MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 30 Settembre 2005, n. 6112 | Edilone.it

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 30 Settembre 2005, n. 6112

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 30 Settembre 2005, n. 6112 Indicazioni per la commercializzazione delle unita' da diporto, relativi motori ed accessori per la nautica da diporto, nel quadro delle direttive 94/25/CE e 2003/44/CE, recepite con decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 436, e decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171. (GU n. 232 del 5-10-2005 )

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

CIRCOLARE 30 Settembre 2005 , n. 6112

Indicazioni per la commercializzazione delle unita’ da diporto,
relativi motori ed accessori per la nautica da diporto, nel quadro
delle direttive 94/25/CE e 2003/44/CE, recepite con decreto
legislativo 14 agosto 1996, n. 436, e decreto legislativo 18 luglio
2005, n. 171.

Con decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171, concernente
l’approvazione del codice della nautica da diporto e l’attuazione
della direttiva 2003/44/CE, sono state dettate disposizioni
integrative al decreto legislativo 14 agosto 1996, n, 436 che
recepisce la direttiva 94/25/CE.
In particolare con l’art. 7 sono state individuate le condizioni
per l’immissione in commercio e la messa in servizio dei prodotti di
cui all’art. 4 del decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171, ivi
compresi i motori entrobordo e fuoribordo a quattro tempi a doppia
alimentazione, a benzina e a gas di petrolio liquefatto derivati da
motori aventi le specifiche CE.
Con il successivo art. 13 (disposizioni transitorie) e’ stata
individuata la data del 31 dicembre 2005 quale ultimo termine per la
messa in commercio o in servizio per i medesimi prodotti, di cui
all’art. 4, nonche’ per i motori ad accensione per compressione ed i
motori a scoppio a quattro tempi.
E’ stata inoltre individuata la data del 31 dicembre 2006 quale
ultimo termine per la commercializzazione e la messa in servizio per
i motori a scoppio a due tempi conformi alla precedente normativa.
Rilevata la necessita’ di consentire, per i prodotti di cui alla
presente circolare, giacenti nei magazzini dei fabbricanti e/o dei
distributori alla data del 31 dicembre 2005, la loro regolare
immissione in commercio ed in servizio anche successivamente a tale
data, ed anche al fine di evitare interpretazioni contrarie allo
spirito della citata direttiva, si ritiene ora opportuno fornire le
seguenti disposizioni applicative che tengono conto di precedenti
pareri espressi dalla Commissione europea nella «Guida per
l’implementazione delle direttive basate sul nuovo approccio», in
particolare per quanto concerne l’art. 3.2. (b) della direttiva
2003/44/CE:
1) le unita’ da diporto di cui all’art. 4 del decreto legislativo
18 luglio 2005, n. 171 purche’ immesse sul mercato entro il
31 dicembre 2005 potranno essere messe in servizio oltre tale data
anche in assenza della dichiarazione di conformita’ prevista dalla
direttiva 2003/44/CE, per quanto riguarda i requisiti emissioni
gassose ed acustiche;
2) dopo la fine del periodo transitorio di cui al precedente
comma 1 i motori entrobordo e i motori entrofuoribordo senza scarico
integrato potranno essere installati a bordo di unita’ da diporto
anche se privi dei requisiti previsti per quanto riguarda le
emissioni gassose purche’ siano stati immessi sul mercato entro il
31 dicembre 2005. Le unita’ sulle quali saranno installati tali
motori potranno essere immesse sul mercato e in servizio dopo il
31 dicembre 2005: esse potranno non avere la dichiarazione di
conformita’ per il requisito delle emissioni gassose ma dovranno
avere la dichiarazione di conformita’ per il requisito del rumore;
3) i motori entrofuoribordo con scarico integrato e fuoribordo
quattro tempi che siano stati immessi sul mercato prima del
31 dicembre 2005 potranno essere installati su unita’ da diporto
immesse sul mercato anche dopo tale data. La dichiarazione di
conformita’ di tali unita’ da diporto potra’ non contemplare il
soddisfacimento dei requisiti di emissioni acustiche ed ambientali;
4) per i motori a due tempi il regime transitorio ha termine il
31 dicembre 2006.
La presente circolare sara’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 30 settembre 2005
Il direttore generale
per lo sviluppo produttivo e la competitivita’
del Ministero delle attivita’ produttive
Goti
Il direttore generale
per la navigazione ed il trasporto marittimo ed interno
del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti
Provinciali

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 30 Settembre 2005, n. 6112

Edilone.it