Delibera/zione 03/05/1994 | Edilone.it

Delibera/zione 03/05/1994

Delibera/zione 03/05/1994 - Requisiti per l'iscrizione delle imprese di trasporto dei rifiuti nelle classi di cui all'art. 14 del decreto 21 giugno 1991, n. 324.

Delibera del 03/05/1994; Requisiti per l’iscrizione delle imprese di
trasporto dei rifiuti nelle classi di cui all’art. 14 D.M. 21.06.1991,
n° 324

Art. 1.
Art. 2.
Art. 3.
Art. 4.
Tabella 1.
Tabella 2.
Tabella
3.
Tabella 4.

Nota bene: Art. 2: è stato così modificato dall’art. 1
della Deliberazione 25 ottobre 1994. Art. 3: è stato così modificato
dall’art. 2 della Deliberazione 25 ottobre 1994.

IL COMITATO
NAZIONALE DELL’ALBO DELLE IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI SMALTIMENTO DEI
RIFIUTI

Visto il decreto 21 giugno 1991, n° 324, del Ministro
dell’ambiente, di concerto con i Ministri dell’industria, del
commercio e dell’artigianato, dei trasporti, della sanità e
dell’interno, concernente il regolamento delle modalità organizzative
e di funzionamento dell’Albo nazionale delle imprese esercenti servizi
di smaltimento dei rifiuti, così come modificato ed integrato con
decreto 26 luglio 1993, n° 392;
Visto, in particolare, l’art. 14 del
citato decreto 21 giugno 1991, n° 324, il quale prevede la
suddivisione in classi delle categorie di iscrizione all’albo;
Visto,
altresì, l’art. 12 dello stesso decreto 21 giugno 1991, n° 324,
secondo il quale le imprese che intendono iscriversi all’albo debbono
essere in possesso di idoneità tecnica e di capacità finanziaria;

Ritenuto di fissare i requisiti minimi per l’iscrizione alle citate
classi in termini di dotazioni strumentali e di addetti, fermo
restando il fatto che le dotazioni disponibili dovranno essere
adeguate ai servizi effettivi da prestare;
Visto l’art. 7 del citato
decreto 21 giugno 1991, n° 324, concernente le attribuzioni del
Comitato nazionale dell’albo;
Delibera:

Art. 1.
Le imprese di
trasporto dei rifiuti debbono essere in possesso dei requisiti di cui
alla allegata tabella 1 per l’iscrizione alle classi di cui al comma 2
dell’art. 14 del decreto 21 giugno 1991, n° 324, e dei requisiti di
cui alle tabele 2, 3 e 4 per l’iscrizione alle classi di cui al comma
3 dello stesso articolo.

Art. 2.
Il requisito di capacità
finanziaria deve essere dimostrato con le stesse modalità prescritte
per l’iscrizione all’albo degli autotrasportatori di cose in conto di
terzi.
Le imprese iscritte al citato albo degli autotrasportatori
comprovano il possesso del requisito di capacità finanziaria mediante
la presentazione di attestazione dell’iscrizione a tale Albo.
Le
imprese che utilizzano automezzi di peso totale a terra fino a 6 t.,
ovvero con portata non superiore a 3,5 t. , debbono comprovare la
capacità finanziaria con le stesse modalità previste per l’iscrizione
all’Albo degli autotrasportatori, con la differenza che deve essere
comprovata una capacità per un importo pari a 50.000.000 per il primo
mezzo e pari a 5.000.000 per ogni altro mezzo aggiuntivo.

Art. 3.
Le
imprese di trasporto dei rifiuti autorizzate ai sensi del decreto del
Presidente della Repubblica n° 915/1982 alla data di effettiva
operatività dell’albo, che presentano domanda d’iscrizione ai sensi
dell’art. 23 del decreto 21 giugno 1991, n° 324, così come modificato
con l’art. 1, comma 1, lettera m), del decreto 26 luglio 1993, n° 392,
vengono iscritte sulla base dei requisiti di capacità finanziaria
risultanti dall’autorizzazione posseduta.
Qualora nel provvedimento
autorizzativo non risultino evidenziati accertamenti al riguardo, le
imprese devono dimostrare il requisito di capacità finanziaria con le
modalità previste all’art.1.
Le imprese di cui al presente articolo
devono adeguarsi ai requisiti di idoneità tecnica di cui all’art. 1
della deliberazione 3 maggio 1994 entro cinque anni dalla data di
iscrizione.

Art. 4.
Le imprese autorizzate ai sensi dell’art. 6,
lettera d), del decreto del Presidente della Repubblica n° 915/1982
che hanno già presentato domanda d’iscrizione all’albo ai sensi
dell’art. 23 del decreto 21 giugno 1991 possono far riferimento alla
documentazione trasmessa, fermo restando l’obbligo di produrre il
foglio notizie di cui all’art. 10, comma 3, dello stesso decreto 21
giugno 1991, n° 324. albo degli autotrasportatori.
In caso di
variazione di cui all’art. 16 del decreto 21 giugno 1991, n° 324,
l’impresa è tenuta a presentare la necessaria documentazione relativa
alla nuova situazione.

Tabella 1
[…Omisiss…]

Delibera/zione 03/05/1994

Edilone.it