DECRETO-LEGGE 2 novembre 2005, n.223 | Edilone.it

DECRETO-LEGGE 2 novembre 2005, n.223

DECRETO-LEGGE 2 novembre 2005, n.223 - Differimento del termine per la rideterminazione dei canoni demaniali marittimi. (GU n. 256 del 3-11-2005)

DECRETO-LEGGE 2 novembre 2005, n.223

Differimento del termine per la rideterminazione dei canoni demaniali
marittimi.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessita’ ed urgenza di differire
ulteriormente il termine per la rideterminazione dei canoni demaniali
marittimi per concessioni ad uso turistico-ricreativo, in attesa
delle risultanze istruttorie del tavolo tecnico dedicato al settore,
istituito dal Governo in ottemperanza a specifica risoluzione della
VI Commissione della Camera dei deputati;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 28 ottobre 2005;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il
Ministro dell’economia e delle finanze;

E m a n a
il seguente decreto-legge:

Art. 1.

1. Al fine di consentire la definizione del procedimento
istruttorio in corso relativamente alla rideterminazione dei canoni
demaniali marittimi per concessioni ad uso turistico-ricreativo, il
termine di cui all’articolo 2, comma 53, della legge 24 dicembre
2003, n. 350, come da ultimo differito al 31 ottobre 2005
dall’articolo 14-quinquies del decreto-legge 30 giugno 2005, n. 115,
convertito, con modificazioni, dalla legge 17 agosto 2005, n. 168, e’
ulteriormente differito al 10 dicembre 2005.

Art. 2.

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e
sara’ presentato alle Camere per la conversione in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.
Dato a Roma, addi’ 2 novembre 2005

CIAMPI

Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Lunardi, Ministro delle infrastrutture
e dei trasporti
Tremonti, Ministro dell’economia e
delle finanze
Visto, il Guardasigilli: Castelli

DECRETO-LEGGE 2 novembre 2005, n.223

Edilone.it