Ministero dei lavori pubblici | Edilone.it

Ministero dei lavori pubblici

Ministero dei lavori pubblici - Uffici tecnici erariali. Consulenza ed accertamenti tecnici per conto di amministrazioni statali, enti pubblici, regioni, provincie e comuni.

Circolare 08/08/1981 n. 22/C

Ministero dei lavori pubblici – Uffici
tecnici erariali. Consulenza ed accertamenti tecnici per conto di
amministrazioni statali, enti pubblici, regioni, provincie e
comuni.

TESTO

Si reputa opportuno richiamare l’attenzione degli Enti
in indirizzo sulla controversa questione, prospettata da diversi
I.A.C.P., concernente l’imputabilità del trattamento economico di
missione dei tecnici degli Uffici Tecnici Erariali, agli Enti ed alle
Amministrazioni che richiedono gli accertamenti ovvero agli Uffici da
cui il personale stesso dipende. Al riguardo, questo Segretariato
Generale ha interpellato i Ministeri delle finanze e del tesoro i
quali hanno espresso l’avviso che la procedura da adottare in
proposito è quella di far liquidare, direttamente dagli Enti e dalle
Amministrazioni richiedenti le consulenze, le tabelle di missione
presentate dai tecnici, in base al principio di carattere generale
secondo il quale ogni Amministrazione deve sopportare le spese
relative alle prestazioni che riceve.
In particolare, gli I.A.C.P.,
quando ricorrono alla consulenza degli UU.TT.EE. per la valutazione
del valore venale degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, ai
fini della determinazione del prezzo di cessione come previsto
dall’art.28 della legge 8-8-1977, n.513, si devono far carico degli
oneri relativi alle predette consulenze, attingendo, per la copertura
della spesa, alla gestione speciale, istituita dall’art.10 del decreto
Presidente della Repubblica 30-12-1972, n.1036, dal momento che le
somme ricavate dalla cessione degli alloggi di edilizia residenziale
pubblica vengono versate integralmente nelle casse della predetta
gestione speciale e messe a disposizione del competente
I.A.C.P.
presso la Cassa DD.PP.
Analogamente, gli Enti Locali, quando
si avvalgono della consulenza degli UU.TT.EE., nell’esercizio di
funzioni loro proprie o ad essi trasferite ai sensi del decreto
Presidente della Repubblica n.616 del 1977, dovranno farsi carico
degli oneri relativi alle consulenze, quando siano chieste nel loro
interesse; viceversa, quando sia una legge dello Stato ad imporre agli
Enti autarchici territoriali l’obbligo di ricorrere alla consulenza
dell’U.T.E., l’onere in questione dovrà essere fatto gravare sul
bilancio dello Stato, trattandosi di attività svolta nel prevalente
interesse e per conto dello Stato stesso.

Ministero dei lavori pubblici

Edilone.it