D.P.R. 13 febbraio 1981, n. 341, punto 11 ter - Comma 1 dell'art. 4 del R.D. 12 maggio 1927, n. 824 | Edilone.it

D.P.R. 13 febbraio 1981, n. 341, punto 11 ter – Comma 1 dell’art. 4 del R.D. 12 maggio 1927, n. 824

D.P.R. 13 febbraio 1981, n. 341, punto 11 ter - Comma 1 dell'art. 4 del R.D. 12 maggio 1927, n. 824 - Chiarimenti
Circolare Ministeriale

Come è noto con circolare n. 16355 del 27 aprile 1982
(circolare tecnica n. 14/1982) l’ANCC aveva fornito alcune indicazioni
ai fini della pratica applicazione del D.P.R. in oggetto.
A seguito di richieste di chiarimento da parte di alcune categorie
interessate si è ritenuto opportuno fornire i seguenti ulteriori
elementi informativi.
Tenuto conto che trattasi di apparecchi che in base alla disciplina in
argomento sono esclusi dal campo di applicazione delle norme
regolamentari riguardanti gli apparecchi a pressione;
rilevato che l’art. 241 del D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547,
disciplina gli apparecchi esclusi dalla applicazione della normativa
sopra richiamata;
acquisito in merito il parere del Ministero del lavoro e della
previdenza sociale espresso con nota n. 21910 del 20 luglio 1987;
sentito anche sul merito il Consiglio tecnico dell’Istituto “Materiali
e collegamenti degli apparecchi a pressione” nella seduta del 5 e 6
febbraio 1987;
si chiarisce che per ottemperare alla condizione prevista al punto b)
della sopra richiamata circolare n. 16355 del 27 aprile 1982 è
sufficiente che venga acquisita la certificazione del costruttore
attestante che l’apparecchio possieda i necessari requisiti di
resistenza e di idoneità all’uso cui viene destinato in conformità a
quanto previsto dall’art. 241 del D.P.R. 27 aprile 1955, n. 547.

D.P.R. 13 febbraio 1981, n. 341, punto 11 ter – Comma 1 dell’art. 4 del R.D. 12 maggio 1927, n. 824

Edilone.it