MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO | Edilone.it

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO - DELIBERAZIONE 30 gennaio 2003: Criteri e requisiti per l'iscrizione all'albo delle imprese che svolgono le attivita' di raccolta e trasporto dei rifiuti (categorie dalla 1 alla 5). (GU n. 43 del 21-2-2003)

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO

DELIBERAZIONE 30 gennaio 2003

Criteri e requisiti per l’iscrizione all’albo delle imprese che
svolgono le attivita’ di raccolta e trasporto dei rifiuti (categorie
dalla 1 alla 5).

IL COMITATO NAZIONALE
dell’albo nazionale delle imprese
che effettuano la gestione dei rifiuti

Visto il decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, e, in
particolare, l’art. 30;
Visto il decreto 28 aprile 1998, n. 406 del Ministro
dell’ambiente di concerto con i Ministri dell’industria, del
commercio e dell’artigianato, dei trasporti e della navigazione, e
del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, recante il
“Regolamento di organizzazione e funzionamento dell’albo, ed in
particolare gli articoli 6, comma 1, lettera b), 8, 9, 10 e 11;
Vista la propria deliberazione 17 dicembre 1998, prot.
002/CN/ALBO, modificata ed integrata con deliberazioni 17 marzo 1999,
prot. n. 001/CN/ALBO e 9-21 febbraio 2001, prot. n. 002/CN/ALBO,
riguardante i criteri e i requisiti per l’iscrizione all’albo nelle
categorie dalla 1 alla 5 e relative classi di cui agli articoli 8 e 9
del citato decreto 28 aprile 1998, n. 406;
Considerato che da parte delle associazioni degli operatori
economici e’ stata rappresentata l’esigenza di una revisione dei
requisiti minimi per l’iscrizione nelle categorie dalla 2 alla 5 con
specifico riferimento ai criteri per determinare le dotazioni minime
di mezzi e personale;
Considerato che da parte delle medesime associazioni e’ stata,
altresi’, rappresentata l’esigenza che il Comitato nazionale adotti
un provvedimento di riordino delle disposizioni riguardanti i criteri
e i requisiti per l’iscrizione delle imprese che svolgono l’attivita’
di raccolta e trasporto dei rifiuti di cui alle citate deliberazioni
17 dicembre 1998, prot. 002/CN/ALBO, 17 marzo 1999, prot. n.
001/CN/ALBO, e 9-21 febbraio 2001, prot. n. 002/CN/ALBO;
Tenuto conto che le suddette richieste di revisione appaiono
giustificate dall’esigenza di adeguare i requisiti minimi richiesti
per l’iscrizione alle realta’ operative quali risultano
dall’esperienza acquisita nel corso dell’operativita’ dell’albo
nonche’ dalla esigenza di semplificare le procedure d’iscrizione
garantendo, al tempo stesso, la permanenza delle garanzie di tutela
dell’ambiente e le necessarie condizioni per assicurare servizi
efficienti ed efficaci;
Considerato che al fine di individuare la dotazione minima dei
mezzi per lo svolgimento delle attivita’ di cui alle categorie dalla
2 alla 5 risulta opportuno tenere conto delle differenti
potenzialita’ e tipologie dei veicoli utilizzati, dell’idoneita’ dei
medesimi per lo svolgimento delle diverse attivita’ oggetto
d’iscrizione, dei differenti contesti in cui operano le imprese,
nonche’ dell’esigenza di non ostacolare l’accesso all’attivita’ nelle
classi piu’ basse;
Ritenuto, pertanto, di individuare la dotazione minima dei mezzi
per lo svolgimento delle attivita’ di cui alle categorie dalla 2 alla
5 sulla base della massa massima complessiva dei veicoli, in
relazione alle quantita’ dei rifiuti previste dalle classi
d’iscrizione;
Ritenuto, altresi’, opportuno agevolare le imprese che intendono
iscriversi in piu’ categorie mediante l’introduzione di limiti minimi
complessivi, ferma restando la dimostrazione dell’idoneita’ dei
veicoli in relazione alle tipologie di rifiuti e ai tipi di trasporto
da effettuare;
Considerato opportuno precisare che la dotazione minima di mezzi
e di personale cosi’ stabilita intende individuare i requisiti minimi
per l’iscrizione, salvo in ogni caso l’obbligo di disporre della piu’
ampia dotazione di mezzi e di personale che in sede operativa risulti
effettivamente necessaria per lo svolgimento dei servizi;
Ritenuto, al fine di semplificare e rendere trasparenti le
procedure d’iscrizione all’albo, di adottare una unica deliberazione
che riordini le disposizioni riguardanti i criteri e i requisiti per
l’iscrizione delle imprese che svolgono l’attivita’ di raccolta e
trasporto dei rifiuti di cui alle suddette deliberazioni 17 dicembre
1998, prot. 002/CN/ALBO, 17 marzo 1999, prot. n. 001 e 9-21 febbraio
2001, prot. n. 002/CN/ALBO;
Delibera:
Art. 1.
Dotazioni minime

1. La dotazione minima di mezzi e personale per l’iscrizione
nella categoria 1 per lo svolgimento dell’attivita’ di raccolta e
trasporto dei rifiuti urbani e assimilati e’ individuata
nell’allegato A, fermo restando che le imprese che intendono
iscriversi nella categoria 1 per svolgere esclusivamente singoli e
specifici servizi, devono disporre solo della dotazione minima di
mezzi e personale di cui alle tabelle dell’allegato B relative ai
servizi medesimi.
2. La dotazione minima di mezzi e personale per l’iscrizione
nella categoria 1 per lo svolgimento dell’attivita’ di spazzamento
meccanizzato e’ individuata nell’allegato C.
3. La dotazione minima di mezzi e personale per l’iscrizione
nella categoria 1, con procedura semplificata, ai sensi dell’art. 30,
comma 10, del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, e’
determinata secondo la formula di cui all’allegato D.
4. La dotazione minima di mezzi e personale per l’iscrizione
nelle categorie dalla 2 alla 5 e’ determinata secondo i criteri
stabiliti nell’allegato E.

Art. 2.
Capacita’ finanziaria

1. Il requisito di capacita’ finanziaria per l’iscrizione nelle
categorie dalla 1 alla 5 si intende soddisfatto con un importo di
Euro 50.000 per il primo veicolo, di Euro 2.500 per ogni veicolo
aggiuntivo. Tale requisito e’ dimostrato con le modalita’ di cui
all’art. 11, comma 2, del decreto 28 aprile 1998, n. 406, ovvero
mediante l’attestazione di affidamento bancario rilasciata da imprese
che esercitano attivita’ bancaria secondo lo schema allegato sotto la
lettera “F”.
2. Per le imprese che utilizzano veicoli di massa massima fino a
6 tonnellate, ovvero con portata non superiore a 3,5 tonnellate il
requisito di capacita’ finanziaria s’intende soddisfatto, con le
modalita’ di cui al comma 1, con un importo di Euro 25.000 per il
primo veicolo, di Euro 2.500 per ogni veicolo aggiuntivo.
3. Le imprese che hanno dimostrato il requisito di capacita’
finanziaria ai fini dell’iscrizione all’albo nazionale delle persone
fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto
di terzi di cui alla legge 6 giugno 1974, n. 298, e successive
modifiche e integrazioni, comprovano il requisito di capacita’
finanziaria mediante attestazione dell’iscrizione a tale albo.

Art. 3.
Norma transitoria e abrogazioni

1. Le iscrizioni all’albo nelle categorie dalla 1 alla 5
deliberate alla data di adozione della presente deliberazione
rimangono valide ed efficaci fino alla loro scadenza.
2. Dalla data di adozione della presente deliberazione e’
abrogata la deliberazione 17 dicembre 1998, prot. 002/CN/ALBO,
modificata ed integrata con deliberazioni 17 marzo 1999, prot. n.
001/CN/ALBO e 9-21 febbraio 2001, prot. n. 002/CN/ALBO.
Roma, 30 gennaio 2003
Il presidente: Laraia

Allegato A

—> Vedere allegato da pag. 28 a pag. 29 della G.U.

Allegato B
(art.1, comma1)

—-> Vedere allegato a pag. 30 della G.U.

Allegato C
(art.1, comma 2)

—-> Vedere allegato a pag. 31 della G.U.

Allegato D
(art.1, comma 3)

—-> Vedere allegato a pag. 32 della G.U.

Allegato E
(art.1, comma 4)

—-> Vedere allegato a pag. 33 della G.U.

Allegato F
(art.1, comma1)
.sp,
ATTESTAZIONE

A RICHIESTA DELL’INTERESSATO SI ATTESTA CHE QUESTO ISTITUTO O
SOCIETA’ HA CONCESSO AL SIG. ………… NELLA FORMA TECNICA DI
……………… UN AFFIDAMENTO DI EURO ………

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO

Edilone.it