MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 13 giugno 2006 | Edilone.it

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 13 giugno 2006

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 13 giugno 2006 - Modifica del decreto ministeriale 8 febbraio 2006, recante disposizioni sulle caratteristiche, la fabbricazione, la distribuzione, l'uso ed il controllo delle fascette sostitutive dei contrassegni di Stato per i vini a denominazione di origine controllata e garantita. (GU n. 151 del 1-7-2006)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 13 giugno 2006

Modifica del decreto ministeriale 8 febbraio 2006, recante
disposizioni sulle caratteristiche, la fabbricazione, la
distribuzione, l’uso ed il controllo delle fascette sostitutive dei
contrassegni di Stato per i vini a denominazione di origine
controllata e garantita.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE
AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI
Vista la legge 10 febbraio 1992, n. 164, recante la «Nuova
disciplina delle denominazioni di origine dei vini» ed in particolare
l’art. 23 che prevede disposizioni per l’uso del contrassegno di
Stato, da apporre sui recipienti di capacita’ non superiore a litri 5
in cui sono confezionati i vini a denominazione di origine
controllata e garantita (D.O.C.G.);
Visto il decreto ministeriale 8 febbraio 2006, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14 febbraio 2006, recante disposizioni
sulle caratteristiche, la fabbricazione, la distribuzione, l’uso ed
il controllo delle fascette sostitutive dei contrassegni di Stato per
i vini a denominazione di origine controllata e garantita;
Viste le istanze pervenute da parte di alcune Camere di commercio,
industria, artigianato e agricoltura e degli operatori del settore
dei vini D.O.C.G., intese ad ottenere la proroga del termine per lo
smaltimento delle fascette stampate e distribuite in base alle
preesistenti disposizioni nonche’ la semplificazione di taluni
adempimenti amministrativi connessi alla gestione delle nuove
fascette;
Ritenuto opportuno, nello spirito della semplificazione del
procedimento amministrativo, accogliere le predette istanze e
conseguentemente apportare le relative modifiche agli articoli 7 e 8
del citato decreto ministeriale 8 febbraio 2006;
Decreta:
Articolo unico
1. L’art. 7, comma 2, del decreto 8 febbraio 2006, e’ sostituito
dal seguente testo:
«2. Le stesse Camere di commercio o i Consorzi di tutela sono
tenute a comunicare al Ministero con cadenza annuale i quantitativi
delle fascette distribuite.».
2. I comma 2 e 3, dell’art. 8 del decreto 8 febbraio 2006 sono
sostituiti dal seguente testo:
«2. Il termine per l’applicazione sui recipienti dei vini D.O.C.G.
delle fascette stampate e distribuite in base a previgenti
disposizioni e’ fissato al 31 dicembre 2006».
3. I vini D.O.C.G. contraddistinti con le fascette di cui al
comma 2, applicate entro il citato termine, potranno essere immesse
al consumo fino all’esaurimento delle scorte, purche’ entro il
15 gennaio 2007 le ditte interessate comunicano all’Ufficio
periferico competente per territorio dell’Ispettorato centrale
repressione frodi e al Consorzio di tutela i quantitativi di prodotto
contrassegnato con le predette fascette. Entro lo stesso termine del
15 gennaio 2007 le ditte interessate sono tenute a comunicare al
predetto ufficio nonche’ alle competenti Camere di commercio o
Consorzi di tutela i quantitativi di fascette di cui al precedente
comma rimaste inutilizzate.».
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 13 giugno 2006
Il Ministro: De Castro

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 13 giugno 2006

Edilone.it