Legge dello Stato 16/04/1976 | Edilone.it

Legge dello Stato 16/04/1976

Legge dello Stato 16/04/1976 n. 126 - Disciplina degli scarichi nelle acque marittime.

Legge dello Stato 16/04/1976 n. 126
Disciplina degli scarichi nelle
acque marittime.

Art. 1.
1. Sino all’approvazione di una legge
organica sulla tutela delle acque dall’inquinamento e comunque non
oltre il 31 dicembre 1976, al fine di salvaguardare i livelli
occupazionali e il regolare svolgimento dei servizi pubblici nonchè le
condizioni igieniche degli abitati, l’immissione diretta nelle acque
marittime di rifiuti di lavorazioni industriali o provenienti da
servizi pubblici, o da insediamenti di qualsiasi specie, è subordinata
all’autorizzazione del Ministro per la marina mercantile.
Art. 2.
1.
L’autorizzazione di cui all’articolo precedente sarà rilasciata con la
procedura prevista dagli artt. da 146 a 153 del decreto del Presidente
della Repubblica 2-10-1968, n. 1639, ed è comunque condizionata alla
garanzia della salvaguardia dell’ambiente marino. A questo fine sono
vincolanti il parere previsto dall’art. 147 del predetto decreto
presidenziale e quello della regione interessata, per le materie di
sua competenza. Quest’ultimo parere dovrà essere espresso entro il
termine perentorio di giorni quindici dalla richiesta, trascorso il
quale esso s’intenderà concesso favorevolmente.
Art. 3.
1. Le
capitanerie di porto controllano che gli scarichi avvengano nel
rispetto delle autorizzazioni e che in ogni caso vengano adottate le
necessarie misure ad evitare un aumento anche temporaneo
dell’inquinamento delle acque marine.
Art. 4.
1. La presente legge
entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

Legge dello Stato 16/04/1976

Edilone.it