CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - PROVVEDIMENTO 23 marzo 2012 | Edilone.it

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE – PROVVEDIMENTO 23 marzo 2012

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - PROVVEDIMENTO 23 marzo 2012 - Modifica al regolamento di organizzazione e funzionamento. (Provvedimento n. 11). (12A03517) (GU n. 72 del 26-3-2012 )

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE

PROVVEDIMENTO 23 marzo 2012

Modifica al regolamento di organizzazione e funzionamento.
(Provvedimento n. 11). (12A03517)

IL PRESIDENTE

Visto il decreto legislativo 31 dicembre 2009, n. 213, recante
«Riordino degli enti di ricerca in attuazione dell’ art. 1 della
legge 27 settembre 2007, n. 165» ed in particolare l’art. 3 e l’art.
7;
Visto il decreto del Presidente n. 18 del 10 marzo 2011 di
emanazione dello statuto del Consiglio nazionale delle ricerche ai
sensi dell’art. 3, comma 3, del decreto legislativo 31 dicembre 2009,
n. 213, prot. AMMCNT-CNR n. 0021791 del 10 marzo 2011 ed il relativo
avviso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana – serie generale – n. 90 del 19 aprile 2011;
Visto il regolamento di organizzazione e funzionamento del
Consiglio nazionale delle ricerche emanato con decreto del Presidente
del 4 maggio 2005, prot. n. 25033, e pubblicato nel supplemento
ordinario n. 101 alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.
124 del 30 maggio 2005;
Vista la delibera n. 20 del 22 febbraio 2012 di approvazione della
modifica di regolamento di organizzazione e funzionamento in
attuazione dell’art. 13 comma 4 dello statuto;
Vista la nota del Capo del Gabinetto del Ministro dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca (MIUR) prot. AOOUFGAB n. 3746/PF del
6 marzo 2012 con la quale si invita a valutare l’ipotesi di istituire
nella fase transitoria di avvio delle nuove strutture dipartimentali
un Comitato ordinatore con il compito di coordinare dal punto di
vista scientifico le linee tematiche dei costituendi dipartimenti;
Vista la delibera n. 22 del 7 marzo 2012 di modifica della delibera
n. 20/2012 con a quale il Consiglio di amministrazione recepisce le
indicazioni ministeriali;
Vista la nota del Direttore Generale della Direzione generale per
il coordinamento e lo sviluppo della ricerca del Dipartimento per
l’universita’, l’alta formazione artistica, musicale e coreutica e
per la ricerca del MIUR prot. 383 del 16 marzo 2012 con la quale il
Ministero, esaminate le delibere in questione, esprime parere
favorevole alla proposta di modifica del regolamento;
Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, istituzione del Ministero
dell’universita’ e della ricerca scientifica e tecnologica, ed in
particolare l’art. 8 comma 4;
Ritenuto di dover provvedere all’emanazione della modifica
regolamentare nelle more della adozione e approvazione dei nuovi
regolamenti conseguenti alla riorganizzazione del CNR;

Emana

1. l’unita modifica al Regolamento di organizzazione e
funzionamento del Consiglio Nazionale delle Ricerche emanato con
decreto del Presidente del 4 maggio 2005, prot. n. 25033, e
pubblicato nel supplemento ordinario n. 101 alla Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 124 del 30 maggio 2005;
2. la predetta modifica sara’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana ai sensi dell’art. 8, comma 4 della legge 9
maggio 1989, n. 168 ed entrera’ in vigore il giorno successivo a
quello della pubblicazione;

Articolo unico

1. Gli articoli 55 e 56 del Regolamento del Consiglio Nazionale
delle Ricerche sono sostituiti dai seguenti:

Art. 55.

Disposizioni transitorie
per la prima istituzione dei dipartimenti

1. In prima applicazione dello Statuto le allivita’ del CNR sono
organizzate nei seguenti dipartimenti:
1. scienze biomediche;
2. scienze fisiche e tecnologie della materia;
3. scienze del sistema terra e tecnologie per l’ambiente;
4. scienze chimiche e tecnologie dei materiali;
5. ingegneria, ICT e tecnologie per l’energia e i trasporti;
6. scienze bio-agroalimentari;
7. scienze umane e sociali, patrimonio culturale.
2. I dipartimenti individuati dal presente articolo potranno essere
modificati o soppressi con le procedure di cui all’art. 13 dello
Statuto del CNR.

Art. 56.

Disposizioni transitorie
per il riordino delle strutture scientifiche

1. Con decreto del Presidente, adottato previa delibera del
Consiglio di amministrazione, sono individuati in via provvisoria gli
istituti afferenti ai dipartimenti sulla base delle proposte
presentate dai direttori degli istituti acquisito il parere dei
consigli dei dipartimenti esistenti al momento dell’entrata in vigore
dello Statuto. Nel decreto sono altresi’ individuati il personale e
le strutture di supporto al dipartimento su proposta del Direttore
generale.
2. In prima applicazione dello Statuto e in attesa dello
svolgimento della selezione di cui all’art. 18, per ogni dipartimento
e’ nominato dal Presidente un Comitato di seguito denominato
«Comitato ordinatore» rappresentativo delle maggiori aree tematiche
esistenti all’interno dei singoli dipartimenti con il compito
coordinatore, dal punto di vista scientifico, l’individuazione dei
progetti dei costituendi dipartimenti sulla base del Piano triennale
di attivita’ 2012-2014. Il Comitato e’ composto da tre esperti, di
cui uno con funzioni di coordinatore. I componenti del Comitato
ordinatore operano a titolo gratuito, ad essi e’ riconosciuto il
rimborso delle spese sostenute per la partecipazione a riunioni
ritualmente convocate dal coordinatore. Le competenze amministrative
e gestionali del Dipartimento sono svolte dal Direttore generale che
si avvale del personale assegnato al dipartimento.
Roma, 23 marzo 2012

Il presidente: Nicolais

CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE – PROVVEDIMENTO 23 marzo 2012

Edilone.it