MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI | Edilone.it

MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI

MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI -DECRETO 8 marzo 2005: Certificati di abilitazione all'uso degli apparati radio a bordo delle imbarcazioni adibite alla pesca costiera, locale e ravvicinata. (GU n. 68 del 23-3-2005)

MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI

DECRETO 8 marzo 2005

Certificati di abilitazione all’uso degli apparati radio a bordo
delle imbarcazioni adibite alla pesca costiera, locale e ravvicinata.

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI

Visto il decreto-legge 1° dicembre 1993, n. 487, convertito, con
modificazioni, dalla legge 29 gennaio 1994, n. 71;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive
modificazioni;
Visto il decreto-legge 12 giugno 2001, n. 217, convertito, con
modificazioni, dalla legge 3 agosto 2001, n. 317;
Vista la legge 6 luglio 2002, n. 137;
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 2003, n. 366;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2004, n.
176 recante «Regolamento di organizzazione del Ministero delle
comunicazioni», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 167 del
19 luglio 2004;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni 16 dicembre 2004
recante «Riorganizzazione del Ministero delle comunicazioni»;
Visto il testo unico delle disposizioni legislative in materia
postale, di bancoposta e di telecomunicazioni, approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973, n. 156;
Visto il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259 recante «Codice
delle comunicazioni elettroniche»;
Visto il codice della navigazione, approvato con regio decreto
30 marzo 1942, n. 327, ed il relativo regolamento di esecuzione,
approvato con decreto del Presidente della Repubblica 15 febbraio
1952, n. 328;
Visto il Regolamento di sicurezza per le navi abilitate alla pesca
costiera, approvato con decreto del Ministro delle infrastrutture e
dei trasporti di concerto con il Ministro delle politiche agricole e
forestali 5 agosto 2002, n. 218;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
di concerto con il Ministro delle politiche agricole e forestali ed
il Ministro delle comunicazioni 26 luglio 2004 n. 231, ed in
particolare l’art. 5 che modifica l’art. 28 del citato decreto del
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 5 agosto 2002, n. 218;
Considerato che occorre dettare una disciplina che fissi i
requisiti e le modalita’ per il conseguimento dell’abilitazione
all’uso degli apparati VHF-RTF/DSC; MF-RTF/DSC, classe E e EPIRB,
installati a bordo di imbarcazioni adibite alla pesca costiera,
locale e ravvicinata, che effettuano la navigazione entro quaranta
miglia dalla costa nazionale e al mare Adriatico, previsti dall’art.
28 del citato decreto n. 218/2002 come modificato;
Visto il parere del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
espresso con nota prot. n. 86/1859/Uff. II-Sez. I. in data
11 febbraio 2005;
Visto il parere del Ministero delle politiche agricole e forestali
espresso con nota del 18 febbraio 2005 prot. n. 200505350.
Decreta:
Art. 1.
1. Ai sensi dell’art. 341, ultimo comma, del decreto del Presidente
della Repubblica 29 marzo 1973, n. 156, sono istituiti i
sottoindicati titoli di abilitazione all’esercizio di stazioni di
nave per l’espletamento del servizio di radiocomunicazione a bordo di
navi adibite alla pesca costiera, locale e ravvicinata, dotate di
apparati VHF-RTF/DSC, EPIRB e MF-RTF/DSC, di classe E; EPIRB operanti
entro le 40 miglia dalla costa nazionale e il mare Adriatico:
a) certificato limitato di operatore VHF-RTF/DSC; EPIRB;
b) certificato limitato di operatore MF-RTF/DSC, di classe
E;EPIRB.
2. Il certificato limitato di operatore VHF-RTF/DSC; EPIRB e’
conforme al modello allegato 1 al presente decreto.
3. Il certificato limitato di operatore MF-RTF/DSC, di classe
E;EPIRB e’ conforme al modello allegato 2 al presente decreto.

Art. 2.
1. I certificati di cui all’art. 1, vengono conseguiti previo
accertamento della idoneita’ a svolgere il servizio di
radiocomunicazioni di bordo con gli apparati di cui al medesimo art.
1, secondo il programma contenuto nell’allegato 3 al presente
decreto, del quale costituisce parte integrante.
2. L’organizzazione delle prove di accertamento della idoneita’ di
cui al comma 1 e’ affidata agli uffici periferici del Ministero delle
comunicazioni.
3. Ferma restando la disposizione di cui al comma 2, l’accertamento
dell’idoneita’ a svolgere il servizio di radiocomunicazioni di bordo
con gli apparati di cui all’art. 1 puo’ essere effettuato dai
funzionari del Ministero delle comunicazioni incaricati di eseguire
le visite ispettive, relative ai collaudi ed alle ispezioni previsti
dagli articoli 175 e 176 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n.
259, anche a bordo delle navi da pesca dotate degli apparati
radioelettrici di cui al menzionato art. 1.

Art. 3.
1. La domanda di ammissione all’accertamento dell’idoneita’ per il
conseguimento dei certificati di cui all’art. 1, contenente le
generalita’ del richiedente, deve essere fatta pervenire al
competente ispettorato territoriale, accompagnata dai seguenti
documenti:
a) fotocopia avanti retro del documento di identita’ in corso di
validita’;
b) attestazione del versamento prescritto per tassa esami;
c) una marca da bollo del valore corrente;
d) due fotografie formato tessera, una delle quali autenticata.
2. I possessori dei certificati indicati nel successivo art. 4 sono
esonerati dalla presentazione dei documenti di cui alle lettere a) e
c).
3. Gli ispettorati territoriali comunicano agli interessati la data
e la sede degli esami.

Art. 4.
I possessori del certificato limitato di radiotelefonista valido
per navi di stazza lorda fino alle 1600 tonnellate, del certificato
limitato di radiotelefonista valido per navi di stazza lorda fino
alle 150 tonnellate, previsti dal decreto del Ministro per le poste e
le telecomunicazioni di concerto con il Ministro per la marina
mercantile e il Ministro per il tesoro 21 novembre 1956, come
modificato dal decreto del Ministro per le poste e le
telecomunicazioni di concerto con il Ministro per la marina
mercantile 10 agosto 1965, nonche’ del certificato generale di
radiotelefonista per navi mercantili e per navi mercantili e
aeromobili civili, di cui all’art. 341 del decreto del Presidente
della Repubblica 29 marzo 1973, n. 156 possono chiedere di essere
sottoposti all’accertamento della idoneita’, di cui al comma 1
dell’art. 2, e di avere annotato nei medesimi certificati o in
separato documento l’acquisita idoneita’ ad utilizzare gli apparati
radioelettrici di cui all’art. 1.

Roma, 8 marzo 2005

Il Ministro: Gasparri

Allegato 1

—-> Vedere Allegato da pag. 32 a pag. 33 della G.U. in formato zip/pdf

Allegato 2

—-> Vedere Allegato da pag. 34 a pag. 35 della G.U. in formato zip/pdf

Allegato 3

—-> Vedere Allegato a pag. 36 della G.U. in formato zip/pdf

MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI

Edilone.it