DECRETO LEGISLATIVO 19 Agosto 2005, n. 188 - Ripubblicazione del testo del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 188, recante: «Attuazione della direttiva 2001/86/CE che completa lo statuto della societa' europea per quanto riguarda il coinvolgimento dei lavoratori», corredato delle relative note. (Decreto legislativo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 220 del 21 settembre 2005). (GU n. 232 del 5-10-2005 | Edilone.it

DECRETO LEGISLATIVO 19 Agosto 2005, n. 188 – Ripubblicazione del testo del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 188, recante: «Attuazione della direttiva 2001/86/CE che completa lo statuto della societa’ europea per quanto riguarda il coinvolgimento dei lavoratori», corredato delle relative note. (Decreto legislativo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 220 del 21 settembre 2005). (GU n. 232 del 5-10-2005

DECRETO LEGISLATIVO 19 Agosto 2005, n. 188 - Ripubblicazione del testo del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 188, recante: «Attuazione della direttiva 2001/86/CE che completa lo statuto della societa' europea per quanto riguarda il coinvolgimento dei lavoratori», corredato delle relative note. (Decreto legislativo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 220 del 21 settembre 2005). (GU n. 232 del 5-10-2005 )

DECRETO LEGISLATIVO 19 Agosto 2005 , n. 188

Ripubblicazione del testo del decreto legislativo 19 agosto 2005, n.
188, recante: «Attuazione della direttiva 2001/86/CE che completa lo
statuto della societa’ europea per quanto riguarda il coinvolgimento
dei lavoratori», corredato delle relative note. (Decreto legislativo
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 220 del
21 settembre 2005).

Avvertenza:
Si procede alla ripubblicazione del testo del decreto legislativo
19 agosto 2005, n. 188, corredato delle relative note, ai sensi
dell’art. 8, comma 3, del regolamento di esecuzione del testo unico
delle disposizioni sulla promulgazione delle leggi, sulla emanazione
dei decreti del Presidente della Repubblica e sulle pubblicazioni
ufficiali della Repubblica italiana, approvato con decreto del
Presidente della Repubblica 14 marzo 1986, n. 217. Restano invariati
il valore e l’efficacia dell’atto legislativo qui trascritto.
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
Vista la legge 31 ottobre 2003, n. 306, recante disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia
alle Comunita’ europee. Legge comunitaria 2003;
Vista la direttiva 2001/86/CE del Consiglio, dell’8 ottobre 2001,
che completa lo statuto della societa’ europea per quanto riguarda il
coinvolgimento dei lavoratori;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 20 maggio 2005;
Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni della Camera dei
deputati e del Senato della Repubblica;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 29 luglio 2005;
Sulla proposta del Ministro per le politiche comunitarie e del
Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con i
Ministri degli affari esteri, della giustizia e dell’economia e delle
finanze;
E m a n a
il seguente decreto legislativo:
Art. 1.
O g g e t t o
1. Il presente decreto disciplina il coinvolgimento dei lavoratori
nelle attivita’ delle societa’ per azioni europee, di seguito
denominate: «SE», di cui al regolamento (CE) n. 2157 dell’8 ottobre
2001, di seguito denominato: «regolamento».
2. A tale fine sono stabilite modalita’ relative al coinvolgimento
dei lavoratori in ciascuna SE, conformemente alla procedura di
negoziazione di cui agli articoli da 3 a 6 o, nelle circostanze di
cui all’articolo 7, a quella prevista nell’allegato I.

Note alle premesse:
– L’art. 76 della Costituzione stabilisce che
l’esercizio della funzione legislativa non puo’ essere
delegato al Governo se non con determinazione di principi e
criteri direttivi e soltanto per tempo limitato e per
oggetti definiti.
– L’art. 87 della Costituzione conferisce, tra l’altro,
al Presidente della Repubblica il potere di promulgare le
leggi e di emanare i decreti aventi valore di legge ed i
regolamenti.
– La legge 31 ottobre 2003, n. 306, (Disposizioni per
l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza
dell’Italia alle Comunita’ europee. Legge comunitaria
2003), e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 15 novembre
2003, n. 266.
– La direttiva 2001/86/CE e’ pubblicata in GUCE n.
L 294 del 10 novembre 2001.
Nota all’art. 1:
– Il regolamento (CE) n. 2157 dell’8 ottobre 2001, e’
pubblicato in GUCE n. L. 294 del 10 novembre 2001.

Art. 2.
Definizioni
1. Ai fini del presente decreto si intende per:
a) «SE», una societa’ costituita conformemente al regolamento;
b) «societa’ partecipanti», le societa’ partecipanti direttamente
alla costituzione di una SE;
c) «affiliata» di una societa’, un’impresa sulla quale la
societa’ esercita un’influenza dominante ai sensi dell’articolo 3,
commi da 2 a 7, del decreto legislativo 2 aprile 2002, n. 74, ivi
definita come controllata;
d) «affiliata o dipendenza interessata», l’affiliata o la
dipendenza di una societa’ partecipante, che e’ destinata a divenire
affiliata o dipendenza della SE a decorrere dalla creazione di questa
ultima;
e) «rappresentanti dei lavoratori», i rappresentanti dei
lavoratori ai sensi della legge, nonche’ degli accordi
interconfederali 20 dicembre 1993 e 27 luglio 1994, e successive
modifiche, o dei contratti collettivi nazionali di riferimento
qualora i predetti accordi interconfederali non trovino applicazione;
f) «organo di rappresentanza» l’organo di rappresentanza dei
lavoratori costituito mediante gli accordi di cui all’articolo 4 o
conformemente alle disposizioni dell’allegato, onde attuare
l’informazione e la consultazione dei lavoratori della SE e delle sue
affiliate e dipendenze situate nella Comunita’ e, ove applicabile,
esercitare i diritti di partecipazione relativamente alla SE;
g) «delegazione speciale di negoziazione», la delegazione
istituita conformemente all’articolo 3 per negoziare con l’organo
competente delle societa’ partecipanti le modalita’ del
coinvolgimento dei lavoratori nella SE;
h) «coinvolgimento dei lavoratori», qualsiasi meccanismo, ivi
comprese l’informazione, la consultazione e la partecipazione,
mediante il quale i rappresentanti dei lavoratori possono esercitare
un’influenza sulle decisioni che devono essere adottate nell’ambito
della societa’;
i) «informazione», l’informazione dell’organo di rappresentanza
dei lavoratori ovvero dei rappresentanti dei lavoratori, da parte
dell’organo competente della SE, sui problemi che riguardano la
stessa SE e qualsiasi affiliata o dipendenza della medesima situata
in un altro Stato membro, o su questioni che esorbitano dai poteri
degli organi decisionali di un unico Stato membro, con tempi,
modalita’ e contenuti che consentano ai rappresentanti dei lavoratori
di procedere ad una valutazione approfondita dell’eventuale impatto
e, se del caso, di preparare consultazioni con l’organo competente
della SE;
l) «consultazione», l’apertura di un dialogo e d’uno scambio di
opinioni tra l’organo di rappresentanza dei lavoratori ovvero i
rappresentanti dei lavoratori e l’organo competente della SE, con
tempi, modalita’ e contenuti che consentano ai rappresentanti dei
lavoratori, sulla base delle informazioni da essi ricevute, di
esprimere – circa le misure previste dall’organo competente – un
parere di cui si puo’ tener conto nel processo decisionale
all’interno della SE;
m) «partecipazione» l’influenza dell’organo di rappresentanza dei
lavoratori ovvero dei rappresentanti dei lavoratori nelle attivita’
di una societa’ mediante:
1) il diritto di eleggere o designare alcuni dei membri
dell’organo di vigilanza o di amministrazione della societa’, o
2) il diritto di raccomandare la designazione di alcuni o di
tutti i membri dell’organo di vigilanza o di amministrazione della
societa’ ovvero di opporvisi.

Nota all’art. 2:
– Il testo dei commi da 2 a 7 dell’art. 3 del decreto
legislativo 2 aprile 2002, n. 74 (Attuazione della
direttiva del Consiglio del 22 settembre 1994, 94/45/CE,
relativa all’istituzione di un comitato aziendale europeo o
una procedura per l’informazione e la consultazione dei
lavoratori nelle imprese e nei gruppi di imprese di
dimensioni comunitarie, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
24 aprile 2002, n. 96), e’ il seguente:
«2. Si presume la possibilita’ di esercitare
un’influenza dominante, salvo prova contraria, se
un’impresa direttamente o indirettamente nei confronti di
un’altra impresa alternativamente:
a) puo’ nominare piu’ della meta’ dei membri del
consiglio di amministrazione;
b) dispone della maggioranza dei voti in rapporto
alle partecipazioni al capitale dell’impresa;
c) detiene la maggioranza del capitale sottoscritto
dall’impresa.
3. Quando due o piu’ imprese del gruppo soddisfano uno
o piu’ dei criteri di cui al comma 2, si intende per
impresa controllante quella che soddisfa il criterio a) o,
in mancanza di tale criterio, quella che soddisfa il
criterio b), o, infine, quella che soddisfa il criterio c).
4. Ai fini dell’applicazione del comma 2, i diritti di
voto e di nomina dell’impresa controllante comprendono i
diritti di qualsiasi altra impresa controllata, nonche’
delle persone o degli enti che agiscono a nome proprio, ma
per conto dell’impresa controllante o di un’altra impresa
controllata.
5. Fermo restando quanto previsto ai commi 1 e 2,
un’impresa non e’ considerata «impresa controllante»
rispetto a un’altra impresa di cui possiede pacchetti
azionari nei seguenti casi:
a) quando un soggetto che svolge attivita’ bancaria,
assicurativa o finanziaria in modo professionale, compresa
la negoziazione di valori mobiliari per conto proprio o di
terzi, detiene temporaneamente, a qualsiasi titolo,
partecipazioni al capitale di …

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO LEGISLATIVO 19 Agosto 2005, n. 188 – Ripubblicazione del testo del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 188, recante: «Attuazione della direttiva 2001/86/CE che completa lo statuto della societa’ europea per quanto riguarda il coinvolgimento dei lavoratori», corredato delle relative note. (Decreto legislativo pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 220 del 21 settembre 2005). (GU n. 232 del 5-10-2005

Edilone.it