GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI - PROVVEDIMENTO 2 marzo 2006 | Edilone.it

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI – PROVVEDIMENTO 2 marzo 2006

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI - PROVVEDIMENTO 2 marzo 2006 - Differimento del termine relativo al provvedimento in materia di trattamento di alcuni dati personali (immagini e impronte digitali) da parte di banche. (GU n. 68 del 22-3-2006)

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

PROVVEDIMENTO 2 marzo 2006

Differimento del termine relativo al provvedimento in materia di
trattamento di alcuni dati personali (immagini e impronte digitali)
da parte di banche.

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
Nella riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti,
presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vice presidente, del
dott. Mauro Paissan e del dott. Giuseppe Fortunato, componenti, e del
dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale;
Visto il codice in materia di protezione dei dati personali
(decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196);
Visto il provvedimento del Garante del 27 ottobre 2005, in materia
di trattamento di dati personali, relativi all’immagine e alle
impronte digitali, ai fini di prevenzione e contrasto di fenomeni
criminosi presso sportelli bancari;
Visto il punto 6 del medesimo provvedimento, relativo all’obbligo
per ciascun istituto di credito di inviare a questa Autorita’, entro
il 31 gennaio 2006 e con un’unica comunicazione riguardante tutti i
propri sportelli bancari, l’elenco di quelli per i quali tali sistemi
informativi fossero stati gia’ attivati prima della pubblicazione del
provvedimento;
Considerata la complessita’ delle attivita’ che dopo il
provvedimento si sono rese necessarie per definire le modalita’
tecniche attraverso le quali le banche sono tenute a comunicare
all’Autorita’ l’attivazione dei sistemi di rilevazione dell’immagine
e dell’impronta digitale utilizzati, come pure ad inoltrare la
richiesta di verifica preliminare ai sensi dell’art. 17 del codice
per trattamenti di analoga natura;
Ritenuta, pertanto, la necessita’ di individuare nella data del
31 maggio 2006 il termine per permettere a ciascun istituto di
credito di adempiere all’obbligo di trasmettere la suddetta
comunicazione al Garante, unicamente in via telematica, compilando i
campi del modello a tal fine reso disponibile sul sito web
dell’Autorita’ all’indirizzo https://web.garanteprivacy.it/pc10;
Visti gli atti d’ufficio;
Viste le osservazioni dell’ufficio formulate dal segretario
generale ai sensi dell’art. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000;
Relatore il dott. Giuseppe Fortunato;
Delibera:
a parziale modifica del provvedimento del 27 ottobre 2005 di
fissare al 31 maggio 2006, anziche’ al 31 gennaio 2006, il termine
per permettere a ciascun istituto di credito di adempiere all’obbligo
di trasmettere la comunicazione al Garante di cui al punto 6 del
provvedimento medesimo.
Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 2 marzo 2006
Il presidente: Pizzetti
Il relatore: Fortunato
Il segretario generale: Buttarelli

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI – PROVVEDIMENTO 2 marzo 2006

Edilone.it