MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Edilone.it

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 20 luglio 2004: Nomina del Comitato nazionale per la certificazione, di cui all'art. 3 del decreto ministeriale 24 luglio 2003. (GU n. 239 del 11-10-2004)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 20 luglio 2004

Nomina del Comitato nazionale per la certificazione, di cui all’art.
3 del decreto ministeriale 24 luglio 2003.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Visto il decreto ministeriale 23 ottobre 1987, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – n.
271 del 19 novembre 1987, con il quale e’ stata istituita la
certificazione volontaria del materiale di moltiplicazione delle
specie arbustive ed arboree da frutto nonche’ delle specie erbacee a
moltiplicazione agamica;
Visto il decreto ministeriale n. 30723 del 6 marzo 1989 con il
quale e’ stato istituito presso il Ministero dell’agricoltura e delle
foreste un Comitato tecnico-scientifico di cui all’art. 3 del decreto
ministeriale 23 ottobre 1987;
Visto il regolamento istitutivo del servizio di certificazione
volontaria del materiale di propagazione vegetale, adottata con
decreto ministeriale 2 luglio 1991, n. 289, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – n. 209 del
6 dicembre 1991, ed in particolare l’art. 6;
Visto il decreto ministeriale n. 011511/A dell’11 agosto 1992 che
modifica la composizione del Comitato tecnico-scientifico istituito
con decreto ministeriale 6 marzo 1989;
Visto il decreto ministeriale 24 luglio 2003, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – serie generale – n.
240 del 15 ottobre 2003, relativo all’organizzazione del servizio
nazionale di certificazione volontaria del materiale di propagazione
vegetale delle piante da frutto, ed in particolare gli articoli 2 e
3;
Viste le designazioni delle organizzazioni interprofessionali di
categoria e delle organizzazioni professionali maggiormente
rappresentative a livello nazionale, segnalate con nota n. 247 del
9 dicembre 2003 per i due rappresentanti delle organizzazioni
interprofessionali di categoria e nota n. 72/MP/pdv per il
rappresentante delle organizzazioni professionali nazionali;
Viste le designazioni dei quattro esperti in produzione e
conservazione del materiale certificato e dei tre rappresentanti
regionali nominati dalla Conferenza Stato-regioni di cui al
repertorio atti n. 1977 del 29 aprile 2004;
Considerata l’importanza dei compiti attribuiti al Comitato
nazionale per la certificazione ai fini del funzionamento del
servizio nazionale di certificazione volontaria, come indicato
all’art. 3, commi 4 e 5, del citato del citato decreto ministeriale
24 luglio 2003;
Ritenuta la necessita’ di avvalersi di un supporto
tecnico-scientifico operativo per l’attuazione degli impegni in campo
internazionale relativamente alle problematiche della certificazione
e commercializzazione dei materiali di propagazione delle piante da
frutto;
Ritenuta quindi l’opportunita’ di provvedere alla nomina del
suddetto Comitato nazionale per la certificazione;
Decreta:
Art. 1.
Il Comitato nazionale per la certificazione, di cui all’art. 3 del
decreto ministeriale 24 luglio 2003 risulta cosi’ composto:
dott. Pasquale Mainolfi, dirigente settore fitosanitario e dei
fertilizzanti, rappresentante del Ministero delle politiche agricole
e forestali – presidente.
Componente:
prof. Vito Nicola Savino, docente dell’Universita’ di Bari,
rappresentante del Ministero delle politiche agricole e forestali;
dott. Claudio Cantini, esperto regione Toscana;
ing. agr. Rehinold Stainer, esperto provincia autonoma di
Bolzano;
prof. Luigi Stringi, esperto Regione siciliana;
dott.ssa Caterina Ronco, esperto regione Piemonte;
dott. Valerio Vicchi, rappresentante regione Emilia-Romagna;
dott. Nicola Vignola, rappresentante regione Basilicata;
dott.ssa Daniela Di Silvestro, rappresentante regione Abruzzo;
dott. Vittorio Cavezzali, rappresentante organizzazioni
interprofessionali (CIVI-Italia);
dott. Gianpiero Reggidori, rappresentante organizzazioni
interprofessionali (CIVI-Italia);
dott. Giovanni Li Volti, rappresentante organizzazioni
professionali.

Art. 2.
Il Comitato nazionale per la certificazione si avvale della
collaborazione dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Valenzano
(Bari), senza oneri a carico del bilancio dello Stato, in ordine
all’attuazione degli impegni in campo internazionale relativamente
alle problematiche della certificazione e commercializzazione dei
materiali di propagazione delle piante da frutto.

Art. 3.
Gli oneri finanziari relativi alla partecipazione del prof. Vito
Nicola Savino, dell’Universita’ di Bari, in qualita’ di
rappresentante del Ministero delle politiche agricole e forestali
sono a carico dei fondi del capitolo di bilancio 1443 (spese per il
funzionamento di consigli, comitati ecc.) per l’anno finanziario in
corso e degli esercizi futuri.
>Il presente decreto sara’ inviato alla Corte dei conti per la
registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 20 luglio 2004
Il Ministro: Alemanno
Avvertenza
Il presente atto non e’ soggetto al visto di controllo
preventivo di legittimita’ da parte della Corte dei conti,
ai sensi dell’art. 3, legge 14 gennaio 1994, n. 20, ne’
alla registrazione da parte dell’Ufficio centrale di
bilancio del Ministero dell’economia e delle finanze, ai
sensi dell’art. 9 del decreto del Presidente della
Repubblica n. 38/1998.

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Edilone.it