Legge regionale 13 aprile 2001, n.11, articolo 87, comma 3, lettera b). Conferimento ai Comuni delle funzioni relative alla denuncia di opere in conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica di cui alla legge 5 novembre 1971, n. 1086 | Edilone.it

Legge regionale 13 aprile 2001, n.11, articolo 87, comma 3, lettera b). Conferimento ai Comuni delle funzioni relative alla denuncia di opere in conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica di cui alla legge 5 novembre 1971, n. 1086

Legge regionale 13 aprile 2001, n.11, articolo 87, comma 3, lettera b). Conferimento ai Comuni delle funzioni relative alla denuncia di opere in conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica di cui alla legge 5 novembre 1971, n. 1086 'Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica'

Circ. P.G.R. 24/10/2001 n.21
Legge regionale 13 aprile 2001, n.11,
articolo 87, comma 3, lettera b). Conferimento ai Comuni delle
funzioni relative alla denuncia di opere in conglomerato cementizio
armato, normale e precompresso ed a struttura metallica di cui alla
legge 5 novembre 1971, n. 1086 “Norme per la disciplina delle opere di
conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura
metallica”
B.U. 13/11/01 n. 103

TESTO
La legge 5 novembre 1971, n.
1086 “Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio
armato, normale e precompresso ed a struttura metallica” dispone che
dette opere debbano essere denunciate, prima del loro inizio,
all’Ufficio Regionale del Genio Civile competente per territorio
(articolo 4, primo comma).
La stessa legge dispone inoltre che per le
citate opere debba essere depositata, a struttura ultimata, la
seguente documentazione presso il competente Ufficio regionale:

a) la
relazione contenente i certificati di prova dei materiali impiegati
(articolo 6, primo comma);
b) il certificato di collaudo statico
(articolo 7, quinto comma).
Ai sensi della legge 1086/1971, l’Ufficio
Regionale del Genio Civile competente per territorio è tenuto a
restituire, con le rispettive attestazioni dell’avvenuto deposito, i
seguenti documenti:
1. una copia del progetto e della relativa
relazione (articolo 4, quarto comma);
2. una copia della relazione a
struttura ultimata (articolo 6, secondo comma);

3. una copia del
certificato di collaudo statico (articolo 7, quinto comma).
Spetta
invece al Sindaco del Comune interessato – come già disposto
dall’articolo 10 della legge 1086/1971 – il compito di vigilare
sull’osservanza degli adempimenti previsti.
Con l’articolo 87, comma
3, lettera b) della legge regionale 13 aprile 2001, n. 11
“Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie
locali in attuazione del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112”,
entrata in vigore il 2 maggio 2001, le funzioni già spettanti alla
Regione (Ufficio del Genio Civile) sono state conferite ai Comuni
interessati.

Al fine pertanto di garantire omogeneità di
comportamento nei Comuni della Regione, in ordine alla decorrenza
circa l’esercizio delle nuove funzioni, si precisa che a partire dal 1
gennaio 2002 gli Uffici Regionali del Genio Civile non riceveranno
nuove denunce di opere ai sensi della legge 1086/1971, ma solo la
documentazione relativa al completamento di opere già denunciate prima
di tale data.
Le denunce relative a nuove opere dovranno essere
presentate al Comune interessato che provvederà ai sensi della legge
1086/1971.

I Comuni i cui territori sono classificati sismici ovvero
comprendenti nel proprio ambito abitati da consolidare trasmettono
ogni mese gli elenchi dei progetti ricevuti all’Ufficio del Genio
Civile Regionale competente per territorio, che provvederà agli
adempimenti di propria competenza ai sensi della legge 2 febbraio
1974, n. 64, articoli 2 e 18.
Per quanto sopra, i Comuni sono invitati
a dare adeguata pubblicità all’entrata in vigore delle disposizioni
contenute nell’articolo 87 della L.R. 11/2001, e quindi alle nuove
competenze relative alle denunce delle opere in oggetto.

Gli Uffici
Regionali del Genio Civile rimangono comunque a disposizione per
fornire, nella prima fase d’avvio, il necessario supporto tecnico agli
uffici comunali che lo richiederanno, al fine di consentire agli
stessi un corretto e tempestivo svolgimento delle funzioni.
In
allegato alla presente sono riportati i modelli da utilizzare per gli
adempimenti di cui alla presente circolare.
Gli stessi sono
disponibili sul sito web regionale della Direzione Lavori Pubblici
(www.regione.veneto.it/dirllpp/index.htm).

MODELLO DI REGISTRO PER
L’ANNOTAZIONE DELLE DENUNCE DELLE OPERE IN C.A. EX LEGE
1086/1971

MODELLO DI REGISTRO PER L’ANNOTAZIONE DELLE DENUNCE DELLE
OPEREIN C.A. EX LEGE 1086/1971

Comune di
……………………..

N. (1) ………………..
……………….. ……………….. ………………..
Data
deposito (2) ……………….. ………………..
……………….. ………………..
Costruttore (3)
……………….. ……………….. ………………..
………………..
Committente (4) ………………..
……………….. ……………….. ………………..

Direttore lavori (5) ……………….. ………………..
……………….. ………………..
Collaudatore (6)
……………….. ……………….. ………………..
………………..
Data variante e/o integraz. (7)
……………….. ……………….. ………………..
………………..
Data relazione finale (8) ………………..
……………….. ……………….. ………………..
Data
collaudo (9) ……………….. ………………..
……………….. ………………..
Note ………………..
……………….. ……………….. ………………..

(1)
numerazione progressiva: 1, 2, 3 …… .
(2) data di presentazione
della denuncia legge 1086/1971.
(3) nominativo della ditta
appaltatrice dei lavori.
(4) nominativo del Committente
dell’opera.
(5) nominativo del Direttore Lavori.
(6) nominativo del
Collaudatore.
(7) data di presentazione della variante denuncia legge
1086/1971.
(8) data di presentazione della relazione a struttura
ultimata con allegate prove dei materiali impiegati.
(9) data di
presentazione del certificato di collaudo statico.

Legge regionale 13 aprile 2001, n.11, articolo 87, comma 3, lettera b). Conferimento ai Comuni delle funzioni relative alla denuncia di opere in conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica di cui alla legge 5 novembre 1971, n. 1086

Edilone.it