Decreto Pres. Cons. Min. 16/05/2002 | Edilone.it

Decreto Pres. Cons. Min. 16/05/2002

Decreto Pres. Cons. Min. 16/05/2002 - Dichiarazione dello stato di emergenza nel territorio delle province di Bologna e Modena colpito dall'eccezionale evento atmosferico verificatosi nel periodo dal 6 al 12 maggio 2002, e nel territorio delle province di Ferrara e Ravenna in conseguenza della piena del Po che ha causato pericolosi spiaggiamenti. Gazzetta Ufficiale 28/05/2002 n. 123

Decreto Pres. Cons. Min. 16/05/2002
Dichiarazione dello stato di
emergenza nel territorio delle province di Bologna e Modena colpito
dall’eccezionale evento atmosferico verificatosi nel periodo dal 6 al
12 maggio 2002, e nel territorio delle province di Ferrara e Ravenna
in conseguenza della piena del Po che ha causato pericolosi
spiaggiamenti.
Gazzetta Ufficiale 28/05/2002 n. 123

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l’art. 5 della legge 24 febbraio
1992, n. 225;
Visto l’art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998,
n. 112;
Vista la nota n. 11132/02/PGR del 14 maggio 2002, con la quale
la
regione Emilia-Romagna ha chiesto la dichiarazione dello stato
di
emergenza a seguito dell’eccezionale nubifragio verificatosi
nel
periodo dal 6 al 12 maggio 2002 nelle province di Bologna e Modena
e
per gli spiaggiamenti, conseguenti alla piena del Po, nelle
province
di Ferrara e Modena;
Considerato che l’eccezionale ondata di
maltempo nei giorni dal 6
al 12 maggio 2002 ha causato danni alle
infrastrutture pubbliche,
alle private abitazioni ed alle attivita’
produttive;
Considerato che gli eventi alluvionali del 3, 4 e 5 maggio
2002,
che hanno colpito le regioni Piemonte e Lombardia, hanno
provocato
nei giorni dal 6 al 12 maggio 2002 una significativa piena
del fiume
Po che ha trasportato notevoli quantita’ di rifiuti solidi
lungo il
suo corso sul delta del Po e sulla costa delle province di
Ferrara e
Ravenna;
Considerato che la natura e la violenza dell’evento
meteorologico
hanno causato gravi difficolta’ al tessuto economico e
sociale delle
zone interessate, interruzioni di collegamenti viari e
che, pertanto,
e’ necessario fronteggiare la situazione determinatasi
mediante
l’utilizzo di mezzi e poteri straordinari;
Ritenuto
necessario, in considerazione della intensita’ ed
estensione
dell’evento, attuare tutti gli interventi straordinari per
il
superamento dell’emergenza, ricorrendo nel caso di specie,
i
presupposti di cui all’art. 5, comma 1, della legge 24 febbraio
1992,
n. 225;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri
adottata nella
riunione del 16 maggio 2002, su proposta del Ministro
dell’interno
delegato per il coordinamento della protezione
civile;
Decreta:
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 5, comma 1,
della legge
24 febbraio 1992, n. 225, e’ dichiarato, per la durata di
dodici mesi
dalla data della presente dichiarazione, lo stato di
emergenza nel
territorio delle province di Bologna e Modena
colpito
dall’eccezionale evento atmosferico verificatosi nel periodo
dal 6 al
12 maggio 2002 e nel territorio delle province di Ferrara e
Ravenna
in conseguenza della piena del Po che ha causato
pericolosi
spiaggiamenti.
Il presente decreto verra’ pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 16 maggio 2002

Il
Presidente
del Consiglio dei Ministri
Berlusconi
Il Ministro
dell’interno
delegato per il coordinamento
della protezione
civile
Scajola

Decreto Pres. Cons. Min. 16/05/2002

Edilone.it