Lettera circolare 10/07/2001 | Edilone.it

Lettera circolare 10/07/2001

Lettera circolare 10/07/2001 - Ministero dell'interno - Scali ferroviari: assoggettabilità al Decreto rischi incidenti rilevanti (D.Lgs. 334/99).

Lettera circolare 10/07/2001
Ministero dell’interno – Scali
ferroviari: assoggettabilità al Decreto rischi incidenti rilevanti
(D.Lgs. 334/99).

MINISTERO DELL’INTERNO
Direzione Generale della
Protezione Civile e dei Servizi Antincendi
Servizio Tecnico
Centrale
Ispettorato per le Attività e le Normative Speciali di
Prevenzione Incendi

In relazione ai quesiti pervenuti circa
l’assoggettabilità degli scali merci terminali di ferrovia alla
normativa dei rischi di incidenti rilevanti, si fa presente quanto
segue.

Il decreto legislativo 17 agosto 1999, n.334,
all’art.4, comma 2, stabilisce che gli scali merci terminali di
ferrovia rientrano nella disciplina del decreto quanto:

a) svolgono
attività di carico, scarico o travaso di sostanze pericolose presenti
in quantità uguale o superiore a quelle indicate nell’allegato I
nei o dai carri ferroviari in forma sfusa o in recipienti o in colli
fino a un volume massimo di 450 litri e una massa massima di 400
chilogrammi;

b) effettuano, in aree appositamente attrezzate, una
specifica attività di deposito, diversa da quella propria delle fasi
di trasporto, dall’accettazione alla riconsegna delle sostanze
pericolose presenti in quantità uguale o superiore a quelle indicate
in allegato I.

Pertanto qualora non venga svolta alcuna delle
suindicate attività, gli scali in argomento non sono assoggettabili al
decreto legislativo 334/99.

Resta comunque confermato che i
responsabili degli scali merci terminali di ferrovia devono provvedere
all’adozione delle misure tecniche di sicurezza, impiantistiche
e gestionali, individuate nel decreto del Ministero
dell’Ambiente 20 ottobre 1998 (G.U. n.261 del
7/11/1998).

L’ISPETTORE GENERALE CAPO
(Dott. Ing. Alberto
d’Errico)

Lettera circolare 10/07/2001

Edilone.it