DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 6 aprile 2006 | Edilone.it

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 6 aprile 2006

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 6 aprile 2006 - Gestione del flusso delle informazioni con la Sala situazione Italia del Dipartimento della protezione civile - Presidenza del Consiglio dei Ministri. (GU n. 87 del 13-4-2006)

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 6 aprile 2006

Gestione del flusso delle informazioni con la Sala situazione Italia
del Dipartimento della protezione civile – Presidenza del Consiglio
dei Ministri.

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225, recante «Istituzione del
Servizio nazionale della protezione civile»;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401 e, in particolare,
l’art. 5, comma 5, che dispone che il Capo del Dipartimento della
protezione civile, secondo le direttive del Presidente del Consiglio
dei Ministri, rivolge alle amministrazioni centrali e periferiche
dello Stato, delle regioni, delle province, dei comuni, degli enti
pubblici nazionali e territoriali e di ogni altra istituzione ed
organizzazione pubblica e privata presente nel territorio nazionale,
le indicazioni necessarie al raggiungimento delle finalita’ di
coordinamento operativo in materia di protezione civile;
Considerato che, il Dipartimento della protezione civile assicura
lo svolgimento delle attivita’ operative per eventi calamitosi ed
altre situazioni di crisi, anche mantenendo i collegamenti con le
analoghe strutture delle amministrazioni centrali e periferiche dello
Stato, delle regioni e degli enti locali, nonche’, con altri enti ed
organismi pubblici o privati anche esteri;
Considerato che e’ necessario coordinare i rapporti funzionali e di
collaborazione tra le componenti e le strutture operative del
Servizio nazionale della protezione civile, di cui agli articoli 6 ed
11 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Ritenuto che occorre assicurare il flusso delle informazioni tra
dette componenti e strutture operative al fine di effettuare ogni
compiuta valutazione degli eventi, anche mediante l’intervento
coordinato ed il concorso delle richiamate componenti e strutture
operative;
Considerato che si rende indispensabile fornire alle componenti ed
alle strutture operative della protezione civile, adeguate
indicazioni per disciplinare il flusso delle informazioni relative al
preannunciarsi, al manifestarsi ed all’evolversi di eventi naturali
e/o antropici che possono costituire elementi di pericolosita’ per la
popolazione, il territorio ed i beni, al fine di raggiungere il
necessario coordinamento operativo nella gestione delle emergenze;
Tutto quanto sopra premesso e considerato;
E m a n a
la seguente direttiva:
Per assicurare il coordinamento operativo di tutte le attivita’
previste dalla legge il Capo del Dipartimento della protezione civile
vorra’ fornire alle diverse componenti e strutture operative del
Servizio nazionale di protezione civile tutte le necessarie
indicazioni finalizzate a:
definire ed illustrare l’organizzazione, il funzionamento e
l’operativita’ delle strutture del Dipartimento della protezione
civile preposte all’attivita’ di gestione delle emergenze;
individuare e divulgare le procedure operative finalizzate a
consentire il continuo scambio di informazioni sugli accadimenti di
pertinenza della protezione civile registrati dalle strutture e
componenti territoriali in modo da porre in condizioni il
Dipartimento di garantire con assoluta tempestivita’ ed efficacia la
capacita’ di allertamento, di attivazione e di intervento del
Servizio nazionale di protezione civile.
Roma, 6 aprile 2006
Il Presidente: Berlusconi

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 6 aprile 2006

Edilone.it