DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2005, n.294 | Edilone.it

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2005, n.294

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2005, n.294 - Attuazione della direttiva 2003/92/CE in materia di luogo di cessione di gas e di energia elettrica. (GU n. 22 del 27-1-2006)

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2005, n.294

Attuazione della direttiva 2003/92/CE in materia di luogo di cessione
di gas e di energia elettrica.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;
Vista la direttiva 2003/92/CE del Consiglio, del 7 ottobre 2003,
che modifica la direttiva 77/388/CEE del 17 maggio 1977,
relativamente alle norme sul luogo di cessione di gas e di energia
elettrica;
Visto l’articolo 1, comma 1, della legge 18 aprile 2005, n. 62,
recante disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti
dall’appartenenza dell’Italia alle Comunita’ europee – legge
comunitaria 2004, che ha delegato il Governo a recepire la citata
direttiva 2003/92/CE, ricompresa nell’elenco di cui all’allegato B
della legge stessa;
Vista la legge 14 dicembre 1994, n. 686, recante ratifica ed
esecuzione del Trattato di adesione all’Unione europea del Regno di
Norvegia, della Repubblica d’Austria, della Repubblica di Finlandia e
del Regno di Svezia, con 10 protocolli, atto finale, dichiarazioni e
scambio di note allegate, fatto a Corfu’ il 24 giugno 1994, ed in
particolare l’articolo 2, lettera a), del protocollo n. 2 dell’atto
relativo alle condizioni di adesione, concernente le isole Åland;
Vista la legge 24 dicembre 2003, n. 380, recante ratifica ed
esecuzione del Trattato di adesione all’Unione europea tra gli Stati
membri dell’Unione europea e la Repubblica ceca, la Repubblica di
Estonia, la Repubblica di Cipro, la Repubblica di Lettonia, la
Repubblica di Lituania, la Repubblica di Ungheria, la Repubblica di
Malta, la Repubblica di Polonia, la Repubblica di Slovenia, la
Repubblica slovacca, con atto di adesione, allegati, protocolli,
dichiarazioni, scambio di lettere e atto finale, fatto ad Atene il
16 aprile 2003, ed in particolare il Protocollo n. 3, Allegato,
sezione II, dell’Atto relativo alle condizioni di adesione, con il
quale e’ stato modificato, per quanto concerne la territorialita’
dell’imposta, l’articolo 3, paragrafo 4, primo comma, della direttiva
77/388/CEE del 17 maggio 1977;
Visti gli articoli 7, 17 e 68 del decreto del Presidente della
Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, e successive modificazioni,
concernenti, rispettivamente, il presupposto della territorialita’, i
soggetti passivi e l’applicazione dell’imposta sul valore aggiunto
all’importazione;
Visti gli articoli 38, comma 5, 40, comma 7, e 41 del decreto-legge
30 agosto 1993, n. 331, convertito, con modificazioni, dalla legge
29 ottobre 1993, n. 427, concernenti, rispettivamente, gli acquisti
intracomunitari, la territorialita’ delle operazioni intracomunitarie
e le cessioni intracomunitarie non imponibili;
Visto l’articolo 2 del decreto legislativo 23 maggio 2000, n. 164,
concernente attuazione della direttiva 98/30/CE recante norme comuni
per il mercato interno del gas naturale, a norma dell’articolo 41
della legge 17 maggio 1999, n. 144, che definisce il sistema
attraverso il quale il gas viene distribuito;
Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 29 luglio 2005;
Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni della Camera dei
deputati;
Considerato che le Commissioni del Senato della Repubblica non
hanno espresso il parere nel termine previsto dall’articolo 1, comma
3, della legge 18 aprile 2005, n. 62;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 2 dicembre 2005;
Sulla proposta del Ministro per le politiche comunitarie e del
Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con i Ministri
degli affari esteri, della giustizia e delle attivita’ produttive;

E m a n a
il seguente decreto legislativo:

Art. 1.
Modifiche alla territorialita’ dell’imposta sul valore aggiunto e
della disciplina relativa alle cessioni di gas e di energia elettrica
e dei relativi servizi di trasmissione e di trasporto

1. Al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n.
633, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) all’articolo 7:
1) nel primo comma, lettera b), e’ aggiunto, in fine, il
seguente numero: «4-bis per la Repubblica di Finlandia, le isole
Åland;»;
2) nel primo comma, la lettera c) e’ sostituita dalla seguente:
«c) il Principato di Monaco, l’isola di Man e le zone di sovranita’
del Regno Unito di Akrotiri e Dhekelia si intendono compresi nel
territorio rispettivamente della Repubblica francese, del Regno Unito
di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e della Repubblica di Cipro.»;
3) nel secondo comma e’ aggiunto, in fine, il seguente periodo:
«Le cessioni di gas mediante sistemi di distribuzione di gas naturale
e le cessioni di energia elettrica si considerano effettuate nel
territorio dello Stato:
a) quando il cessionario e’ un soggetto passivo rivenditore che
ha il domicilio nel territorio dello Stato o e’ ivi residente senza
aver stabilito all’estero il domicilio o una stabile organizzazione
destinataria dei beni ceduti, ovvero ha in Italia una stabile
organizzazione, per la quale gli acquisti sono effettuati. Per
soggetto passivo-rivenditore, si intende un soggetto passivo la cui
principale attivita’ in relazione all’acquisto di gas e di
elettricita’ e’ costituita dalla rivendita di detti beni ed il cui
consumo personale di detti prodotti e’ trascurabile;
b) quando il cessionario e’ un soggetto diverso dal rivenditore,
se i beni sono usati o consumati nel territorio dello Stato. Se la
totalita’ o parte dei beni non e’ di fatto utilizzata dal
cessionario, limitatamente alla parte non usata o non consumata, le
cessioni anzidette si considerano comunque effettuate nel territorio
dello Stato quando sono poste in essere nei confronti di soggetti che
hanno il domicilio nel territorio dello Stato o di soggetti ivi
residenti che non abbiano stabilito il domicilio all’estero, ovvero
nei confronti di stabili organizzazioni nel territorio dello Stato,
per le quali sono effettuati gli acquisti da parte di soggetti
domiciliati e residenti all’estero; non si considerano effettuate nel
territorio dello Stato le cessioni poste in essere nei confronti di
stabili organizzazioni all’estero, per le quali sono effettuati gli
acquisti da parte di soggetti domiciliati o residenti in Italia.»;
4) nel quarto comma, lettera d), dopo le parole «a prestiti di
personale,» sono inserite le seguenti: «la concessione dell’accesso
ai sistemi di gas naturale o di energia elettrica, il servizio di
trasporto o di trasmissione mediante gli stessi e la fornitura di
altri servizi direttamente collegati,»;
5) nel quarto comma, lettera f), dopo le parole: «di
elaborazione e fornitura di dati e simili» sono inserite le seguenti:
«la concessione dell’accesso ai sistemi di gas naturale o di energia
elettrica, il servizio di trasporto o di trasmissione mediante gli
stessi e la fornitura di altri servizi direttamente collegati,»;
b) all’articolo 17, terzo comma, il terzo periodo e’ sostituito
dal seguente: «Gli obblighi relativi alle cessioni di cui
all’articolo 7, secondo comma, terzo periodo, ed alle prestazioni di
servizi di cui all’articolo 7, quarto comma, lettera d), rese da
soggetti non residenti a soggetti domiciliati nel territorio dello
Stato, a soggetti ivi residenti che non abbiano stabilito il
domicilio all’estero ovvero a stabili organizzazioni in Italia di
soggetti domiciliati e residenti all’estero, sono adempiuti dai
cessionari e dai committenti medesimi qualora agiscano nell’esercizio
di imprese, arti o professioni.»;
c) all’articolo 68, primo comma, e’ aggiunta, in fine, la
seguente lettera: «g-bis) le importazioni di gas mediante sistemi di
gas naturale e le importazioni di energia elettrica mediante sistemi
di energia elettrica.».
2. Al decreto-legge 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con
modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1993, n. 427, sono apportate le
seguenti modificazioni:
a) all’articolo 38, comma 5, dopo la lettera c) e’ inserita la
seguente: «c-bis) l’introduzione nel territorio dello Stato di gas
mediante sistemi di gas naturale e di energia elettrica, di cui
all’articolo 7, secondo comma, terzo periodo, del decreto del
Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633;»;
b) all’articolo 40, comma 7, il secondo periodo e’ sostituito dal
seguente: «Costituiscono, altresi’, trasporti intracomunitari le
prestazioni di vettoriamento, rese tramite condutture, di prodotti
energetici diretti in altri Stati membri o da questi provenienti,
fatta eccezione per le prestazioni di trasporto di gas mediante
sistemi di gas naturale o trasmissione di energia elettrica mediante
sistemi di energia elettrica.»;
c) all’articolo 41, dopo il comma 2 e’ inserito il seguente:
«2-bis. Non costituiscono cessioni intracomunitarie le cessioni di
gas mediante sistemi di distribuzione di gas naturale e le cessioni
di energia elettrica, rese nei confronti di soggetti di altro Stato
membro.».

Avvertenza:

Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi
dell’art. 10, commi 2 e 3 del testo unico delle
disposizioni sulla promulgazione delle leggi,
sull’emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica
e sulle pu…

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2005, n.294

Edilone.it