MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - DECRETO 7 febbraio 2003: Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per il bando del 2003 | Edilone.it

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – DECRETO 7 febbraio 2003: Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per il bando del 2003

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - DECRETO 7 febbraio 2003: Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per il bando del 2003 del settore industria. (GU n. 42 del 20-2-2003)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

DECRETO 7 febbraio 2003

Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di
agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415,
convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488,
valido per il bando del 2003 del settore industria.

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con
modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, in materia di
disciplina organica dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno;
Visto l’art. 5, comma 1 del decreto legislativo 3 aprile 1993, n.
96, che attribuisce al Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato la competenza in materia di adempimenti tecnici,
amministrativi e di controllo per la concessione delle agevolazioni
alle attivita’ produttive;
Visto il decreto ministeriale 3 luglio 2000 concernente il testo
unico delle direttive per la concessione e l’erogazione delle
agevolazioni alle attivita’ produttive, tra le quali quelle del
“settore industria” (attivita’ estrattive, manifatturiere, di
produzione e distribuzione di energia elettrica, vapore e acqua
calda, delle costruzioni e di servizi reali);
Visto il decreto ministeriale 7 ottobre 2002, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 290 dell’11 dicembre
2002, che introduce modificazioni al suddetto testo unico delle
direttive con efficacia per i bandi il cui termine iniziale di
presentazione delle domande sia successivo all’entrata in vigore del
decreto stesso;
Visto il decreto ministeriale 20 ottobre 1995, n. 527, e successive
modifiche e integrazioni, concernente le modalita’ e le procedure per
la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle
attivita’ produttive nelle aree depresse del Paese di cui alla citata
legge n. 488/1992;
Visto, in particolare, l’art. 5, comma 1 del predetto decreto
ministeriale n. 527/1995 e successive modifiche e integrazioni che
prevede che le risorse finanziarie di ciascun anno vengano attribuite
attraverso due bandi di presentazione delle domande, fatta salva la
possibilita’ che il Ministro delle attivita’ produttive, sulla base
dell’entita’ di tali risorse, provveda ad assegnarle attraverso un
unico bando annuale, i cui termini sono fissati con decreto dello
stesso Ministro;
Vista la legge 27 dicembre 2002, n. 289;
Visto il proprio decreto dell’8 ottobre 2002 con il quale e’ stato
fissato al successivo 21 novembre il termine finale di presentazione
delle domande del bando relativo al “settore industria” per l’anno
2002;
Vista la decisione dell’Unione europea del 12 luglio 2000 con la
quale, tra l’altro, e’ stata prevista l’applicabilita’ delle misure
di agevolazione esclusivamente sulla base delle spese inserite in
programmi di investimento avviati a partire dal giorno successivo a
quello di presentazione delle domande;
Ritenuto opportuno, al fine di conferire al regime d’aiuto della
legge n. 488/1992 la necessaria continuita’ rispetto al bando
precedente e di consentire alle imprese interessate di presentare la
domanda di agevolazione per l’eventuale avvio del programma di
investimenti, tenuto conto delle risorse finanziarie disponibili,
procedere all’apertura di un unico bando annuale del “settore
industria” del 2003, fissando il termine iniziale di presentazione
delle domande;
Ritenuto di rinviare la fissazione del termine finale in modo che
lo stesso risulti successivo di un congruo lasso di tempo alla
conoscenza da parte delle imprese delle risorse finanziarie destinate
al bando e delle proposte delle regioni e province autonome
concernenti la formazione delle graduatorie speciali e le relative
risorse, le specifiche priorita’ ed i relativi punteggi, il cui
termine ultimo di formulazione sara’ fissato, con separato decreto,
immediatamente dopo che saranno note le disponibilita’ finanziarie
per il settore “industria” e per ciascuna regione e provincia
autonoma;

Decreta:

Articolo unico

1. Il termine iniziale di presentazione delle domande per l’accesso
alle agevolazioni di cui alla legge n. 488/1992 per il bando del 2003
del “settore industria” (attivita’ estrattive, manifatturiere, di
produzione e distribuzione di energia elettrica, vapore e acqua
calda, delle costruzioni e di servizi reali) e’ fissato dal giorno di
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del
presente decreto.
2. Alla fissazione del termine finale per il medesimo bando si
provvedera’ con successivo decreto in modo che non trascorrano meno
di trenta giorni dalla pubblicazione del decreto di approvazione
delle relative proposte regionali di cui alle premesse.
3. Per la presentazione delle domande di cui al comma 1 deve essere
utilizzato in originale il modulo di domanda a stampa il cui
fac-simile e’ riportato nell’allegato n. 10 della circolare
esplicativa n. 900315 del 14 luglio 2000 e successive modifiche e
integrazioni; per la compilazione della scheda tecnica e della
seconda parte del business plan relative alle suddette domande, da
produrre insieme alla restante prevista documentazione, anche
successivamente alla presentazione del modulo ed al versamento della
cauzione e comunque entro il termine finale di cui al precedente
comma 2, deve essere utilizzato il software unico predisposto dal
Ministero delle attivita’ produttive, il cui aggiornamento sara’
tempestivamente reso disponibile sul sito Internet di quest’ultimo
all’indirizzo www.minindustria.it
4. Le domande devono essere presentate alle banche concessionarie
prescelte dalle imprese tra quelle convenzionate con il Ministero
delle attivita’ produttive, ovvero ad uno degli istituti
collaboratori convenzionati con le banche medesime, secondo le
modalita’ indicate ai punti 5.2 e seguenti della citata circolare n.
900315 del 14 luglio 2000 e successive modifiche e integrazioni,
tenuto conto dei chiarimenti in merito alle modifiche introdotte al
testo unico delle direttive della legge n. 488/1992 con il decreto
ministeriale del 7 ottobre 2002 di cui alle premesse, che verranno
forniti con circolare del Ministero delle attivita’ produttive.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 7 febbraio 2003
Il Ministro: Marzano

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – DECRETO 7 febbraio 2003: Fissazione del termine iniziale di presentazione delle domande di agevolazione di cui al decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488, valido per il bando del 2003

Edilone.it