesimo articolo 11 e dal successivo articolo 12,
devono comunicare annualmente alle regioni, alle province autonome
territorialmente competenti ed al Ministero delle politiche agricole
e forestali, prima dell’insorgenza dei rischi, di aver deliberato
iniziative di difesa collettiva delle produzioni, delle strutture e
degli allevamenti dei propri associati, dai rischi climatici e dalle
epizoozie.
2. A conclusione della sottoscrizione delle polizze, gli enti di
cui al comma 1, forniscono i dati informatizzati, secondo le
specifiche tecniche che saranno indicate dal Ministero delle
politiche agricole e forestali, per l’acquisizione nella banca dati
assicurativi di cui al decreto ministeriale 18 luglio 2003.
Per la fornitura dei dati assicurativi sono stabiliti i seguenti
termini:
a) dati provvisori:
entro il 31 marzo di ogni anno, per le strutture aziendali e le
epizoozie;
entro il 15 luglio di ogni anno per i prodotti a ciclo
primaverile-estivo;
entro il 30 novembre di ogni anno per i prodotti a ciclo
autunno-inverno;
b) dati definitivi comprensivi dei risarcimenti:
entro il 31 gennaio dell’anno successivo per i prodotti
primaverili-estivi, le strutture aziendali e le epizoozie;
entro il 31 maggio di ogni anno per i prodotti a ciclo
autunno-inverno.
3. I dati relativi ad eventuali polizze stipulate, per giustificati
motivi, successivamente ai termini di cui al comma 2, lettera a),
sono presentati unitamente ai dati definitivi.
4. Il contributo dello Stato sulla spesa per i premi delle polizze
collettive agevolate, nonche’ per le azioni di mutualita’, e’ erogato
dal Ministero delle politiche agricole e forestali secondo le
modalita’ di seguito indicate:
a) concessione dell’anticipo del 50% sulla base dei dati di
polizza provvisori, entro trenta giorni dalla data di ricevimento
della domanda corredata del riassunto dei ruoli esattoriali o di
altra documentazione comprovante le modalita’ di riscossione della
quota di premio a carico dei soci assicurati, presentata tramite le
regioni e le province autonome che, effettuati gli accertamenti sui
certificati ed i contratti di polizza, esprimono il parere di
ammissibilita’ a contributo;
b) liquidazione del saldo, entro trenta giorni dalla data di
ricevimento della domanda tramite le regioni e le province autonome
che esprimono il parere di ammissibilita’ a contributo sulla base
delle verifiche effettuate e dei dati definitivi acquisiti, corredata
dal consuntivo della contabilita’ separata per le azioni di difesa,
delle quietanze di pagamento dei premi, e della relazione del
collegio sindacale sulle verifiche da esso effettuate.

Articolo 2.
Contributo sulle polizze individuali
1. La richiesta del contributo per le polizze individuali, deve
essere presentata al Ministero delle politiche agricole e forestali,
entro trenta giorni dalla stipula del contratto, corredata da una
copia della polizza stessa e dalla quietanza di pagamento del premio.
La quietanza puo’ essere prodotta anche successivamente e non oltre
la presentazione dei dati informatizzati definitivi, quando il
pagamento del premio, in base agli accordi contrattuali, e’
posticipato rispetto alla data di stipula del contratto assicurativo.
2. A conclusione degli accertamenti sull’ammissibilita’ a
contributo delle polizze agevolate e la verifica delle quietanze di
pagamento dei premi da parte del Ministero delle politiche agricole e
forestali che puo’ avvalersi della collaborazione dell’Istituto di
servizi per il mercato agricolo alimentare (ISMEA), i dati di polizza
sono acquisiti nella banca dati assicurativi di cui al decreto
ministeriale 18 luglio 2003. Ai fini dei riscontri e delle verifiche
l’assicurato fornisce al Ministero delle politiche agricole e
forestali i dati di polizza aggiornati, comprensivi dei risarcimenti.
Ai medesimi fini, puo’ fornire i dati informatizzati delle imprese di
assicurazione.
3. Il contributo dello Stato sulle polizze agevolate e’ accreditato
nel conto corrente dell’assicurato il quale ha l’obbligo di indicare
le coordinate bancarie nel certificato di polizza.
4. Per l’acquisizione dei dati di polizza sono stabiliti gli stessi
termini indicati all’articolo 1.
5. Il contributo dello Stato sulla spesa premi a favore
dell’impresa agricola assicurata e’ erogato dal Ministero delle
politiche agricole e forestali nei termini di seguito indicati:
a) concessione dell’anticipo del 50%, a conclusione della
verifica sull’ammissibilita’ a contributo delle polizze presentate
nei termini indicati al comma 2;
b) liquidazione del saldo entro trenta giorni dalla data di
ricevimento della domanda unitamente ai dati definitivi di polizza
comprensivi dei risarcimenti e della quietanza di pagamento del
premio.

Articolo 3.
1. I termini per la erogazione del contributo, di cui agli
articoli 1 e 2, sono subordinati alle effettive disponibilita’ nel
pertinente capitolo di bilancio.
Il presente decreto sara’ inviato alla Corte dei conti per la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.

Roma, 15 luglio 2004

Il Ministro: Alemanno

Registrato alla Corte dei conti il 4 ottobre 2004
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 4, foglio n. 298

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Edilone.it