Decreto Ministeriale 16/02/1998 | Edilone.it

Decreto Ministeriale 16/02/1998

Decreto Ministeriale 16/02/1998 - Differimento del termine previsto dal primo comma dell'art. 10 del decreto ministeriale 14 dicembre 1993 concernente: "Norme tecniche e procedurali per la classificazione di resistenza al fuoco ed omologazione di porte ed altri elementi di chiusura".

Decreto Ministeriale 16/02/1998
Differimento del termine previsto dal
primo comma dell’art. 10 del decreto ministeriale 14 dicembre 1993
concernente: “Norme tecniche e procedurali per la classificazione di
resistenza al fuoco ed omologazione di porte ed altri elementi di
chiusura”.

IL MINISTRO DELL’INTERNO
Vista la legge 27 dicembre
1941, n. 1570, recante nuove norme per 1’organizzazione dei servizi
antincendi;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio
1982, n. 577, recante l’approvazione del regolamento concernente
l’espletamento dei servizi di prevenzione e vigilanza
antincendi;
Visto il decreto ministeriale 14 dicembre 1993, recante
“Norme tecniche e procedurali per la classificazione di resistenza al
fuoco ed omologazione di porte ed altri elementi di chiusura”;
Visto
il decreto ministeriale 17 febbraio 1997 con il quale era stato
prorogato al 31 dicembre 1997 il termine previsto dal primo comma
dell’art. 10 del decreto ministeriale 14 dicembre 1993;
Decreta:
Art.
1.
Generalita’
A decorrere dalla data del 1 gennaio 1998 potranno
essere costruite, commercializzate e installate solo porte resistenti
al fuoco i cui prototipi siano omologati.
Art. 2.
Utilizzazione porte
resistenti al fuoco I comandanti provinciali dei vigili del fuoco
hanno facolta’ di accettare fino al 31 dicembre 1998 l’installazione
nelle attivita’ soggette ai controlli di prevenzione incendi di porte
resistenti al fuoco, diverse dal prototipo, a condizione che in sede
di rilascio del certificato di prevenzione incendi sia presentata la
seguente documentazione:
1. omologazione del prototipo;
2.
dichiarazione in cui il produttore sotto la propria personale
responsabilita’ garantisce:
la classe di resistenza al fuoco;
di aver
impiegato nell’estensione del risultato sperimentale al nuovo modello
di porta i soli criteri previsti all’articolo 3 della norma UNI-9723
CNVVF.
Si rende, altresi’, noto in allegato l’elenco aggiornato delle
porte resistenti al fuoco omologate.
Il presente decreto sara’
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma,
16 febbraio 1998
p. Il Ministro: BARBERI

Decreto Ministeriale 16/02/1998

Edilone.it