MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 24 novembre 2003, n.9464: Programma operativo nazionale (P.O.N.) - Sviluppo imprenditoriale locale | Edilone.it

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 24 novembre 2003, n.9464: Programma operativo nazionale (P.O.N.) – Sviluppo imprenditoriale locale

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 24 novembre 2003, n.9464: Programma operativo nazionale (P.O.N.) - Sviluppo imprenditoriale locale - Misura 1.2 «Tutoraggio». Applicazione, con modifiche, della circolare del 9 agosto 2001, n. 900909, alle iniziative agevolate a valere sul 14° bando della legge n. 488/1992. (GU n. 286 del 10-12-2003)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

CIRCOLARE 24 novembre 2003, n.9464

Programma operativo nazionale (P.O.N.) – Sviluppo imprenditoriale
locale – Misura 1.2 «Tutoraggio». Applicazione, con modifiche, della
circolare del 9 agosto 2001, n. 900909, alle iniziative agevolate a
valere sul 14° bando della legge n. 488/1992.

Alle imprese interessate

Con circolare del 9 agosto 2001, n. 900909, sono state fornite le
necessarie indicazioni per l’attuazione della misura 1.2 «tutoraggio»
del Programma operativo nazionale (P.O.N.) – Sviluppo imprenditoriale
locale. Tale circolare, al punto 3, indica, in prima applicazione, i
criteri di selezione delle imprese che hanno beneficiato delle
agevolazioni a valere sui bandi 8° e, come specificato con decreto
ministeriale del 19 febbraio 2003, 11° della legge n. 488/1992.
Il Comitato di sorveglianza del P.O.N. – Sviluppo imprenditoriale
locale, nella seduta del 28 giugno 2002, ha approvato i criteri per
l’estensione della predetta misura alle imprese cofinanziabili
agevolate a valere sul 14° bando di applicazione della legge n.
488/1992. Tali criteri sono stati ulteriormente integrati nella
seduta del predetto Comitato del 18 luglio 2003.
Allo scopo, pertanto, di rendere noti i nuovi criteri di
individuazione dei soggetti imprenditoriali cui estendere detti
benefici si comunica quanto segue:
con riferimento al punto 1 della circolare del 9 agosto 2001, n.
900909, la possibilita’ di accedere al «tutoraggio» e’ estesa alle
imprese cofinanziabili agevolate con il citato 14° bando, con le
limitazioni e le priorita’ di cui ai commi successivi;
con riferimento al punto 3 della medesima circolare si
aggiungono, ai criteri di selezione delle iniziative beneficiarie
gia’ ivi individuati, i seguenti ulteriori criteri:
ripartizione percentuale delle iniziative cui concedere il
beneficio del «tutoraggio»: l’80% delle imprese prescelte deve
operare in settori «a base scientifica» e «ad offerta specializzata»;
il rimanente 20% delle imprese prescelte deve operare in settori «ad
economia di scala» e «tradizionali». Nei casi di insufficienza di
imprese e’ consentita la modifica delle percentuali indicate.
Nell’allegato alla presente circolare sono specificati i settori
produttivi di cui alla classificazione ISTAT ’91 rientranti in dette
tipologie di attivita’;
possibilita’ di applicazione della misura del «tutoraggio» alle
iniziative di ampliamento qualora le graduatorie regionali non
presentino un sufficiente numero di iniziative di nuovo impianto che
rispondano ai requisiti di selezione.
Sulla base di tali criteri generali, che integrano le modalita’ di
individuazione gia’ indicate al punto 1 e al punto 3, capi I, II e
III, della circolare 9 agosto 2001, n. 900909, la selezione delle
imprese avviene applicando nell’ordine le seguenti priorita’:
a) iniziative che prevedono investimenti in brevetti;
b) qualora la precedente selezione non individui un numero
sufficiente di imprese rispetto a quello consentito dalle
disponibilita’ finanziarie, iniziative che prevedono investimenti in
software realizzate da imprese costituite da non piu’ di due anni al
momento di presentazione della domanda ex lege n. 488/1992;
c) in tutti i casi consentiti dall’applicazione delle priorita’
indicate, il 30% dei posti disponibili e’ riservato alle imprese il
cui rappresentante legale sia di sesso femminile.
Per quanto non esplicitamente indicato dalla presente circolare si
applicano, ove compatibili con quelli sopra specificati, i criteri di
selezione della circolare 9 agosto 2001, n. 900909.
Qualora il numero di iniziative di nuovo impianto non assicuri il
piu’ completo utilizzo delle risorse finanziarie disponibili, la
selezione e’ allargata alle iniziative di ampliamento con le
limitazioni sui servizi erogabili, come indicate nel seguito:
non e’ ammissibile l’erogazione dei servizi di cui al punto 4.2,
lettera d) della circolare 9 agosto 2001, n. 900909;
l’erogazione dei servizi di cui alla lettera e) del medesimo
punto e’ ammissibile esclusivamente in riferimento all’assistenza
legata agli obiettivi di miglioramento ambientale di prodotto e di
processo.
Roma, 24 novembre 2003

Il Ministro
delle attivita’ produttive
Marzano

Allegato

–> Vedere allegato da pag. 50 a pag. 60 della G.U. in formato zip/pdf

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 24 novembre 2003, n.9464: Programma operativo nazionale (P.O.N.) – Sviluppo imprenditoriale locale

Edilone.it