Decreto Ministeriale 22 febbraio 1996, n. 261 - Articolo 7 | Edilone.it

Decreto Ministeriale 22 febbraio 1996, n. 261 – Articolo 7

Decreto Ministeriale 22 febbraio 1996, n. 261 - Articolo 7 - Precisazioni.
Lettera Circolare

L’articolo 7 del Decreto Ministeriale 22 febbraio 1996, n. 261,
recante norme regolamentari sul servizio di vigilanza antincendi da
parte dei Vigili del fuoco sui luoghi di spettacolo e trattenimento,
stabilisce che: ”prima dell’inizio dello spettacolo i Vigili del Fuoco
di servizio ispezionano il locale e controllano l’efficienza degli
impianti e dei mezzi di protezione antincendio, nonché la funzionalità
delle vie di esodo.Laddove venissero riscontrate inosservanze alle
prescrizioni regolamentari ed a quelle di esercizio imposte dalla
Commissione Provinciale di Vigilanza, che non fosse possibile
eliminare prima dell’inizio dello spettacolo, il responsabile del
servizio di vigilanza le porta a conoscenza dell’autorità di pubblica
sicurezza per l’eventuale adozione dei provvedimenti previsti
dall’art. 82 del T.U.L.P.S. Analoga informazione è fornita al Comando
Provinciale dei Vigili del Fuoco“.Ciò premesso sono stati segnalati
casi nei quali l’autorità di pubblica sicurezza, sulla base delle
indicazioni fornite dai Vigili del Fuoco in servizio di vigilanza
relative a carenze riscontrate e non immediatamente eliminabili, non
ha ritenuto di sospendere la manifestazione, ai sensi dell’art. 82 del
T.U.L.P.S.Al riguardo, nel ribadire la esclusiva e diretta competenza
dell’autorità di pubblica sicurezza circa l’eventuale adozione dei
provvedimenti previsti dall’art. 82 del T.U.L.P.S., qualora si
verificasse la circostanza sopraesposta, si richiama quanto segue:a) i
Vigili del Fuoco di vigilanza devono continuare ad assicurare il
servizio con il necessario impegno e responsabilità, avvisando
tempestivamente il Comando della situazione riscontrata;b) il Comando
Provinciale dei Vigili del Fuoco, sulla base della informazione
inoltrata dal responsabile del servizio di vigilanza, avvierà
l’accertamento della eventuale responsabilità, attivando le necessarie
verifiche tecniche, comprese quelle della Commissione Provinciale di
Vigilanza, per l’eventuale riesame del parere di agibilità del locale.

Decreto Ministeriale 22 febbraio 1996, n. 261 – Articolo 7

Edilone.it