MINISTERO DELLA SALUTE - ORDINANZA 21 luglio 2010 | Edilone.it

MINISTERO DELLA SALUTE – ORDINANZA 21 luglio 2010

MINISTERO DELLA SALUTE - ORDINANZA 21 luglio 2010 - Proroga dell'ordinanza 6 agosto 2008 recante misure urgenti per l'identificazione e la registrazione della popolazione canina. (10A10615) - (GU n. 199 del 26-8-2010 )

MINISTERO DELLA SALUTE

ORDINANZA 21 luglio 2010

Proroga dell’ordinanza 6 agosto 2008 recante misure urgenti per
l’identificazione e la registrazione della popolazione canina.
(10A10615)

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto il testo unico delle leggi sanitarie approvato con regio
decreto del 27 luglio 1934, n. 1256, e successive modifiche;
Visto il regolamento di polizia veterinaria approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320;
Visto l’art. 32 della legge 23 dicembre 1978, n. 833;
Vista la legge 14 agosto 1991, n. 281, concernente «Legge quadro in
materia di animali da affezione e prevenzione del randagismo»;
Visti gli articoli 650 e 727 del codice penale;
Visto l’art. 117 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28
febbraio 2003 concernente «Recepimento dell’Accordo tra il Ministro
della Salute, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano,
del 6 febbraio 2003, recante disposizioni in materia di benessere
degli animali da compagnia e pet-therapy», pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 52, del 4 marzo 2003;
Visto, in particolare, l’art. 3 del predetto Accordo, il quale
prevede l’obbligo a carico del proprietario o detentore di iscrizione
del proprio animale all’anagrafe canina;
Visto, inoltre, l’art. 4, comma 1, lettera a) del predetto Accordo,
il quale ha previsto, a decorrere dal 1° gennaio 2005, l’introduzione
del microchip quale sistema unico ufficiale di identificazione dei
cani;
Vista l’ordinanza 6 agosto 2008 recante «Misure per
l’identificazione e la registrazione della popolazione canina»;
Considerato il persistere della necessita’ di un efficace
monitoraggio della popolazione canina, attraverso l’identificazione
dei cani e la loro iscrizione all’anagrafe regionale;
Preso atto delle rilevanti difformita’ delle disposizioni normative
regionali concernenti la gestione dell’anagrafe canina;
Ritenuto necessario verificare la corretta applicazione della
normativa vigente finalizzata ad arginare il fenomeno dell’abbandono
dei cani e del randagismo;
Considerati i rischi per la salute e l’incolumita’ pubblica
conseguenti al randagismo, quali il diffondersi di malattie
infettive, l’incremento degli incidenti stradali e le aggressioni da
parte di cani rinselvatichiti;
Rilevata, altresi’, la necessita’ di ribadire che l’identificazione
e la registrazione della popolazione canina devono avvenire in
maniera contestuale, con modalita’ uniformi in tutte le Regioni e
Province Autonome, allo scopo di registrare gli animali in questione
e consentendo, in tal modo, un controllo adeguato e una gestione
efficace;
Ritenuto necessario, per le motivazioni sopra indicate, prorogare
le misure previste dalla ordinanza ministeriale del 6 agosto 2008;

Ordina:

Art. 1.

1. Il termine di validita’ dell’ordinanza del Ministro del lavoro,
della salute e delle politiche sociali 6 agosto 2008 e’ prorogato di
ulteriori 24 mesi decorrenti dalla data di pubblicazione della
presente.
La presente ordinanza e’ inviata alla Corte dei conti per la
registrazione e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
Italiana.
Roma, 21 luglio 2010

p. il Ministro: Martini

Registrata alla Corte dei conti il 6 agosto 2010
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 13, foglio n. 321

MINISTERO DELLA SALUTE – ORDINANZA 21 luglio 2010

Edilone.it