DECRETO 14 novembre 2002 | Edilone.it

DECRETO 14 novembre 2002

DECRETO 14 novembre 2002 - Agevolazioni ai sensi del decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488 - Bando del 2000 del 'settore industria' (8o bando) - Elenco delle domande inserite nella graduatoria ordinaria della regione Lazio agevolate con le risorse nazionali e da agevolare, in sostituzione di queste ultime, con le risorse finanziarie di cui alla sottomisura IV.1.4 del DOCUP Lazio 2000-2006. (GU n. 12 del 16-1-2003)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

DECRETO 14 novembre 2002

Agevolazioni ai sensi del decreto-legge 22 ottobre 1992, n. 415,
convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488 –
Bando del 2000 del “settore industria” (8o bando) – Elenco delle
domande inserite nella graduatoria ordinaria della regione Lazio
agevolate con le risorse nazionali e da agevolare, in sostituzione di
queste ultime, con le risorse finanziarie di cui alla sottomisura
IV.1.4 del DOCUP Lazio 2000-2006.

IL DIRETTORE GENERALE
per il coordinamento degli incentivi alle imprese

Visto l’art. 1, comma 2, del decreto-legge 22 ottobre 1992, n.
415, convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 1992, n.
488, concernente i criteri per la concessione delle agevolazioni alle
attivita’ produttive nelle aree depresse del Paese;
Visto l’art. 5, comma 1, del decreto legislativo 3 aprile 1993,
n. 96;
Visto il decreto ministeriale 3 luglio 2000, concernente il testo
unico delle direttive per la concessione e l’erogazione delle
agevolazioni alle attivita’ produttive nelle aree depresse ai sensi
della predetta legge n. 488/1992;
Visto il decreto ministeriale 20 ottobre 1995, n. 527, di seguito
denominato “regolamento”, concernente le modalita’ e le procedure per
la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle
attivita’ produttive nelle aree depresse del Paese, cosi’ come
modificato ed integrato, da ultimo dal decreto ministeriale 9 marzo
2000, n. 133;
Viste le circolari esplicative del Ministero dell’industria, del
commercio e dell’artigianato n. 900315 del 14 luglio 2000, n. 900405
del 16 ottobre 2000, n. 1054119 del 25 ottobre 2000, n. 900476 del 21
novembre 2000 e n. 930035 del 5 febbraio 2001;
Visti i decreti ministeriali del 9 e del 13 novembre 2000, e
successive rettifiche, con i quali sono stati pubblicati gli elenchi
delle aree ammissibili delle regioni Abruzzo e Molise e delle altre
aree ammissibili del centro-nord, sono state fissate le relative
misure massime consentite delle agevolazioni di cui alla citata legge
n. 488/1992 per i bandi a partire dal 2000 e sono stati fissati i
termini per la presentazione delle domande relative al bando del
“settore industria” del 2000;
Visto il decreto ministeriale del 21 dicembre 2000, e successive
modifiche e integrazioni, con il quale, sulla base delle specifiche
proposte formulate dalle regioni e dalle province autonome del
centro-nord, sono stati individuati i punteggi relativi alle
priorita’ di cui all’art. 6-bis, comma 2, del regolamento, da
utilizzare ai fini dell’indicatore regionale di cui all’art. 6, comma
4, lettera a), numero 4, dello stesso regolamento, con riferimento
alle domande del “settore industria” per l’anno 2000;
Visto il proprio decreto del 10 luglio 2001, concernente la
formazione delle graduatorie delle iniziative ammissibili alle
agevolazioni del bando “industria” del 2000 e, tra queste, quella
ordinaria della regione Lazio;
Visto il completamento di programmazione del DOCUP Lazio
2000-2006 e in particolare, la sottomisura IV.1.4 – Aiuti agli
investimenti delle PMI;
Considerato che il predetto complemento di programmazione prevede
che la sottomisura IV.1.4, per le aree obiettivo 2 e phasing out, sia
attuata anche attraverso il ricorso al finanziamento alle imprese che
ne abbiano fatto richiesta con l’utilizzo della legge n. 488/1992,
realizzando accordi con il Ministero delle attivita’ produttive;
Vista la nota n. 169346 del 13 dicembre 2001 della regione Lazio
ed i successivi chiarimenti con i quali si conferma la destinazione
di risorse aggiuntive al bando del settore “industria” del 2000 della
legge n. 488/1992, a valere su quelle stanziate per il 2001 e per il
2002 per la sottomisura IV.1.4 del DOCUP 2000-2006, per un importo
complessivo di 14.741.236 euro per le aree obiettivo 2 e 4.060.833
euro per le aree ammesse al sostegno transitorio a titolo
dell’obiettivo 2, da assegnare ai progetti, inseriti nella
graduatoria ordinaria della stessa regione eleggibili al DOCUP
medesimo, prioritariamente a quelli gia’ agevolati con le risorse
nazionali, in sostituzione di queste ultime, e successivamente a
quelli non agevolati;
Vista la convenzione del 14 giugno 2002 della regione Lazio con
il Ministero delle attivita’ produttive;
Rilevate, tra le iniziative della suddetta graduatoria ordinaria
della regione Lazio agevolate in sede di formazione della graduatoria
medesima con le risorse nazionali relative alle aree depresse, quelle
compatibili con il DOCUP Obiettivo 2 Lazio 2000-2006 ed agevolabili
con le predette risorse rese disponibili dalla regione, tenuto conto
della limitazione nei confronti delle imprese operanti nel settore
dei servizi, di cui al punto 2.2, lettera a), del citato testo unico
delle direttive approvato con decreto ministeriale del 3 luglio 2000,
nonche’ del compenso spettante alle banche concessionarie e
dell’onere relativo agli accertamenti sulla realizzazione dei
programmi di investimenti, di cui, rispettivamente, all’art. 1, comma
2 ed all’art. 10, comma 1, del regolamento;
Visto l’art. 16 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,
recante le norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze
delle amministrazioni pubbliche;
Decreta:
Articolo unico
Le risorse finanziarie previste nell’ambito del DOCUP Lazio
2000-2006, a valere sulla sottomisura IV.1.4 del DOCUP medesimo di
cui alle premesse, rese disponibili dalla regione per lo scorrimento
della graduatoria ordinaria del bando “industria” del 2000, sono
prioritariamente assegnate alle iniziative agevolate in sede di
formazione della graduatoria medesima con le risorse nazionali
relative alle aree depresse. Le iniziative citate sono quelle
indicate negli elenchi allegati al presente decreto (allegato 1: aree
ob. 2 e allegato 2: aree ammesse a sostegno transitorio). Con
separato decreto in pari data vengono individuate le iniziative del
medesimo detto bando non agevolate ed assegnatarie delle risorse
residue.
Roma, 14 novembre 2002
Il direttore generale: Pasca di Magliano

Allegato 1

—-> vedere allegato da pag. 17 a pag. 18 della G.U. vedere allegato a pag. 19 della G.U.

DECRETO 14 novembre 2002

Edilone.it