MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI | Edilone.it

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 24 luglio 2002: Modifiche al decreto del Ministro dei trasporti 18 aprile 1977, recante 'Caratteristiche costruttive degli autobus', per quanto riguarda alcune definizioni e procedure di calcolo relative alle masse e dimensioni dei veicoli delle categorie M2 ed M3, in armonia con le disposizioni del decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 14 novembre 1997, di attuazione della direttiva 97/27/CE. (GU n. 196 del 22-8-2002)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 24 luglio 2002

Modifiche al decreto del Ministro dei trasporti 18 aprile 1977,
recante “Caratteristiche costruttive degli autobus”, per quanto
riguarda alcune definizioni e procedure di calcolo relative alle
masse e dimensioni dei veicoli delle categorie M2 ed M3, in armonia
con le disposizioni del decreto del Ministro dei trasporti e della
navigazione 14 novembre 1997, di attuazione della direttiva 97/27/CE.

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Visto l’art. 71 del nuovo codice della strada, approvato con
decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, che ai commi 3 e 4
stabilisce la competenza del Ministro dei trasporti, ora del Ministro
delle infrastrutture e dei trasporti, a decretare in materia di norme
costruttive e funzionali dei veicoli a motore e dei loro rimorchi
ispirandosi al diritto comunitario;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti 18 aprile 1977, recante
“Caratteristiche costruttive degli autobus”, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 135, del 19 maggio
1977;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti 14 gennaio 1983,
recante “Caratteristiche costruttive degli autobus”, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 30, del 1 febbraio
1983;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 14
novembre 1997 relativo all’attuazione della direttiva 97/27/CE del
Parlamento europeo e del Consiglio del 22 luglio 1997, concernente le
masse e le dimensioni di alcune categorie di alcuni veicoli a motore
e dei loro rimorchi e che modifica la direttiva 70/156/CEE;
Considerata la necessita’ di modificare il citato decreto
ministeriale 18 aprile 1977, al fine di armonizzare alcune
definizioni e procedure di calcolo relative alle masse e le
dimensioni dei veicoli delle categorie M2 ed M3 con le disposizioni
emanate dal decreto ministeriale 14 novembre 1997;
Adotta
il seguente decreto:
Art. 1.
1. L’allegato tecnico al decreto del Ministro dei trasporti 18
aprile 1977, e successive integrazioni e modificazioni, e’ modificato
come segue:
a) il punto 3 e’ sostituito dal seguente:
“3. Masse: definizioni.
3.1. Massa massima a carico tecnicamente ammissibile:
la massa massima del veicolo, per costruzione e prestazioni,
dichiarate dal costruttore.
3.2. Massa del veicolo in ordine di marcia:
la massa del veicolo scarico carrozzato in ordine di marcia o la
massa del telaio cabinato qualora il costruttore non fornisca la
carrozzeria (compresi liquido refrigerante, lubrificante, 90% del
carburante, 100% degli altri liquidi ad eccezione delle acque di
scarico, attrezzi, ruota di scorta, conducente “75 Kg ed
accompagnatore “75 Kg se nel veicolo e’ previsto un sedile per
quest’ultimo).
3.3. Massa complessiva a pieno carico:
la massa ammissibile per l’immatricolazione/ammissione alla
circolazione, pari alla minore tra la massa a carico tecnicamente
ammissibile e la massa limite complessiva a pieno carico per la
categoria del veicolo di cui trattasi.”;
b) il punto 4. e’ abrogato;
c) i punti 5.1, 5.2 e 5.3 sono sostituiti dal seguente:
“5.1. La superficie disponibile per i passeggeri, il numero dei
posti e la distribuzione delle masse sono calcolati in armonia con le
pertinenti prescrizioni di cui all’allegato I al decreto del Ministro
dei trasporti 14 novembre 1997, sull’attuazione della direttiva
97/27/CE.”.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 24 luglio 2002
Il Ministro: Lunardi

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Edilone.it