Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, decreto 22 agosto 2017, n. 154 (appalti pubblici, beni culturali, lavori) | Edilone.it

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, decreto 22 agosto 2017, n. 154 (appalti pubblici, beni culturali, lavori)

Regolamento concernente gli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42. (17G00169) (G.U. Serie Generale n. 252 del 27-10-2017) note: Entrata in vigore del provvedimento: 11/11/2017

(Omissis)
Art. 7
Idoneita’ tecnica

1. L’idoneita’ tecnica e’ dimostrata dalla presenza di tutti i
requisiti di seguito elencati:
a) idonea direzione tecnica, anche coincidente con la titolarita’
dell’impresa, secondo quanto previsto dall’articolo 13;
b) avvenuta esecuzione di lavori di cui all’articolo 1, per un
importo complessivo non inferiore al settanta per cento dell’importo
della classifica per cui e’ chiesta la qualificazione.
2. L’impiego temporalmente illimitato dei certificati di esecuzione
dei lavori ai fini della qualificazione e’ consentito, a condizione
che sia rispettato il principio di continuita’ nell’esecuzione dei
lavori, a prova dell’attuale idoneita’ a eseguire interventi nella
categoria per la quale e’ richiesta l’attestazione, oppure che sia
rimasta invariata la direzione tecnica dell’impresa.
3. Nel caso di acquisizione di azienda o di un suo ramo, i
requisiti di idoneita’ tecnica maturati dall’impresa cedente sono
mutuabili a condizione che nella cessione vi sia anche il
trasferimento del direttore tecnico che ha avuto la direzione dei
lavori della cui certificazione ci si vuole valere ai fini della
qualificazione, e questi permanga nell’organico del cessionario per
un periodo di almeno tre anni.
4. Ai sensi dell’articolo 95, comma 6, del Codice dei contratti
pubblici, le stazioni appaltanti possono prevedere, fra i criteri di
valutazione delle offerte, uno specifico regime di premialita’ per le
offerte presentate da imprese che si avvalgano nella progettazione e
nell’esecuzione dei lavori di personale in possesso di titoli
rilasciati dalle scuole di cui al decreto del Ministro
dell’universita’ e della ricerca, di concerto con il Ministro per i
beni e le attivita’ culturali, 31 gennaio 2006, recante «Riassetto
delle scuole di specializzazione nel settore della tutela, gestione e
valorizzazione del patrimonio culturale».
(Omissis)
(Scaricare l’allegato)

Documento allegato

A questa pagina é allegato un file.

Scarica l file allegato
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, decreto 22 agosto 2017, n. 154 (appalti pubblici, beni culturali, lavori)

Edilone.it