MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 3 agosto 2004, n.1: Indicazioni per la compilazione e la distribuzione della scheda identificativa dei prodotti in legno e del settore legno-arredo. (Legge n. 126 del 10 aprile 1991 | Edilone.it

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 3 agosto 2004, n.1: Indicazioni per la compilazione e la distribuzione della scheda identificativa dei prodotti in legno e del settore legno-arredo. (Legge n. 126 del 10 aprile 1991

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 3 agosto 2004, n.1: Indicazioni per la compilazione e la distribuzione della scheda identificativa dei prodotti in legno e del settore legno-arredo. (Legge n. 126 del 10 aprile 1991 e decreto ministeriale n. 101 dell'8 febbraio 1997). (GU n. 187 del 11-8-2004)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

CIRCOLARE 3 agosto 2004, n.1

Indicazioni per la compilazione e la distribuzione della scheda
identificativa dei prodotti in legno e del settore legno-arredo.
(Legge n. 126 del 10 aprile 1991 e decreto ministeriale n. 101
dell’8 febbraio 1997).

La legge n. 126/1991 ed il relativo regolamento di attuazione
prevedono precisi obblighi di informazione relativamente ai prodotti
destinati al consumatore, fatte salve le prescrizioni riguardanti i
prodotti oggetto di specifiche disposizioni (commi 2 e 3 dell’art. 2
del decreto ministeriale n. 101/1997 citato).
Per il raggiungimento dell’obiettivo di una corretta informazione
al consumatore, e’ necessario che lo stesso sia messo in grado di
conoscere le caratteristiche relative al prodotto che acquista, con
riferimento ai materiali impiegati ed ai metodi di lavorazione. La
descrizione precisa e veritiera del prodotto, resa disponibile,
facilmente accessibile e consegnata all’atto dell’acquisto,
rappresenta una modalita’ idonea ad informare il consumatore.
Tale esigenza viene particolarmente avvertita con riferimento ai
prodotti in legno quali mobili, complementi d’arredo e qualsiasi
altro oggetto o manufatto realizzato con l’impiego del legno che
hanno un peso rilevante nella vita dei consumatori per il loro valore
anche sociale.
Poiche’ risulta che spesso i prodotti in legno vengono posti in
vendita senza o con incomplete e/o inesatte indicazioni circa la loro
reale composizione, si ritiene opportuno esplicitare alcune
prescrizioni anche avvalendosi dell’art. 14 del decreto ministeriale
101 citato.
1. Tutti i prodotti di cui al terzo punto del preambolo devono
essere accompagnati da una «scheda identificativa» (da ora: «scheda
prodotto») predisposta dal produttore o dall’importatore, fornita al
distributore e, da quest’ultimo, esposta e resa disponibile al
potenziale acquirente. La scheda va consegnata all’acquirente al
momento della conclusione del contratto di vendita, ovvero al momento
della consegna del bene.
2. La scheda deve accompagnare il prodotto, qualunque sia la
modalita’ di offerta del prodotto stesso al consumatore.
3. La scheda prodotto, anche alla luce del dettato dell’art. 10 del
decreto ministeriale n. 101/1997, deve esplicitare, con riferimento
alla singola categoria di prodotto, la tipologia e i materiali
impiegati per la struttura e per i rivestimenti, anche qualora
vengano impiegati materiali simili al legno, nonche’ le istruzioni
per la manutenzione e la pulizia laddove ritenute opportune o
necessarie. La scheda prodotto deve, altresi’, fornire il nome o
ragione sociale o marchio e sede del produttore o dell’importatore. I
contenuti della scheda devono essere conformi alle definizioni
commerciali in uso e comunque devono essere immediatamente
comprensibili dal consumatore.
4. La scheda prodotto puo’, altresi’, contenere indicazioni circa
lo smaltimento del prodotto in legno, una volta esaurito il suo ciclo
di vita.
5. Chi immette sul mercato beni in legno sforniti della scheda
prodotto o accompagnati dalla predetta scheda, contenente
informazioni anche parzialmente non veritiere, e’ punito con la
sanzione e nella misura stabilita all’art. 2, comma 2 della legge n.
126/1991.
6. In via transitoria, per centottanta giorni dalla data di
pubblicazione della presente circolare, e’ consentito il commercio di
prodotti in legno non accompagnati dalla scheda-prodotto.
Roma, 3 agosto 2004
p. Il direttore generale per lo sviluppo
produttivo e la competitivita’
Ariemma
Il direttore generale per l’armonizzazione
del mercato e la tutela del consumatore
del Ministero delle attivita’ produttive
Primicerio

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 3 agosto 2004, n.1: Indicazioni per la compilazione e la distribuzione della scheda identificativa dei prodotti in legno e del settore legno-arredo. (Legge n. 126 del 10 aprile 1991

Edilone.it