MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI | Edilone.it

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 16 giugno 2005: Determinazione del costo medio orario del lavoro dei dipendenti da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi, a valere dal 1° maggio 2005. (GU n. 159 del 11-7-2005- Suppl. Ordinario n.118)

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 16 giugno 2005

Determinazione del costo medio orario del lavoro dei dipendenti da
imprese esercenti servizi di pulizia e servizi
integrati/multiservizi, a valere dal 1° maggio 2005.

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
Vlsta la legge 7 novembre 2000, n. 327, recante «Valutazione dei
costi del lavoro e della sicurezza nelle gare di appalto»;
Visto, in particolare, l’art. 1, comma 1 della suddetta legge,
nella parte in cui prevede che il costo del lavoro venga determinato
periodicamente, in apposite tabelle, dal Ministro del lavoro e della
previdenza sociale, sulla base dei valori economici previsti dalla
contrattazione collettiva stipulata dai sindacati comparativamente
piu’ rappresentativi, delle norme in materia previdenziale ed
assistenziale, dei diversi fattori merceologici e delle differenti
aree territoriali;
Visto il decreto ministeriale 5 luglio 2004, pubblicato nel
supplemento ordinario, n. 137, alla Gazzetta Ufficiale n. 257 del
5 agosto 2004, concernente la determinazione del costo medio orario
del lavoro per il personale dipendente da imprese esercenti servizi
di pulizia e servizi integrati/multiservizi, a valere dal 1° luglio
2004;
Considerata la necessita’ di aggiornare il suddetto costo del
lavoro a valere dal 1° maggio 2005, per intervenuta variazione nella
retribuzione tabellare;
Esaminato il rinnovo economico relativo al Contratto collettivo
nazionale di lavoro per il personale dipendente da imprese esercenti
servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi stipulato il
26 giugno 2003 tra FISE, FISE-ANIP, con l’assistenza di
Confindustria-Confapi Unionservizi, Lega Cooperative e Mutue
A.N.C.S.T., Confcooperative Federlavoro e Servizi – A.G.C.I.- Ancosel
e Filcams CGIL, Fisascat CISL, Uiltrasporti UIL; nonche’ l’accordo
economico, riferito allo stesso contratto, stipulato il 30 giugno
2003 tra Federazione nazionale imprese di pulizia, con l’assistenza
di Confcommercio e Filcams CGIL – Fisascat CISL – Uiltrasporti UIL;
Sentite le organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei
lavoratori firmatarie del succitato contratto collettivo, al fine di
acquisire dati sugli elementi di costo variabili e peculiari delle
aziende adottanti il medesimo contratto;
Esaminati gli accordi territoriali stipulati nell’ambito del
suddetto contratto;
Accertato che non tutte le organizzazioni datoriali risultano
firmatarie a livello territoriale dei singoli accordi;
Accertato che per alcune province, nel medesimo territorio,
coesistono diversi accordi integrativi;
Ritenuto necessario valutare il costo della manodopera anche in
relazione ai suddetti diversi accordi integrativi coesistenti nello
stesso territorio;
Decreta:
Art. 1.
Il costo medio orario del lavoro per il personale dipendente da
imprese esercenti servizi di pulizia e servizi
integrati/multiservizi, a decorrere dal 1° maggio 2005, e’
determinato nelle allegate tabelle, distintamente per gli operai e
per gli impiegati sia a livello nazionale che a livello provinciale.
Su ciascuna tabella e’ specificato: la categoria dei lavoratori cui
si riferisce (operai o impiegati), nonche’ l’ambito territoriale.
Le suddette tabelle fanno parte integrante del presente decreto.

Art. 2.
Il suddetto costo del lavoro e’ suscettibile di oscillazioni in
relazione a:
a) benefici (contributivi, fiscali od altro) previsti da norme di
legge di cui l’impresa puo’ usufruire;
b) specifici benefici e/o minori, oneri derivanti
dall’applicazione della contrattazione collettiva;
c) oneri derivanti da interventi relativi a infrastrutture,
attrezzature, macchinari, mezzi connessi all’applicazione del decreto
legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modificazioni.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 16 giugno 2005
Il Ministro: Maroni

Allegato

—-> Vedere allegato da pag. 6 a pag. 63 in formato zip/pdf

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

Edilone.it