MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Edilone.it

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - CIRCOLARE 16 luglio 2004, n.8: Modifica della circolare ministeriale 21 febbraio 2000, n. 1, recante le linee guida per l'applicazione dei regolamenti comunitari sul miglioramento della produzione e commercializzazione del miele. (GU n. 195 del 20-8-2004)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

CIRCOLARE 16 luglio 2004, n.8

Modifica della circolare ministeriale 21 febbraio 2000, n. 1, recante
le linee guida per l’applicazione dei regolamenti comunitari sul
miglioramento della produzione e commercializzazione del miele.

Alle amministrazioni pubbliche
interessate
Alle organizzazioni professionali
apicole
All’AGEA

Con l’emanazione del regolamento (CE) n. 797/2004, del Consiglio,
del 26 aprile 2004, relativo alle azioni dirette a migliorare le
condizioni della produzione e della commercializzazione dei prodotti
dell’apicoltura, e’ stato abrogato il regolamento (CE) n. 1221/97.
Per consentire la prosecuzione delle azioni previste dal programma
nazionale sulla base della nuova normativa comunitaria e nelle more
della pubblicazione di un apposito decreto ministeriale di
applicazione, si rende necessario adeguare la circolare ministeriale
n. 1, del 21 febbraio 2000 – modificata da ultimo della circolare
M/2081, del 17 dicembre 2002 – con la quale sono state varate le
disposizioni cui devono attenersi gli Enti partecipanti.
Pertanto, la circolare n. 1, del 21 febbraio 2000 e’ modificata
come segue:
Per uniformita’ a quanto disposto all’art. 1.1 del regolamento
(CE) n. 797/2004, i sottoprogrammi elaborati dagli enti che
partecipano al programma nazionale italiano possono essere di durata
triennale.
Il contributo comunitario e nazionale e’ versato ai beneficiari che
ne hanno titolo dall’organismo pagatore competente.
I limiti finanziari di ciascuna azione di ogni sottoprogramma
possono essere maggiorati o ridotti del 20%, rispetto al 10% previsto
precedentemente, fermo restando il massimale totale del programma
assegnato dal Ministero per ciascuna annualita’.
Rimane inoltre valida la nota ministeriale n. M/606, del
23 febbraio 2004 con la quale, tra l’altro, e’ stata data
informazione che in nessun caso l’I.V.A. puo’ essere ammessa a
contributo.
Tenuto conto delle nuove azioni previste dal citato regolamento
(CE) n. 797/2004, l’unito allegato sostituisce l’allegato 1 della
circolare n. 1, del 21 febbraio 2000.
La presente circolare e’ trasmessa alla Corte dei conti per la
registrazione e verra’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 16 luglio 2004

Il Ministro delle politiche
agricole e forestali
Alemanno

Registrato alla Corte dei conti il 28 luglio 2004

Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 4, foglio n. 156

Allegato

=====================================================================
Azioni | % | Beneficiari
=====================================================================
A ASSISTENZA TECNICA E | |
FORMAZIONE PROFESSIONALE DEGLI | |
APICOLTORI a1 corsi di | |
aggiornamento a1.1 corsi di | |
aggiornamento e formazione | |
rivolti a dipendenti di enti | |Istituti di ricerca, Enti e
pubblici |100%|forme associate
———————————————————————
a1.2 corsi di aggiornamento | |
e formazione rivolti a privati |90% |
———————————————————————
a2 seminari e convegni tematici|100%|
———————————————————————
a3 azioni di comunicazione: | |
sussidi didattici, abbonamenti | |
schede ed opuscoli informativi |90% |
———————————————————————
a4 assistenza tecnica alle | |
aziende |85% |
———————————————————————
a5 individuazione e | |
applicazione di tecniche | |
avanzate per il trasferimento | |
delle conoscenze sulle | |
innovazioni in apicoltura |100%|
———————————————————————
B LOTTA ALLA VARROOSI | |
———————————————————————
b1 incontri periodici con | |
apicoltori, dimostrazioni | |
pratiche ed interventi in | |
apiario per l’applicazione dei | |
mezzi di lotta da parte degli | |
esperti apistici; distribuzione| |
dei presidi sanitari | |Istituti di ricerca, Enti e
appropriati |80% |forme associate
———————————————————————
b2 indagini sul campo | |
finalizzate all’applicazione di| |
strategie di lotta alla varroa | |
caratterizzate da basso impatto| |
chimico sugli alveari; | |
materiale di consumo per i | |
campionamenti |100%|
———————————————————————
b3 Acquisto di arnie con fondo | |
a rete o modifica arnie | |Apicoltori, produttori e forme
esistenti |60% |associate
———————————————————————
b4 Acquisto degli idonei | |
presidi sanitari |50% |Enti e forme associate
———————————————————————
C RAZIONALIZZAZIONE DELLA | |
TRANSUMANZA | |
———————————————————————
c1 Mappatura aree nettarifere; | |
cartografia, raccolta dati | |
sulle fioriture o flussi di | |
melata; spese per la diffusione| |
con vari mezzi dei dati | |Istituti di ricerca, Enti e
raccolti |100%|forme associate
———————————————————————
c2 Acquisto attrezzature per | |Apicoltori, produttori apistici
l’esercizio del nomadismo | |e loro forme associate che
c2.1 Acquisto arnie |60% |esercitino il nomadismo
———————————————————————
c2.2 Acquisto macchine, | |
attrezzature e materiali vari | |
specifici per l’esercizio del | |
nomadismo |50% |
———————————————————————
c2.3 Acquisto autocarri per | |
l’esercizio del nomadismo |20% |
———————————————————————
D PROVVEDIMENTI A SOSTEGNO DEI | |
LABORATORI DI ANALISI | |
———————————————————————
| |Istituti di ricerca, Enti e
d1 Acquisto strumentazione |50% |forme associate
———————————————————————
d2 Realizzazione di laboratori | |
d’analisi finalizzati alla | |
verifica della qualita’ dei | |
mieli |50% |
———————————————————————
d2 Presa in carico di spese per| |
le analisi chimico-fisiche, | |
melissopalinologiche e | |
residuali |80% |
———————————————————————
E MISURE DI SOSTEGNO PER IL | |
RIPOPOLAMENTO DEL PATRIMONIO | |
APICOLO COMUNITARIO | |
———————————————————————
e1 acquisto di sciami ed api | |
regine, materiale per la | |
conduzione dell’azienda | |Apicoltori, produttori apistici
apistica da riproduzione |60% |e loro forme associate
———————————————————————
F COLLABORAZIONE CON ORGANISMI | |
SPECIALIZZATI PER LA | |
REALIZZAZIONE DI PROGRAMMI DI | |
RICERCA | |
———————————————————————
f1 Miglioramento qualitativo | |
del miele mediante analisi | |
fisico-chimiche e | |
microbiologiche, studi di | |
tipizzazione in base | |
all’origina botanica e | |
geografica |100%|Enti ed Istituti di ricerca

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Edilone.it