MINISTERO DELLA SALUTE | Edilone.it

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE - DECRETO 18 dicembre 2003: Attuazione della direttiva 2003/7/CE che modifica le condizioni d'autorizzazione della cantaxantina nei mangimi in conformita' alla direttiva 70/524/CEE del Consiglio. (GU n. 51 del 2-3-2004)

MINISTERO DELLA SALUTE

DECRETO 18 dicembre 2003

Attuazione della direttiva 2003/7/CE che modifica le condizioni
d’autorizzazione della cantaxantina nei mangimi in conformita’ alla
direttiva 70/524/CEE del Consiglio.

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Vista la legge 16 aprile 1987, n. 183;
Vista la legge 15 febbraio 1963, n. 281, e successive
modificazioni, sulla «Disciplina della preparazione e del commercio
dei mangimi»;
Vista la direttiva 70/524/CEE del Consiglio, 23 novembre 1970,
relativa agli «Additivi nell’alimentazione degli animali» e
successive modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 1° marzo 1992, n.
228 «Regolamento d’attuazione delle direttive CEE 70/524/CEE,
73/103/CEE, 75/296/CEE, 84/587CEE, 87/153/CEE, 91/248/CE e 91249/CE,
relative agli «Additivi nell’alimentazione animale», e successive
modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 2 novembre 2001,
n. 433 «Regolamento d’attuazione delle direttive 96/51/CE, 98/51/CE e
1999/20/CE in materia di additivi nell’alimentazione degli animali»;
Visto il proprio decreto 19 luglio 2002 «Attuazione della direttiva
2001/79/CE, che modifica la direttiva 87/153/CEE in materia di
additivi nell’alimentazione animale, di modifica del decreto del
Presidente della Repubblica 2 novembre 2001, n. 433»;
Vista la direttiva 2003/7/CE della Commissione del 24 gennaio 2003
che modifica le condizioni di autorizzazione della cantaxantina nei
mangimi in conformita’ alla direttiva 70/524/CEE del Consiglio;
Considerato che il Comitato scientifico per l’alimentazione animale
ha esaminato i tenori di cantaxantina nei mangimi per i salmonidi,
per il pollame da ingrasso e per le galline ovaiole al fine di
garantire la sicurezza dei consumatori;
Considerato che il Comitato scientifico per l’alimentazione animale
ha dichiarato che la sicurezza dei consumatori sarebbe garantita
stabilendo una concentrazione massima di cantaxantina pari a 25 mg/kg
di mangime per i salmonidi e per il pollame da ingrasso, e 8 mg/kg di
mangime per le galline ovaiole;
Considerata pertanto l’esigenza di modificare le condizioni di
autorizzazione della cantaxantina, per una migliore tutela della
salute dei consumatori, previste dalla direttiva 70/524/CEE;
Tentuo conto che l’art. 3 del decreto del Presidente della
Repubblica 2 novembre 2001, n. 433, stabilisce le condizioni di
autorizzazione degli additivi;
Ritenuto, pertanto, di modificare le condizioni di autorizzazione
della cantaxantina [E161 g], indicate nell’elenco degli additivi
nell’alimentazione degli animali, pubblicato annualmente nella
Gazzetta Ufficiale della Comunita’ europea, serie C in applicazione
dell’art. 9t, lettera b), della direttiva 70/524/CEE del Consiglio
relativa agli additivi nell’alimentazione degli animali, cosi’ come
previsto dalla direttiva 2003/7/CE della Commissione;

Decreta:

Art. 1.
Le condizioni di autorizzazione nei mangimi della cantaxantina
[E161 g] – di cui al capitolo III, voce «Coloranti compresi i
pigmenti», punto n. 1 «Carotenoidi e xantofille», della comunicazione
della Commissione europea pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Comunita’ europea n. 329 C del 31 dicembre 2002 – sono modificate
conformemente all’allegato del presente decreto.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 18 dicembre 2003
Il Ministro: Sirchia

Registrato alla Corte dei conti il 30 gennaio 2004

Ufficio di controllo sui Ministeri dei servizi alla persona e dei
beni culturali, registro n. 1, foglio n. 44

Allegato

—-> Vedere allegato a pag. 51 della G.U. in formato zip/pdf

MINISTERO DELLA SALUTE

Edilone.it