MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - DECRETO 23 marzo 2006 | Edilone.it

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – DECRETO 23 marzo 2006

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - DECRETO 23 marzo 2006 - Fissazione dei termini di presentazione delle domande per l'accesso alle agevolazioni alle attivita' produttive nelle aree sottoutilizzate, di cui alla legge 19 dicembre 1992, n. 488, per i bandi del 2006 dei settori «industria», «turismo» e «commercio». (GU n. 80 del 5-4-2006)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

DECRETO 23 marzo 2006
Fissazione dei termini di presentazione delle domande per l’accesso
alle agevolazioni alle attivita’ produttive nelle aree
sottoutilizzate, di cui alla legge 19 dicembre 1992, n. 488, per i
bandi del 2006 dei settori «industria», «turismo» e «commercio».

IL MINISTRO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

Visto il decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con
modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488 in materia di
disciplina organica dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno;
Visto l’art. 8 del decreto-legge 14 marzo 2005, n. 35, convertito,
con modificazioni, dalla legge 14 maggio 2005, n. 80, in materia di
riforma degli incentivi;
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive, di
concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, del
1° febbraio 2006, con il quale, in attuazione delle disposizioni
dell’art. 8 del citato decreto-legge n. 35/2005, sono stati stabiliti
i criteri e le modalita’ di concessione ed erogazione delle
agevolazioni previste dalla legge n. 488/1992, nel seguito denominato
«decreto attuativo»;
Vista la circolare esplicativa n. 980902 del 23 marzo 2006 con la
quale sono state fornite le indicazioni per l’accesso alle
agevolazioni ed e’ stata, tra l’altro definita la relativa
modulistica per la presentazione delle domande relativamente ai
settori «industria», «commercio» e «turismo»;
Visto in particolare l’art. 16, comma 2 del «decreto attuativo» che
prevede che le regioni e le province autonome, per il primo bando di
attuazione, formulano entro trenta giorni dalla pubblicazione del
predetto decreto le proposte relative alle graduatorie speciali e
ordinarie, agli eventuali limiti minimi di investimento nonche’ alle
eventuali ulteriori attivita’ ammissibili per il settore «turismo»;
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive del
2 febbraio 2006 con il quale sono state ripartite percentualmente le
risorse finanziarie disponibili per gli interventi della legge n.
488/1992 tra i settori «industria», «commercio» e «turismo»;
Visto in particolare l’art. 1, comma 2 del citato decreto
2 febbraio 2006 che prevede che le regioni e le province autonome,
entro trenta giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del
medesimo decreto, possono comunicare modifiche delle predette
percentuali di riparto;
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive, d’intesa
con la Conferenza Stato-Regioni, del 23 marzo 2006 con il quale, ai
sensi dell’art. 8, comma 10 del decreto interministeriale del
1° febbraio 2006, sono state stabilite le priorita’ settoriali da
applicare per la formazione delle graduatorie multiregionali del solo
primo bando del settore «industria» emanato in attuazione del citato
«decreto attuativo»;
Visto l’art. 6, comma 2 del «decreto attuativo» che rimanda ad un
decreto del Ministro delle attivita’ produttive la fissazione dei
termini iniziali e finali di presentazione delle domande per i bandi
da attivare nell’anno;
Considerato che, non sono ancora trascorsi trenta giorni dalla
pubblicazione del «decreto attuativo» e del decreto di riparto delle
risorse e che pertanto non sono state ancora formulate le proposte
regionali, valide per i bandi in questione, in merito alla
indicazione delle ulteriori attivita’ ammissibili per il settore
turismo, all’indicazione del diverso limite minimo di investimento
ammissibile, alle proposte relative alle graduatorie speciali e
ordinarie, con l’indicazione delle risorse ad esse destinate e delle
priorita’ da assegnare, nonche’ l’eventuale modifica delle
percentuali di riparto tra settori delle risorse assegnate;
Ritenuto pertanto che il termine iniziale di presentazione debba
decorrere dal momento in cui sono rese note alle imprese le predette
condizioni stabilite dalle regioni e dalle province autonome;
Decreta:
Articolo unico
1. Il termine iniziale di presentazione delle domande di
agevolazione di cui alla legge n. 488/1992 per i bandi del 2006 del
settore «industria», «turismo» e «commercio» e’ fissato, per ciascun
settore, al primo giorno non festivo successivo alla pubblicazione
nella Gazzetta Ufficiale del decreto con il quale sono approvate le
relative proposte formulate dalle regioni e dalle province autonome
ai sensi dell’art. 8, comma 11, lettera c) del «decreto attuativo».
2. Il termine finale di presentazione delle domande di cui al comma
1 e’ fissato, per ciascun settore, al sessantesimo giorno dal termine
iniziale.
3. Le modalita’ per la presentazione delle domande sono riportate
nella circolare esplicativa di cui in premessa disponibile anche sul
sito internet del Ministero attivita’ produttive all’indirizzo
www.attivitaproduttive.gov.it
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 23 marzo 2006
Il Ministro: Scajola

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – DECRETO 23 marzo 2006

Edilone.it